Locale
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Lunedì, 04 Giugno 2018 11:23

Consiglieri di Minoranza: politica familiare dell’Amministrazione del leghista Rosato

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Arriva un attacco per l'amministrazione comunale  di Salice Salentino da parte della minoranza "Salice nel cuore" e dal Partito Democratico di Salice Salentino che accusa la maggioranza "guidata dal sindaco leghista Tonino Rosato e dal vicesindaco socialista  di destra Mimino Leuzzi" di "Una raffica di provvedimenti “ad personam”".

"lascia sgomenti per l’inaudita politica “familiare” messa in campo dalla Giunta (spudoratamente a beneficio degli assessori e dei loro congiunti) e per altre scelte che penalizzano le professionalità dei tecnici locali." dicono Alessandro Ruggeri, Silvia Grasso ed Enzo Marinaci che specificano nel dettaglio che segue:

"Ecco alcuni incredibili atti adottati dal duo Rosato & Leuzzi:Ecco alcuni incredibili atti adottati dal duo Rosato & Leuzzi:
- un assessore si fa asfaltare la strada vicino casa, completandola anche di marciapiede (lavori non previsti dal progetto di 200.000 euro lasciato in eredità dalla passata Amministrazione Tondo);- Il Tar di Lecce, pronunciandosi su ricorso presentato da un parente di un assessore, ha ordinato al Comune di attivare la riqualificazione urbanistica di una zona di proprietà del primo.  La cosa assurda è che il Comune non si è costituito in Giudizio per difendere i propri interessi. Ma vi è di più. Con Delibera di Giunta n. 69 del 30 aprile 2018 (assenti gli assessori di riferimenti che dovevano assumersi la responsabilità delle relative decisioni), il sindaco e le due assessori, tra la scelta di rinnovare il vincolo urbanistico dell’area per ulteriori cinque anni (F3.1 – viabilità) oppure modificare la qualificazione urbanistica della zona rendendola tutta edificabile, cosa hanno scelto? Semplice: la seconda ipotesi e cioè far dichiarare la decadenza dei vincoli per far diventare EDIFICABILE e per di più prevedere anche una strada a servizio dei suoli!!!- il sindaco Rosato, per sostituire temporaneamente (per almeno cinque mesi) un capo Settore assente, ha attribuito qualifica superiore alla moglie dell’assessore Mimino Leuzzi, nominandola Responsabile del settore “Affari generali e Istituzionali, Risorse umane e Servizi democrafici” e attribuendole funzioni dirigenziali. Oltre alla scelta politicamente inopportuna, questa decisione  implica costi per il Comune e per la comunità ( circa 700 euro al mese) che si sarebbero potuti risparmiare affidando, ad esempio,  ad interim il Settore ad altro dirigente comunale in servizio).
E che dire, poi, della decisione di affidare lavori del Cimitero ad una ditta il cui titolare è parente di un assessore? Oppure dell’esclusione dei tecnici di Salice da ogni incarico di progettazione? O del fatto che sono state portate al massimo le indennità di carica di sindaco e assessori?  O ancora della modifica dello Statuto per zittire eventuali dissensi interni e per assicurarsi la poltrona di sindaco e di assessore fino alla fine? o il verde in totale abbandono? O le strade appena asfaltate che vengono interessate da scavi per allacci di fogna? O del personale delle pulizie licenziato dopo dieci anni di lavoro presso il Comune?E l’elenco potrebbe continuare!!! Ma preferiamo fermarci qui e dirvi tutto nel nostro prossimo Comizio. Molto presto!
C’è da chiedersi: perché questa sequenza lunghissima di atti politicamente e amministrativamente sfacciati? Forse volevano stordirci da tanta spudoratezza per lasciarci senza parole? O pensano di avere a che fare con un’opposizione cieca e con una comunità ingenua? 
Sindaco e assessori: siete senza vergogna e dignità!
Amministrare una cosa pubblica richiede doti di imparzialità che, purtroppo, non sono possedute da sindaco e assessori in carica. Per darsi un’aria di competenza o di saggezza amministrativa o per fingersi vittima di accuse infondate, non bastano le belle parole che il sindaco copia da qualche manuale di citazioni  senza distinguere tra autore ed editore e poi pubblica su Facebook! 
Rosato, Leuzzi e gli altri amministratori stanno facendo perdere fiducia nelle istituzioni e nella Res Publica!
Al sindaco e alla Giunta consigliamo:
DIMETTETEVI !!!
Tornate a casa prima che questa politica “ad personam” possa sfociare in conseguenze amministrative gravi; con ripercussioni,  purtroppo, anche per il nostro amato paese."

Letto 125 volte Ultima modifica il Lunedì, 04 Giugno 2018 11:31

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Valentina Capoccia

Ingegnere Informatico, Valentina ha da sempre avuto predilezione per tutto ciò che riguarda il sociale, la cultura e lo sport.

Vicepresidente dell'Associazione Culturale fino a settembre del 2016.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi150
Ieri242
Questa Sett.3033
Questo Mese5590
Totale1482865

Sabato, 20 Ottobre 2018 19:06

Chi è on line

Abbiamo 161 visitatori e nessun utente online