RICETTE SALIC'E'
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Ricette

Ricette (181)

Salice, sali-ce, salic'è, salicè, salicé, salice salentino, salento, informazioni, lecce, portale, associazione, cultura, sport, attualità, fotografia, ricette, ricette del giorno, ricette antiche

Martedì, 18 Marzo 2014 15:33

19 marzo - Festa del papà SFINCI SICILIANI

Scritto da

 

 

 

SFINCI SICILIANI

 

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Mercoledì, 27 Marzo 2013 08:39

TORTA FREDDA ALLO YOGURT

Scritto da


INGREDIENTI

  • 200 g di biscotti frollini tipo Granturchese
  • 100 g di burro
  • 1 Kg di yogurt alle fragole
  • 4 cucchiai di zucchero a velo
  • 4 fogli di gelatina
  • 30 g di cioccolato fondente

PREPARAZIONE

  • Tritare molto finemente i biscotti in un robot da cucina.
  • Mettere in una ciotola il burro, fallo ben ammorbidire lavorandolo con una forchetta ed unirvi i biscotti tritati, mescolando bene per creare un impasto ben amalgamato.
  • Mettere in una tortiera apribile un foglio di carta da forno sul fondo, tagliandolo di misura, ed una striscia lungo i bordi, in modo da foderarlo.
  • Mettere sul fondo della tortiera l'impasto di burro e biscotti e compattare molto accuratamente aiutandosi con un batticarne. Mettere in frigorifero.
  • Mescolare lo yogurt con lo zucchero a velo setacciato.
  • Mettere a mollo in acqua fredda i fogli di gelatina per 10 minuti. Strizzarli e metterli in un pentolino assieme ad un cucchiaio d'acqua.
  • Portare il pentolino sul fuoco più piccolo del fornello, accendere e far sciogliere la gelatina mescolando con un cucchiaio di legno e togliendo di tanto in tanto il pentolino dal fuoco per evitare che la gelatina si scaldi troppo.
  • Appena si sarà sciolta e sarà ben omogenea mescolarla allo yogurt e mescolare accuratamente.
  • Mettere lo yogurt nella tortiera sopra lo strato di biscotto e riporre in frigorifero per almeno 3 ore.
  • Trascorso il tempo indicato aprire lo stampo a cerniera, eliminare la striscia di carta da forno messa lungo il bordo molto delicatamente, quindi disporre la torta in un piatto. Io solitamente il foglio di carta da forno messo sotto lo lascio.
  • Mettere il cioccolato in un pentolino e scioglierlo su fuoco molto molto basso, quindi aiutandosi con un cucchiaio di legno colarlo a filo sul dolce per decorarlo.
  • Mantenerlo in frigorifero fino al momento di servirlo.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Mercoledì, 27 Marzo 2013 08:36

LINGUETTE CON GRANELLA DI ZUCCHERO

Scritto da


INGREDIENTI

  • 3 uova
  • 250 g di zucchero
  • 250 g di farina di grano tenero tipo 00
  • 150 g di granella di zucchero

PREPARAZIONE

  • Rompere le uova in una terrina, unire lo zucchero e montare con le fruste o nella planetaria con il gancio a frusta fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
  • Quando il composto è ben montato unire la farina molto lentamente, facendola scendere da un setaccio, un cucchiaio alla volta incorporandola con un cucchiaio di legno con movimento dall'alto in basso per non smontarlo.
  • Foderare almeno un paio di teglie da forno con carta da cucina.
  • Mettere l'impasto in una tasca da pasticcere con la bocca liscia e formare dei biscotti allungati tipo lingue di gatto. Farli piuttosto piccoli e sottili perchè in cottura tendono a gonfiare molto. Per la stessa ragione lasciare molto spazio fra un biscotto e l'altro.
  • Cospargere con la granella di zucchero e cuocere a 180°C per una decina di minuti circa. Devono apparire ben dorati.
  • Attendere che siano ben raffreddati prima di staccarli dalla teglia da forno.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Mercoledì, 27 Marzo 2013 08:33

