Calcio
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Giovedì, 13 Febbraio 2014 23:40

Prima Divisione, il Lecce passa in rimonta a Barletta

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Dopo la sconfitta interna rimediata la scorsa settimana contro il Perugia, il Lecce riparte dal Cosimo Puttilli di Barletta per continuare il proprio cammino verso la vetta della classifica.

La squadra di Nevio Orlandi scende in campo con un 4-3-2-1, con l'unica punta Simone Andrea Ganz, figlio del più celebre Maurizio, supportato dai due fantasiti Ilari e D'Errico. Il Lecce risponde con un rivisitato 4-4-2, con Lerda che deve fare a meno degli squalificati D'Ambrosio e Papini, oltre agli indisponibili Diniz e Martinez. In difesa si rivede il recuperato Vinetot che affianca al centro Abruzzese, mentre sulla corsia di destra opportunità per Sales che prende il posto di D'Ambrosio. Sulla mediana c'è per la prima volta dal primo minuto Barraco preferito a Doumbia sulla destra, Ferreira Pinto a sinistra e De Rose centrale con Bogliacino. Tandem d'attacco formato da Beretta e Miccoli. In campo, complice anche l'atmosfera da derby, è battaglia sin dai primi minuti, con le squadre che giocano a viso aperto mettendo grinta e determinazione in ogni giocata. Il Lecce prova da subito a prendere in mano le redini del gioco e già al 5' sulla solita punizione pennellata in mezzo da Miccoli, è Beretta che di testa impegna in presa il portiere biancorosso Liverani. Poco dopo Ferreira Pinto manda fuori da buona posizione calciando malamente, poi è ancora Miccoli ad ispirare di testa il solito Beretta che però non inquadra la porta. Alla mezz'ora è però il Barletta a sbloccare i giochi con un tiro a giro di Mantovani sul quale Perucchini non può arrivare. Il Puttilli si infiamma ma il Lecce prova a reagire e al 41' è Miccoli a dare l'illusione del gol con una punizione che però termina sull'esterno della rete. E' l'ultima emozione del primo tempo e le squadre vanno al riposo sul risultato di 1-0 in favore dei padroni di casa.

Ad inizio ripresa Barletta subito pericoloso in avanti con D'Errico che sfugge sulla sinistra ai difensori giallorossi e calcia dal limite dell'area piccola, Perucchini questa volta si supera e devia in calcio d'angolo. Poco dopo è il momento di Doumbia che fa il suo ingresso in campo al posto di Barraco. Nel miglior momento del Barletta arriva però il pareggio del Lecce: Beretta scarica a destra su Ferreira Pinto, la cui botta con il destro viene ribattuta da Liverani. Sulla respinta si avventa Miccoli che di potenza spedisce la palla in fondo alla rete, è 1-1 al 60'. Al 64' i padroni di casa complicano la propria partita con Ferreira che si fa espellere per somma di ammonizioni lasciando il Barletta in dieci uomini. Orlandi corre quindi ai ripari inserendo Maccarone per Ilari con l'intenzione di tenere più compatto il centrocampo. Dopo una conclusione pericolosa del solito D'Errico controllata dalla difesa giallorossa con qualche difficoltà, il Lecce affonda sulla sinistra con Doumbia che crossa basso sul primo palo e trova la deviazione vincente del neo-entrato Amodio per il vantaggio giallorosso al 70'. Orlandi richiama quindi Innocenti per Campagna e Ganz per La Mantia, mentre Lerda manda in campo Salvi al posto di Miccoli ricomponendo la classica linea mediana con Bogliacino trequartista alle spalle dell'unica punta Beretta. Negli ultimi minuti Lecce pericoloso con due tiri dalla distanza di Ferreira Pinto e Bogliacino, poi il fischio finale dell'arbitro Marco Serra di Torino decreta la fine dell'incontro. Per il Lecce una buona prova di carattere contro una squadra, il Barletta, capace di mostrare un buon gioco nonostante la differenza tecnica dei singoli. Per la prossima gara casalinga contro la Paganese, assenti Amodio e Bogliacino per qualifica, rientrerà invece Papini. In dubbio Diniz, Bellazzini e Martinez che si sono allenati a parte nell'ultimo allenamento in quel di Squinzano.

Ferny Ligori

Letto 1591 volte

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi1573
Ieri319
Questa Sett.1892
Questo Mese11912
Totale1322378

Martedì, 26 Settembre 2017 21:59

Chi è on line

Abbiamo 960 visitatori e nessun utente online