Locale
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Sabato, 02 Dicembre 2017 13:49

Community Library: la Libreria del Chiostro potrebbe diventare realtà

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

SALICE SALENTINO – Il progetto per la Community Libray passa allo step successivo. Ad annunciarlo è stato il sindaco Tonino Rosato, sulla sua bacheca Facebook. “Manca ancora l’ultimo miglio da fare ma la notizia è già un fatto positivo per il nostro Comune!” – dice Rosato. Infatti, come si legge nel comunicato, il progetto è stato presentato ieri alla commissione di valutazione regionale che ha dato il via libera per la fase successiva. Rosato sottolinea che non sarà facile ottenere il finanziamento ma spiega di sentirsi ottimista sulla riuscita del progetto.

Nel lungo post ha ringraziato tutti quelli che hanno preso parte al progetto, compresi i salicesi che il 28 settembre hanno partecipato al workshop presso il convento. Tra i promotori e realizzatori ci sono l’assessore Leuzzi, l’architetto Alessandra Napoletano, il consulente per il piano di gestione dott. Roberto Serra e i progettisti (l’architetto Raffaele Guido e l’ingegnere Francesco Vitale).

Il sindaco rivendica il risultato incassato, sottolineando come: “Salice ha smesso di piangersi addosso, di nascondere il disinteresse di alcuni dietro la scusa del “non ci sono soldi” e ha deciso di mettersi in moto per cercare altrove le risorse! E’ così che opera un’Amministrazione capace, volenterosa e attenta. E lo facciamo con un lavoro di squadra che non si vedeva da tempo, con impegno e umiltà.”. Inoltre, annuncia notizie importati da quel di Roma.

Non manca la stoccata alle opposizioni con il riferimento, tra le righe, a quella guidata da Alessandro Ruggeri. Infatti, nel comunicato ringrazia il consigliere Silvia Grasso per la partecipazione ma si chiede come mai “i due moschettieri” non abbiano partecipato al workshop. La risposta la delega a Fabrizio De André, citando una famosissima canzone: “non possono più dare cattivo esempio”.

Letto 241 volte Ultima modifica il Domenica, 03 Dicembre 2017 11:03

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi5
Ieri368
Questa Sett.5
Questo Mese11463
Totale1379088

Lunedì, 18 Dicembre 2017 00:30

Chi è on line

Abbiamo 201 visitatori e nessun utente online