TORTA SALATA AI CARCIOFI

Scritto da


INGREDIENTI

  • 300 g di pasta brisè
  • 6 carciofi
  • 1 limone
  • 4-5 rametti di prezzemolo
  • 250 ml di brodo vegetale
  • 1 cipolla bionda
  • 4 cucchiai d'olio extravergine di oliva
  • sale fino
  • pepe nero macinato al momento
  • 100 g di scamorza affumicata
  • 200 ml di latte intero
  • 2 uova

PREPARAZIONE

  • Lavare i carciofi, togliere le foglie dure più esterne fino ad ottenere i cuori formati solo da foglie chiare e tenere, tagliare le punte. Tagliarli a metà, eliminare il fieno, ridurli a piccoli spicchietti e metterli in acqua acidulata con il limone. Utilizzare anche i primi 8-10 centimetri del gambo. Togliere la parte esterna più coriacea con un pelapatate e affettarli. Mettere anch'essi nell'acqua acidulata.
  • Lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarle con la mezzaluna su un tagliere.
  • Scaldare il brodo.
  • Pelare la cipolla, tagliarla verticalmente in quattro parti e affettarla finemente.
  • Mettere in una padella l'olio, la cipolla e portarla sul fuoco. Farla dorare a fiamma media, quindi unire un pizzico di sale, un cucchiaio di brodo vegetale e cuocere per un paio di minuti.
  • Unire i carciofi ben scolati e farli cuocere per un paio di minuti mescolando.
  • Unire un pizzico di sale, una grattugiata di pepe, un mestolo di brodo vegetale e cuocere per 10 minuti a fiamma media coperto.
  • Scoperchiare, cuocere per un paio di minuti a fiamma vivace mescolando di continuo, unire un cucchiaio di prezzemolo tritato e spegnere.
  • Estrarre la pasta brisè dal frigo, lavorarla brevemente con le mani, e tirarla con il mattarello nello spessore di 4-5 millimetri circa.
  • Rivestire una teglia rotonda da 28 cm di diametro con un foglio di carta da forno, foderarlo con la pasta e punzecchiare il fondo con i denti di una forchetta. Tagliare un foglio di carta da forno di misura, metterlo sopra la pasta e coprire con dei fagioli secchi, che serviranno a non far alzare la pasta in cottura. Informare quindi per 15 minuti a 190°C.
  • Nel frattempo ridurre la scamorza a cubetti di un centimetro di lato e sbattere in una ciotola il latte con le uova e un pizzico di sale.
  • Estratta la base della torta salata dal forno, eliminare la carta e i legumi.
  • Cuocere nel forno la pasta per altri 5 minuti.
  • Trascorso il tempo indicato spargere dentro la base della torta i cubetti di provola, quindi i carciofi e unire a filo, cospargendo bene e in modo uniforme, il composto di latte.
  • Infornare sempre a 190° C per 20 minuti, proseguendo di poco la cottura se la superficie non dovesse essere ben dorata.
  • Servire tiepida.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Martedì, 26 Marzo 2013 17:28

TORTA PASQUALINA

Scritto da

INGREDIENTI

Per la pasta

  • 600 g di farina di grano tenero tipo 00
  • 5 g di sale fino
  • 300 g di acqua
  • 40 g di olio extravergine di oliva


Per il ripieno

  • 1 Kg di bietoline da taglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 piccola cipollina bionda
  • sale
  • 500 g di ricotta di mucca
  • 120 g di Parmigiano Reggiano
  • maggiorana
  • 2 uova



Per completare la preparazione

  • olio extravergine di oliva
  • farina per lavorare le sfoglie
  • 6 uova
  • sale

PREPARAZIONE

Per la preparazione della pasta

  • Mettere in una ciotola la farina ben setacciata, unire il sale e mescolare bene. Fare un foro al centro e unire l'acqua e l'olio.
  • Impastare gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Occorrono una decina di minuti circa.
  • Volendo l'impasto può essere fatto nella planetaria con il gancio.
  • Dividere l'impasto in 4 parti, facendo due pezzi più grandi (circa 300 grammi cadauno) e due più piccoli (circa 200 grammi cadauno).
  • Dare ai quattro panetti una bella forma tonda e metterli su uno strofinaccio infarinato. Coprirli bene e farli riposare.

