Cartoline non spedite

Cartolina 86

Il protagonista di oggi è Luís Rodrigues, portoghese di 25 anni, che dopo essersi laureato in ingegneria biochimica, al momento è ricercatore in chimica degli alimenti. Ci racconta come è stato ritorn...

O protagonista de hoje é Luís Rodrigues, investigador em química de alimentos, 25 anos, que nos diz como foi sair após o lockdown pela primeira vez. Aproveite a leitura!   Aveiro. Um fim-de-semana...

Cartolina 85

                                                                     Il protagonista di oggi è Mattia Placanica, copywriter, fotografo e consulente creativo di comunicazione strategica. Vive a Milano...

Cartoline non  Spedite

La protagonista di oggi è Veronica Calabretta, una ragazza di ventinove anni che vive in uno dei comuni più colpiti dal Covid-19 nella provincia di Brescia, e che durante il periodo del lockdown avreb...

    La protagonista di oggi è Susanna Valzano, una ragazza di ventinove anni originaria della Puglia, che al momento vive a Bologna per uno stage lavorativo. Buona lettura.    Bologna. Giorno libe...

Cartoline non spedite #68 Esami

Cartoline non spedite #65 Blu

Cartoline non spedite #58 Unico proposito

Cartoline non spedite #57 Speciale Natale

Cartoline non spedite #56 Ultima

Cartoline non spedite #55 Golden hour

Non ho mai riflettuto abbastanza circa la mia posizione rispetto ai temporali estivi. Li amo o no? È come se mi dicessero, lo vedi come può cambiare tutto in un momento? Te la ricordi ancora l’estate,...

Cartoline non spedite #54 Sciocchina

È successo tutto molto in fretta. Senza neanche pensarci stavo lì a firmare due copie di contratto e intorno a me, nella stessa stanza, c’erano altri cinque ragazzi che non avevo mai visto prima d’ora...

Cartoline non spedite #53 Marte

Un telo nero, nessun sipario. La vita che si disvela e non sai mai cosa ti riserverà di lì a poco. Nel turbinio di gente che ho conosciuto negli ultimi giorni, una donna coi capelli corti, parlando ...

Cartoline non spedite #52 Sonno

Il tempo del racconto è materiale necessario per fruire di una storia. Di una qualsiasi storia. Se davvero vuoi, dieci minuti li trovi, mi sento dire, e rido perché nei cerchi concentrici dell’esisten...

Cartoline non spedite #51 Cerchio

Succede qualche volta di non voler dire più niente, tutte le parole ti sembrano superflue. Hai un biglietto in mano e una partenza sempre più vicina, e d’improvviso pensi che a volte le cose che desid...

Cartoline non spedite #50 Parole

Tanto va la gatta al lardo che ci lascia il testamento. La notte porta doveri. Rosso di sera, vorrei indietro la primavera. Se son rose, pungeranno. Ho un fiocco nella manica, per voi che m’avete pian...

Non può piovere per semp‒. Ecco che la fronte di Paloma era appena stata raggiunta da una gocciolina dispettosa e scongiurava ora tutti i piani fatti insieme a Jean. Avevano raggiunto il mare insieme ...

Cartoline non spedite #47 Bene

Ho sentito dire che parlare troppo non va bene. Dire tutto, non va bene. Scrivere senza censura, non va bene. Masticare con la bocca aperta, non va bene. Leggere direttamente il finale di un libro, no...

Cartoline non spedite #46 Occhi

In vacanza sono davvero spensierata, e di recente mi è capitato anche di sognare degli unicorni. In uno zaino molto vecchio c'era un quadernetto che di solito usavo per appuntarci dei pensieri sconnes...

Una mongolfiera non vola se non lascia andare vie le zavorre. Zavorra, questa parola ha un suono fantastico. Sembra quasi che già a dirlo se ne riesca a percepire tutta la sua pesantezza. Sulla mensol...

L’improvvisazione mi è difficilissima sulla scena, e mi riesce benissimo nella vita. È che in uno dei due luoghi non mi perdonerei mai di poter ingannare qualcuno.

Cartoline non spedite #44 Puntini

Prima di iniziare a scrivere disinfetto le mani con un gel che ha il profumo di fragole fresche. Mi sembra il minimo, approcciarmi in modo puro a qualcosa di così sacro.

Cartoline non spedite #43 Dislocata

Mi dicono che sono veramente antipatici, e io forse l'ho capito. Ho capito com'è che funziona, che se non sorridi perché dovrebbero sorriderti?

Cartoline non spedite #42 Silenzi

Inizia a piovere. Il tempo di un caffè e ha smesso già. Nessuno può decidere quando fermare la pioggia. Nessuno. Non è cosa mi dici, è cosa non mi dici, perché lo so che si perde (o si nasconde) tutto...

Forse il problema fondamentale della comunicazione è che non ascoltiamo per capire l’altro, ma per rispondergli. È che noi siamo al tempo stesso la porta dove vorremmo entrare e il suo guardiano. Capi...

