Rugby
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Domenica, 29 Marzo 2015 19:45

Svicat-Colleferro 13-26‏

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Sconfitta casalinga per la Svicat Rugby ASD che cede il passo al Colleferro al termine di una partita ben giocata da entrambe le formazioni. Partono bene i salentini che, con Gert Peens, trovano i primi tre punti di giornata. I laziali reagiscono e, poco dopo, trovano la prima meta di giornata portando il parziale sul 3-5 ( errore dalla piazzola poi per l'estremo rossonero).

I salentini riprendono ad attaccare e trovano altri tre punti dalla piazzola con Peens che quindi fissa il parziale sul 6-5. La capolista prova a riprendere in mano il match ma sono ancora gli evergreen a ruggire poco prima dell'intervallo trovando la meta con l'acuto di Riccardo Capoccia, abile a capitalizzare al meglio l'ottimo lavoro del pacchetto di mischia; Peens non sbaglia il piazzato e quindi primo tempo che si chiude sul punteggio di 13-5.

Nella ripresa i rossoneri scendono in campo con un piglio diverso, centrando quasi subito la seconda meta di giornata, poi trasformata dalla piazzola portandosi quindi sul 13-12. Gli evergreen cercano di rispondere colpo su colpo alle offensive dei laziali ma al ventesimo arriva la terza meta di giornata per gli ospiti (errore dalla piazzola) che fissano il punteggio sul 13-19. I Leoni salentini, sotto nel punteggio, provano sino alla fine a rientrare in partita ma a pochi secondi dal fischio finale arriva la beffa della quarta meta di giornata rossonera che consente agli ospiti di centrare il bonus lasciando quindi i padroni di casa senza il punto che avrebbe contribuito a muovere la classifica. A fine partita, chiusa quindi sul 13-26, è arrivato il commento del Presidente Camilli: "Abbiamo assistito ad una buona gara; i miei ragazzi hanno giocato bene e non ho nulla da riproverare alla squadra. Non era certo questo il match da vincere ma per il gioco espresso quest'oggi mi posso dire fiducioso. Francesco De Gioia capitano? E' stata la migliore risposta alle 22 settimane di squalifica che gli erano state comminate dopo il referto del direttore di gara di Ragusa-Svicat; quei quattro punti persi in Sicilia gridano ancora vendetta. Siamo lieti comunque che il nostro ricorso abbia portato alla possibilità di vederlo oggi in campo per difendere i colori della Svicat".

Letto 1254 volte Ultima modifica il Domenica, 29 Marzo 2015 19:57

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi207
Ieri1617
Questa Sett.6577
Questo Mese37593
Totale1264792

Sabato, 24 Giugno 2017 09:09

Chi è on line

Abbiamo 270 visitatori e nessun utente online