Per la preparazione del ripieno

  • Pulire le bietoline scartando i gambi se sono molto duri e mantenendo solo le foglie. Lavarle bene quindi metterle in una capace pentola senza altra acqua oltre quella che resta sulle foglie dopo il lavaggio.
  • Portare la pentola sul fuoco e cuocere per 5-6 minuti dal bollore.
  • Ritirare le bietoline, metterle in un colino e pestare bene con un cucchiaio per cercare di eliminare più acqua possibile.
  • Mettere in una padella l'olio, la cipolla tritata molto finemente e farla dorare su fiamma dolce.
  • Unire le bietoline, mescolare bene, quindi unire un pizzico di sale e cuocere per 4-5 minuti.
  • Mettere le bietoline su un tagliere ben stese e farle raffreddare, quindi tritarle grossolanamente con un coltello.
  • Mettere in una ciotola la ricotta, le bietoline, il Parmigiano grattugiato (tenendone da parte una manciata abbondante), un pizzico di maggiorana, le uova previste per il ripieno (tenere da parte quelle per completare la preparazione) e mescolare bene.

Per completare la torta Pasqualina

  • Ungere bene una tortiera apribile di diametro 26 centimetri.
  • Stendere uno dei panetti più grandi con il mattarello sulla spianatoia ben infarinata fino ad ottenere una sfoglia molto sottile.
  • Foderare con questa sfoglia la teglia tenendo conto che dovrà salire lungo i bordi e sbordare di almeno 3-4 centimetri.
  • Ungere bene la sfoglia così stesa messa nella teglia e stendere il secondo panetto grande.
  • Sovrapporre questa seconda sfoglia alla prima e farla aderire bene.
  • Mettere nello stampo il ripieno e livellare bene con un cucchiaio.
  • Sempre aiutandosi con un cucchiaio fare 6 fossette equamente distribuite nel ripieno e rompervi dentro le uova  facendo molta attenzione a non rompere i tuorli. Attenzione da questo momento in poi a muovere lo stampo perchè le uova tendono a uscire.
  • Mettere su ogni uovo un pizzico di sale, quindi cospargere con il Parmigiano Reggiano tenuto da parte.
  • A questo punto stendere con il mattarello il primo dei due panetti più piccoli e utilizzare la sfoglia ottenuta per coprire il ripieno. Ungere bene con l'olio, quindi sovrapporre l'ultima sfoglia rimasta.
  • A questo punto ritagliare tutta la parte che sborda a 1 centimetro oltre il bordo dello stampo e ripiegarlo all'interno. Schiacciarlo appena con una forchetta per saldarlo bene e per decorarlo.
  • I ritagli si possono reimpastare, stendere e utilizzare per fare delle decorazioni da mettere sulla superficie della torta.
  • Ungere bene tutta la superficie della torta Pasqualina con l'olio.
  • Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 45 minuti mettendo la teglia nella zona medio bassa del forno.
  • Trascorso il tempo indicato se la superficie non si è ben dorata far cuocere altri 5 minuti un po' più in alto.
  • E' necessario farla riposare almeno un'oretta prima di servirla.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Martedì, 26 Marzo 2013 17:26

PASTA SPECK E ASPARAGI

Scritto da

INGREDIENTI

  • 50 g di speck in una sola fetta o a dadini
  • 250 g di asparagi
  • 1 scalogno
  • 250 ml di brodo vegetale
  • 1 cucchiaio d’olio extravergine di oliva
  • 100 ml di vino bianco secco
  • pepe
  • sale
  • 160 g di pasta

 

