Calcio
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Sabato, 16 Marzo 2013 17:06

OSPITI DI LUSSO PER L’INTER CLUB SALICE SALENTINO

Scritto da
Vota questo articolo
(6 Voti)


 

Un tuffo nel passato, un passato a tinte neroazzurre, ricordi sbiaditi, emozioni indelebili.

Sono trascorsi oltre trenta cinque anni dall’ultima visita di un rappresentante della Beneamata  nella piccola comunità di Salice Salentino . Erano altri tempi , erano i tempi dei vari Sarti, Burgnich, Facchetti, erano i tempi in cui i tifosi vivevano  a pane e calcio; soprattutto  erano i tempi del leggendario Inter Club “Angelo Moratti”, guidato da uno dei più grandi tifosi neroazzurri che la storia “pallonara” di Salice abbia potuto conoscere, Aldo Giannotta, ai più noto come “Mesciu Aldu”, la cui caparbietà e passione per quei colori lo portarono a creare uno dei primi Inter club di tutta Italia. Un club che purtroppo vide il suo epilogo alla fine degli anni ’70, rammaricando tutta la comunità salicese.

 

Ma a volte la storia si ripete, corsi e ricorsi storici.

Ed ecco che due anni or sono, un gruppo di ragazzi ha voluto  riprendere  ciò che fino al quel momento era rimasto incompiuto. Nasce così l’Inter Club “J.Zanetti”  , “partorito” come progetto capace di unire tutti tifosi interisti salicesi, cercando di ricucire i rapporti col passato, tra ciò che è stato e ciò che  sarà.

E’ proprio in questo contesto che,  per rispolverare i ricordi dei tempi andati, i massimi dirigenti del club hanno voluto organizzare un incontro con una delle bandiere più acclamate della storia calcistica italiana,  il piede sinistro di Dio, ovvero Mario Corso, protagonista indiscusso della “Grande Inter” del mago Herrera, ricordato soprattutto per le sue straordinarie e millimetriche punizioni “a foglia morta” che, calciate con l’interno del piede sinistro, imprimevano alla palla una traiettoria alta e strana che superava puntualmente la barriera e si concludeva assai spesso in rete..

L’incontro , aperto a tutta la cittadinanza (tifosi e non) , si terrà sabato 23 marzo 2013, presso il Centro Polifunzionale “Padre B. Perrone” a partire dalle ore 17.00, e vedrà l’intervento anche di Bedy Moratti, sorella del Presidente Massimo Moratti, del Dott. Sergio Spairani, Responsabile Nazionale degli Inter Club , e di Giovanni Pezzuto , Coordinatore Inter Club Regione Puglia. Accorrete numerosi!

Letto 1942 volte

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi440
Ieri1802
Questa Sett.4560
Questo Mese18719
Totale1289617

Venerdì, 28 Luglio 2017 10:50

Chi è on line

Abbiamo 362 visitatori e nessun utente online