Cartoline non spedite #40 Adesso

Esiste la vita vera, la vita immaginata, e poi quella voluta. A volte (è raro ma accade), queste tre vite si incontrano e allora viene da chiedersi e adesso? Già, e adesso?

Cartoline non spedite #39 Frammenti

Ci hanno ingannati tutti. Ci hanno ingannati per primi quelli che si sono seduti accanto a noi, a raccontarci la favoletta del "per sempre felici e contenti". Mamme, papà, perché l'avete fatto? Perch...

Cartoline non spedite #38 Sviluppi

Cartoline non spedite #18 Sospensioni

Tutte le promesse che non abbiamo mantenuto e che tornano all'improvviso, quando per caso, ti guarda un ragazzo con gli occhi neri. Un ragazzo in divisa che fa da guardia all'altare della patria. Qual...

Cartoline non spedite #17 Giochi di mano

C'è un ponte. C'è un viaggio. C'è un vuoto da riempire, anche se non ho mai capito di quale sostanza. Al risveglio mi guardo sempre le mani, non so se sia fatto di proposito oppure fine a se stesso. N...

Ho un po’ paura della gente che parla di cose ad alto contenuto sociale, quegli argomenti condivisi da tutti per intenderci, o per la stragrande maggioranza. Ad esempio, potrebbe mai esserci qualcuno ...

Allora (sì, lo so che non si inizia così), dicevo, allora, caro tipo che sei lassù (se ci sei), vorrei usare le tue capacità per qualcosa di più appropriato. Ad esempio, non è granché soddisfacente il...

Cartoline non spedite #14 Se non vuoi

"Siamo sempre più soli” è stata la frase d’esordio di un passeggero col marcato accento romano che è salito sul pullman questo pomeriggio. Senza dire ciao o altro si è rivolto così all’autista e alla ...

Cartoline non spedite #13 Gabbia per due

È una serata sublime, il cielo è magnifico e c'è una palla di rosso fuoco. Ho ripetuto questa frase insieme agli altri ragazzi che erano con me per più di un'ora, cercando di svuotarla di tutto il sig...

(Qualche anno fa, un venerdì sera)Dopo aver lasciato di studiare con tre ore di anticipo (no, dai, non avevo proprio iniziato), io e le mie due amiche siamo arrivate in stazione ed il treno stava per ...

Mi manchi, mi dice, ma è diverso, è sempre diverso quando si tratta di qualcosa che non appartiene a noi. Mi manchi, gli dico. Chissà poi dov’è la differenza, e se c’è. Quel labile confine tra quello ...

Metti un’amica che si sposa, e già questo dovrebbe essere un fatto alquanto insolito (o lieto, dipende dai punti di vista); mettici anche il fatto che adesso gli addii al nubilato, complice la distanz...

Cartoline non spedite #9 Tavolini vuoti

Era da tanto che non uscivo con un vecchio gruppo di amici, per varie vicissitudini, altri impegni, altre amicizie; perciò sì è stato bello stringere tra le mani le bustine di zucchero nel vassoio pos...

Cartoline non spedite #8 Equi in ozio

I ghiaccioli si sciolgono ancora anche se sembra insolito.  Vivere al sud presuppone attraversare un autunno settembrino senza identità. Non è più estate e non è ancora tempo per le foglie di cadere p...

Cartoline non spedite #7 Su un prato lontano

Ti annovero tra le cose che non smetterò mai di capire e dalle quali imparare a ridimensionarmi ogni volta, cara vita. Così, il fatto di aver ritrovato un amico che frequentava il mio stesso corso di ...

È andata così: qualche giorno fa, mi sono ritrovata ad accompagnare un’amica in un negozio di cosmetici e profumi e tutte quelle cose lì che usiamo noi donnine per sentirci più donne. A dire il vero n...

Le ultime sagre di paese. Notti gialle, notti verdi. Notti bianche, le nostre. Altro che impressioni di settembre, qui ci stanno proprio delle audaci e colorite imprecazioni.

Sono seduta al tavolino di un locale all’aperto, in centro, e accanto a me ho una lavagnetta su cui ci sono scritti i piatti del giorno, col gessetto bianco. Il dessert odierno è uno yogurt greco con ...

Scrivere è complicatissimo. E non intendo mettere in fila, una dietro l’altra, le lettere come tanti soldatini. Scrivere senza finzioni è complicatissimo. Uno ci prova e sa che potrà solo avvicinarsi ...

Scorrendo i vari social, questa mattina, ho potuto recuperare le notti stellate di più o meno tutti i miei amici (anche dei meno amici, o solo conoscenti). Una foto di una candela col mare sullo sfond...

Quello che ho capito è che la gente ha dei seri problemi ad accettare la bellezza. Non la sa gestire, per assurdo la ritiene un’azione molto più complicata del quotidiano aver a che fare con le preocc...

More From: Cartoline non spedite

Oggi151
Ieri604
Total151190

Who Is Online

2
Online

13 July 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account