Locale
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Sabato, 24 Febbraio 2018 20:07

Politiche 2018 – Il PD incontra i suoi elettori

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

SALICE SALENTINO – In tanti hanno partecipato all’iniziativa organizzata dal PD di Salice Salentino, diretto da Enzo Marinaci, che ha visto Salvatore Capone e Dario Stefàno incontrare i simpatizzanti del centro sinistra in vista delle elezioni politiche del 4 Marzo 2018. Assente per contrattempo Francesco Boccia.

Per Enzo Marinaci, il Partito Democratico è l’unica vera forza di governo e nel suo appello al voto ha ricordato come l’onorevole Salvatore Capone, proprio a Salice Salentino, ha avuto un ruolo fondamentale per scongiurare la chiusura del locale Comando di Stazione dell’Arma dei Carabinieri.

Tra i presenti anche Alessandro Ruggeri, capogruppo di minoranza in seno al Consiglio Comunale di Salice, che ha lanciato un appello a votare il Partito Democratico. “… ci metto la faccia (a presentare i due candidati, ndr) perché per me la politica è stato un percorso che mi ha portato a crescere – afferma Ruggeri – Il mio augurio è che ognuno di voi sia protagonista.” – conclude.

Salvatore Capone, reduce da una mattinata a Veglie, rivendica i successi ottenuti dal PD (Reddito di Inclusione, Caporalato, Industria 4.0, Jobs Act, Credito d’Imposta). L’onorevole ha ricordato i dati del PIL, che nel 2012 era sotto il 2% mentre oggi è sopra l’1%. Nel suo appello elettorale ha invitato tutti i presenti a sentirsi candidati.

Dario Stefàno, fa un excursus sugli avversari e le loro peculiarità. “Voi immaginate che Salvini possa venire qui a sostituire me nella difesa del negroamaro o del primitivo? Io penso sia una barzelletta. – afferma il Senatore – Noi lo ospitiamo volentieri, che venga qui a fare le vacanze.”.

Anche sul fronte più centrista della destra non si risparmia “Berlusconi ha lo stesso manifesto di 20 anni”. E sull’abolizione della tassa sulla prima casa afferma: “Lui lo diceva, noi lo abbiamo fatto”.

Dure critiche anche all’operato del Movimento 5 Stelle. “Non prendo lezioni di onestà da parte di Barbara Lezzi e Maurizio Buccarella” – afferma – “C’è gente che voterà il Movimento 5 Stelle per le notizie false che hanno diffuso – continua – il rischio è che non si voti il merito ma lo slogan.”.

Nel suo appello elettorale, anche il senatore, ricorda ciò che il Partito Democratico ha fatto nel corso di questi 5 anni concludendo con “Facciamo che l’impegno sia comune”.

Letto 488 volte

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi129
Ieri215
Questa Sett.1032
Questo Mese4606
Totale1474990

Venerdì, 21 Settembre 2018 19:33

Chi è on line

Abbiamo 123 visitatori e nessun utente online