Locale
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Venerdì, 10 Marzo 2017 10:19

Bilanci consuntivi bocciati e il Comune va verso il baratro

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

La Corte dei Conti ha bocciato i bilanci consuntivi presentati per gli anni 2011, 2012 e 2013 dal Comune di Salice Salentino.

Tante le irregolarità riscontrate e reiterate nel tempo da ricondurre a una incapacità di porre in essere una corretta politica di programmazione e gestione finanziaria”, questo è quanto ha espresso dalla CORTE dei CONTI con la Deliberazione nr 16 del 24 Gennaio 2017, disponendo dunque l’inattendibilità dei Bilanci Consuntivi degli anni 2011-2012-2013, avendo riscontrato forti criticità nella gestione finanziaria dell’Amministrazione Comunale.

A tutto questo si unisce la procedura di riconoscimento dei debiti fuori bilancio e la tempistica dei pagamenti che non è stata gestita in modo rituale e nel rispetto dei termini e delle modalità previsti dalla legge.
Appare, inoltre, particolarmente grave il trascorrere di ben sei anni dall’adozione del provvedimento di riconoscimento del debito, senza che il comune abbia ancora estinto la suddetta debitoria in considerazione che la suddetta operazione di rifinanziamento dei debiti avrebbe dovuto, contestualmente, essere accompagnata dall’assunzione dei relativi impegni di spesa, e non invece, come ha fatto il Comune di Salice Salentino, determinare il mero frazionamento degli impegni di spesa ed il rinvio della copertura finanziaria e del pagamento, anno dopo anno (dal 2011 al 2017), di debiti riconosciuti, ancorché, evidentemente privi di adeguati e sufficienti finanziamenti.
Il Comune ha 60 giorni di tempo per produrre i provvedimenti atti a rimuovere le irregolarità e a ripristinare gli equilibri di bilancio.

L’attuale situazione certifica la totale inaffidabilità di una maggioranza e di un assessore al ramo che hanno rappresentato in questi anni il nulla." ci dice il Consigliere Leuzzi "Penso che una tale situazione potrebbe aver indotto il revisore dei conti a rassegnare le dimissioni.
Quelli che pensano di poter impartire lezioni di correttezza amministrativa agli altri hanno proceduto, secondo la Corte dei Conti, in maniera irrituale non rispettando i termini e le modalità previste dalla legge".
In accordo con Leuzzi è Rosato, facenti parte entrambi della stessa coalizione "Uniti per Salice" e di cui il consigliere proviniciale è candidato sindaco "Emerge ancora con forza l'incapacità di un'amministrazione che in questi 5 anni ha prodotto solo ingenti danni alla comunità salicese, un Sindaco non può manipolare la realtà mentire ai suoi cittadini, violando i principi fondamentali della Pubblica Amministrazione.
Il fallimento amministrativo è sotto gli occhi di tutti, se hanno un po' di dignità dovrebbero chiedere scusa ai cittadini salicesi, altro che “ Salice nel cuore”Sarebbe questa l'alternativa? Sarebbe questo il nuovo che avanza? Sarebbero queste le prove generali di una nuova classe che si candida a governare il nostro Paese?sono certo che dalle urne i cittadini sapranno liberarsi in modo definitivo di questi “buoni a niente e capaci di tutto

Tante le domande e le perplessità in vista di una imminente campagna elettorale che vedrà in campo esponenti di questa attuale amministrazione le cui responsabilità sono evidenziate dai fatti.

Letto 1019 volte Ultima modifica il Venerdì, 10 Marzo 2017 11:00

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Sandro Rizzo

Associazione Culturale Salic'è.

Testata Giornalistica Salic'è l'Espressino Quotidiano

https://plus.google.com/107487753267520857467

www.sali-ce.it
Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi2
Ieri126
Questa Sett.641
Questo Mese3167
Totale1536178

Sabato, 24 Agosto 2019 00:40

Chi è on line

Abbiamo 259 visitatori e nessun utente online