Bocce
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Venerdì, 07 Settembre 2012 00:41

1° Torneo Bocce - Totò Marena

Scritto da
Vota questo articolo
(6 Voti)

1° Torneo di Bocce "Totò Marena" 

Il tutto era cominciato giovedì 9 agosto quando sono stati sorteggiati i quattro gironi da quattro concorrenti nei quali sono stati divisi i 16 partecipanti.  Già dalla serata successiva hanno avuto inizio le gare che hanno impegnato i bocciatori per tutte le sere di agosto fino a martedì 21 quando si sono conclusi i gironi eliminatori. Per ognuno dei quattro gironi si sono qualificati ai quarti di finale i primi due classificati. Il primo quarto ha visto prevalere Franco Epifani su Michele Lupo: dopo aver perso di misura il primo set, Epifani ha saputo ristabilire la parità nel secondo set e poi ha vinto agevolmente il terzo. 

 

Il secondo quarto, sicuramente il più interessante, ha visto impegnati Cosimo Leone, autentico Deus ex machina di tutto il movimento bocciofilo cittadino, e Antonio Papa, recente vincitore, in coppia con Domenico Pierri, dello scorso quadrangolare dedicato a Walter Scalpello. I due contendenti hanno dato vita ai primi due set molto combattuti ma nel terzo è stato Papa ad imporsi per 12 a 3.

 


Il quarto di finale che doveva essere il più scontato che vedeva di fronte il pluridecorato Maurizio Mogavero contro l’emergente Gianni Presiccio è stato più combattuto del previsto: infatti Presiccio è riuscito a portare al terzo set il suo avversario facendoli così perdere, per la prima volta un set.

 

Anche il terzo set è stato combattuto ma alla fine Mogavero ha avuto la meglio. Nel quarto quarto di finale Domenico Pierri non ha avuto difficoltà a sbarazzarsi per due set a zero di Riccardo Piccinno che pure aveva vinto il proprio girone di qualificazione. Le due semifinali sono state senza storia: Maurizio Mogavero ha superato nettamente per due set a zero Domenico Pierri in una gara che si è svolta di mattina. L’altra semifinale, che sembrava più equilibrata, ha visto Antonio Papa travolgere Franco Epifani, autore di una prestazione inguardabile, al quale ha lasciato solo sei punti nei due set disputati. 

 

Si è giunti quinti al giorno delle finali: in quella per il terzo posto, Franco Epifani ha ripreso a giocare a ha fatto un sol boccone di Domenico Pierri, aggiudicandosi così il terzo posto. Nella finalissima è partito subito forte Maurizio Mogavero che si è aggiudicato il primo set con il punteggio di 13 a 7. Il secondo set ha visto il perentorio ritorno di Antonio Papa che ha riequilibrato la situazione aggiudicandosi il set con un sonante 12 a 1. Nel terzo set Mogavero ha ripreso il suo passo, vincendo in scioltezza con un tranquillo 12 a 7. 

 

Quindi anche questa volta, anche se con qualche difficoltà in più, Maurizio Mogavero è risuscito a vincere il torneo, confermando, ancora una volta, di essere, per tutti, l’uomo da battere. 

Alla serata di premiazione, animata da Raffaele Papa, co-organizzatore nonché arbitro delle gare, hanno partecipato quasi tutti i partecipanti al torneo; Alla presenza di numerosi membri della pro loco cittadina, dei familiari ed altri simpatizzanti delle bocce, sono stati consegnati i vari premi: ai primi tre classificati è stata assegnata una coppa, mentre tutti gli altri hanno ricevuto una medaglia di partecipazione. 

 

Letto 2536 volte Ultima modifica il Martedì, 28 Maggio 2013 11:40

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi41
Ieri245
Questa Sett.41
Questo Mese9044
Totale1301510

Lunedì, 21 Agosto 2017 04:37

Chi è on line

Abbiamo 270 visitatori e nessun utente online