PREPARAZIONE

  • Togliere dallo speck il grasso in eccesso.
  • Lavare accuratamente gli asparagi sotto acqua corrente, rimuovere la parte bianca del gambo, raschiarli con un coltello non troppo affilato facendo molta attenzione a non toccare le punte, fragili e delicate.
  • Tagliare i primi 2-3 cm di punta ed affettare il gambo in dischetti di mezzo centimetro di spessore.
  • Spellare lo scalogno e tritarlo finemente.
  • Scaldare il brodo.
  • Mettere in una padella l'olio, lo scalogno tritato e farlo ben dorare su fiamma vivace.
  • Unire lo speck e farlo appena colorire, quindi unire il vino bianco e farlo evaporare a fiamma vivace.
  • Unire gli asparagi, una grattugiata di pepe e far cuocere per qualche minuto a fiamma vivace.
  • Unire un mestolo di brodo vegetale, coprire e cuocere a fiamma media per 10 minuti circa. Se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo unire altro brodo vegetale.
  • A fine cottura regolare di sale e coprire, tenendo da parte qualche punta per decorare i piatti.
  • Lessare la pasta in abbondante acqua salata e, poco prima di scolarla, aggiungere mezzo mestolo di acqua di cottura nella padella del condimento, quindi accendere il fuoco.
  • Saltare la pasta scolata a fiamma vivace nella padella del condimento per qualche minuto, girando di frequente.
  • Servire immediatamente decorando con le punte tenute da parte.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Martedì, 26 Marzo 2013 17:19

PASTA ZUCCA E SALSICCIA

Scritto da

INGREDIENTI

  • 100 g di polpa di zucca
  • 100 g di salsiccia
  • mezzo cucchiaino di semi di finocchio
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio d'olio extravergine di oliva
  • 100 ml di vino bianco secco
  • 250 ml di brodo vegetale
  • sale fino
  • 160 g di pasta
  • sale grosso

PREPARAZIONE

  • Tagliare la polpa della zucca a cubettini piuttosto piccoli, meno di un centimetro di lato.
  • Togliere il budellino esterno della salsiccia e spezzettarla.
  • Mettere in un mortaio i semi di finocchio e pestarli.
  • Spellare lo scalogno e tritarlo finemente.
  • Mettere in un padellino antiaderente l'olio, lo scalogno tritato e farlo dolcemente dorare. Unire la salsiccia, i semi di finocchio e rosolarla a fiamma vivace finché non risulta ben colorita.
  • Bagnare con il vino e farlo evaporare a fiamma vivace.
  • Unire la zucca a cubetti, cuocere per 1-2 minuti continuando a mescolare, quindi bagnare con 2-3 cucchiai di brodo vegetale. Cuocere per 5 minuti, a fiamma media, coperto. Trascorso il tempo indicato assaggiare la zucca che dovrà essere cotta, ma non spappolarsi. Regolare di sale, spegnere e tenere coperto.
  • Lessare la pasta in abbondante acqua salata e, poco prima di scolarla, aggiungere mezzo mestolo di acqua di cottura nella padella del condimento, quindi accendere il fuoco.
  • Saltare la pasta scolata a fiamma vivace nella padella del condimento per qualche istante, girando di frequente.
  • Servire immediatamente.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Venerdì, 08 Marzo 2013 09:23

PAELLA VEGETARIANA

Scritto da


 

 

INGREDIENTI

  • 1 piccolo peperone rosso
  • 1 carota
  • 200 g di fagiolini
  • 1 pomodoro rosso
  • 1 piccola cipolla bianca
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 1 bustina di zafferano
  • 2 cucchiai d'olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi d'aglio
  • sale fino
  • pepe
  • 100 g di piselli (peso sgranato)
  • 160 g di riso
  • 50 g di olive nere

