Sport
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Domenica, 27 Ottobre 2013 09:54

8° Giornata di Serie A

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

Venerdi 18 ottobre 2013 inizia l’ottava giornata di campionato con l’anticipo alle 18.00 all’olimpico di Roma dove si gioca il big match fra la Roma e il Napoli. Partita che si sblocca nei minuti di recupero del primo tempo con Pjanic. Nel secondo tempo, precisamente al 71 minuto, raddoppia la Roma, grazie ancora all’autore del primo gol, su rigore. Risultato che non cambia e Roma che entra nella storia ottenendo l’ottava vittoria di fila. Roma Napoli finisce 2 a 0.

Sabato 19 ottobre c’è l’anticipo tra Cagliari Catania alle 18.00 nello stadio di Trieste. I “Padroni di casa” passano in svantaggio dopo appena 5 minuti, rete realizzata da Bergessio per i siciliani ma al 26 minuto è Ibarbo a pareggiare i conti. Nel secondo tempo, a 5 minuti dal termine, è Pinilla a punire gli uomini di Maran ed il Cagliari che passa in vantaggio e fissa il risultato finale di 2 a 1 per il Cagliari sul Catania.

Alle 20.45 a San Siro il Milan ospita l’Udinese; Rossoneri che partono forte e al primo contropiede puniscono gli uomini di Guidolin con un gran gol di Birsa al 22 minuto. Partita che non offre più sorprese e nè spettacolo. Il Milan vince 1 a 0 su l’Udinese che non ottiene punti da San Siro.

Domenica 20 ottobre nell’anticipo  di pranzo delle 12.30 agli Atleti  Azzurri d’Italia l’Atalanta riceve la Lazio. Partita subito in discesa per la Dea che va in vantaggio grazie a Cigarini quasi alla fine del primo tempo. Lazio che nella ripresa ha un accenno di reazione e al 53 minuto pareggia con Perea ma a 5 minuti dal termine il solito Denis porta l’Atalanta in vantaggio e risolve la partita. La partita finisce 2 a 1 per l’Atalanta, per la Lazio è  crisi.

Fra le partite delle 15.00 iniziamo con la più interessante: Fiorentina Juventus. Ospiti che vanno in vantaggio con Tevez e poi raddoppiano con Pogba, primo tempo che si chiude sul 2 a 0 per la banda di Conte. Nel secondo tempo, precisamente al 66 minuto, Giuseppe Rossi inizia a scatenarsi e accorcia le distanze ma dieci minuti dopo pareggia i conti. Passano 2 minuti e la Viola va in vantaggio con Joaquin e all’81 minuto ancora Rossi cala il Poker e fa 4 a 2 per la Fiorentina sulla Juventus, disperato Conte. Risultato che rimane tale fino alla fine.

Un’altra partita delle 15.00 è al Mapei Stadium tra Sassuolo e Bologna. Neroverdi che passano in vantaggio al 12 minuto con Berardi ma che poi raddoppiano con Floro Flores al 17’. Al 34 minuto è Diamanti che accorcia ma non basta. Sassuolo che vince 2 a 1 un Bologna che è in crisi nera.

Al Ferraris si gioca Genoa Chievo. Grifone che passa in vantaggio con Gilardino al 22 minuto e primo tempo che si chiude 1 a 0 per i padroni di casa. Nella ripresa il Chievo pareggia i conti con Bentivoglio al 48 minuto ma appena dopo 120 secondi  Gilardino riporta in vantaggio i suoi. Partita che finisce con il risultato di Genoa 2 Chievo 0. Al Picchi il Livorno ospita la Sampdoria e sono proprio i blucerchiati che vanno subito in vantaggio al 19 minuto con Eder; nel finale di partita il Livorno pareggia in pieno recupero con Siligardi ma allo scadere Pozzi segna il 2 a 1 finale per la Sampdoria in casa del Livorno.

Il Parma va a fare visita al Bentegodi dove affronterà il Verona. Dopo appena 10 minuti il Verona va in vantaggio con cacciatore ma viene subito raggiunto da Parolo dopo 9 minuti. Arriva il raddoppio con Cassano al 25 minuto e primo tempo archiviato con gli ospiti in vantaggio. Nel secondo tempo, precisamente al 61, è Jorginho; è sempre quest’ultimo a pareggiare i conti a 2 minuti dalla fine portando in vantaggio i suoi e regalando la vittoria al Verona per 3 a 2 sul Parma.

Ultima partita alle 20.45 si gioca all’Olimpico di Torino dove l’Inter affronterà la banda di Ventura. Toro in vantaggio con Farneurd al 21 minuto e quasi allo scadere del 45esimo è Guarin a pareggiare. Si scende in campo per il secondo tempo e Immobile porta i suoi in vantaggio al 53 minuto; dopo due minuti è Palacio a pareggiare e al 71 minuto e sempre Palacio a portare in vantaggio l’Inter. Al 90 minuto Bellomo riaciuffa la banda di Mazzarri (Inter gioca quasi tutta la partita in 10 per l’espulsione di Handanovic). Partita che finisce con un 3 a 3 tra Torino e Inter.

Letto 1459 volte

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi182
Ieri868
Questa Sett.1825
Questo Mese8208
Totale1300674

Venerdì, 18 Agosto 2017 14:43

Chi è on line

Abbiamo 187 visitatori e un utente online

  • denicolletta