RICETTE SALIC'E'
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Venerdì, 07 Dicembre 2012 08:45

Puccia Leccese

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Ingredienti:


1 kg di farina 00
1 cubetto di lievito di birra
1/2 litro ca acqua tiepida
Q.b. sale
40ml di olio d'oliva

 

PREPARAZIONE


Impastiamo il tutto come faremmo per una normale pizza: sciogliamo accuratamente il lievito di birra in metà d'acqua tiepida, versiamolo nella planetaria, aggiungiamo la farina a pioggia (per garantirne una buona ossigenazione) e cominciamo ad impastare a velocità 1. Nella restante acqua sciogliamo il sale e versiamola nella planetaria (il sale inibisce l'azione dei lieviti, quindi è importante che non vengano in contatto), infine aggiungiamo l'olio e lasciamo andare per 10' : l'impasto sarà pronto quando si presenterà liscio ed omogeneo e la ciotola risulterà pulita.
Copriamo la pasta e mettiamola a lievitare al calduccio: solitamente io la chiudo nel forno preriscaldato a 28°-30° e poi spento.
Quando sarà terminata la lievitazione, diciamo trascorse 2-3 ore, prendiamo l'impasto, rimpastiamolo per 1' e formiamo delle palline di pasta da 200 gr l'una, copriamole con un canovaccio e lasciamole lievitare a temperatura ambiente per un'altra mezz'oretta.
Con le mani schiacciamo le palline di pasta e stendiamole rotonde, di media grandezza 20 -25 cm di diametro: più saranno schiacciate più risulteranno croccanti, ben cotte e con meno mollica all'interno.
Mettiamole subito in forno preriscaldato alla massima temperatura , sistemiamole nella parte bassa del forno, in modo che possano gonfiarsi meglio, e abbassiamo la temperatura a 220°... si cuociono velocemente, in 15' dovrebbero essere perfette!
Tiriamole fuori e lasciamole raffreddare su una gratella, solo dopo tagliamole a metà, se necessario togliamo la mollica in eccesso e farciamole con quello che più ci piace!

Letto 6116 volte Ultima modifica il Mercoledì, 12 Dicembre 2012 16:03

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Elisiana Massafra

Laureata in Ingegneria Informatica presso l’Università del Salento attualmente lavora in una azienda di consulenza di Lecce. Tra le sue passioni, oltre alla tecnologia, ci sono gli animali e la natura, infatti uno dei suoi passatempi preferiti sono i documentari. Un altro aspetto della sua personalità sono i libri, principalmente gialli ed horror.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi42
Ieri215
Questa Sett.945
Questo Mese4519
Totale1474903

Venerdì, 21 Settembre 2018 05:59

Chi è on line

Abbiamo 74 visitatori e nessun utente online