PREPARAZIONE

  • Lavare il peperone, rimuovere il torsolo, i semi e le nervature bianche e ridurlo a cubetti.
  • Lavare la carota, raschiarne la superficie se rovinata, affettarla.
  • Lavare i fagiolini, spuntarli, e tagliarli a pezzettini di un paio di centimetri.
  • Lavare il pomodoro, eliminare i semi e tagliarlo a cubetti.
  • Spellare la cipolla e tritarla grossolanamente.
  • Scaldare il brodo.
  • Sciogliere lo zafferano in un cucchiaio di brodo vegetale.
  • Mettere in una capace padella l'olio, l'aglio spellato e la cipolla. Accendere il fuoco e far uniformemente dorare la cipolla. Unire quindi un mestolo di brodo vegetale, coprire e far cuocere per 5 minuti a fiamma media. Mescolare di tanto in tanto ed unire altro brodo vegetale se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.
  • Togliere l'aglio ed unire il peperone, le carote e i fagiolini. Mescolare, farli cuocere per 2-3 minuti su fiamma vivace quindi unire un mestolo di brodo, un pizzico di sale, una grattugiata di pepe e cuocere coperto a fiamma media per 5 minuti.
  • Aggiungere i piselli, i pomodori e cuocere per altri 5 minuti. Mescolare di tanto in tanto ed aggiungere altro brodo vegetale se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.
  • Unire il riso, tostarlo per un paio di minuti, quindi unire 5-6 mestoli di brodo e lo zafferano.
  • Impostare il timer secondo i minuti di cottura del tipo di riso che si sta usando (solitamente 15-18 minuti) e continuare la cottura unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo.
  • A fine cottura unire le olive.
  • Mescolare, lasciare riposare 5 minuti e servire

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Venerdì, 08 Marzo 2013 09:16

BARCHETTA DI PEPERONE, COTTO E SOTTILETTA

Scritto da


INGREDIENTI

  • 1 peperone giallo di medie dimensioni
  • 1 peperone rosso di medie dimensioni
  • sale
  • 200 g di prosciutto cotto
  • 4 sottilette
  • olio extravergine di oliva
  • pepe

PREPARAZIONE

  • Accendere il grill del forno a 250°C e disporre la griglia ad una ventina di centimetri dalle resistenze.
  • Lavare i peperoni sotto acqua fresca corrente e disporli sulla griglia con una leccarda sotto, per evitare che i liquidi che possono colare durante la cottura sporchino la base del forno.
  • Farli rosolare da tutti i lati fintanto che non si saranno anneriti.
  • Ritirarli, metterli in un piatto e coprirli con una ciotola rovesciata. Lasciarli così riposare per 5 minuti. In questo modo si spelleranno meglio.
  • Ad ogni peperone togliere delicatamente il torsolo ed aprirli a metà. Rimuovere i filamenti bianchi, i semi e spellarli.
  • Ricavati i 4 grossi filetti, disporli su un tagliere per condirli.
  • Salare leggermente in superficie, distribuire le fettine di prosciutto cotto sgrassato, le sottilette (mezza per ogni filetto) e fermare le estremità con due stuzzicadenti per cercare di raccogliere il ripieno.
  • Preparate tutte le barchette metterle in una pirofila leggermente unta d’olio, unire una macinata di pepe ed infornare a 200° C per 5-10 minuti, fintanto che la sottiletta non è ben fusa.

 

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Venerdì, 08 Marzo 2013 09:14

COCKTAIL AL VINO

Scritto da


 

INGREDIENTI

  • 1 arancia bionda
  • vino rosso

PREPARAZIONE

  • Lavare accuratamente l'arancia sotto acqua fresca corrente e tagliarla a metà.
  • Spremerne una parte con una forchetta in un colino a maglie fini posto sopra una ciotolina. Ricavare dalla restante parte due fette dello spessore di un centimetro circa, quindi tagliare le fette a metà.
  • Dividere il succo d'arancia in 4 calici, unire in ognuno un paio di dita di vino rosso ed una fetta di arancia.
  • Servire.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Pagina 1 di 13

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi558
Ieri661
Questa Sett.1483
Questo Mese16195
Totale1361648

Mercoledì, 22 Novembre 2017 17:30

Chi è on line

Abbiamo 200 visitatori e nessun utente online