Cartoline non spedite

Cartoline non spedite #60 Le ventiquattro risposte per salvarsi

 Sì, le domande dei parenti che si riuniscono ai pranzi o alle cene, durante le feste natalizie, sono sempre le stesse ogni anno, a seconda che voi siate quel nipote più o meno in una fase di definizione della vostra vita, o già accasato (cosa che comunque non vi farà sfuggire ad un’altra serie di domande). L’unica soluzione, dopo l’accettazione, è trovare dei modi creativi per rispondere, di modo che, non sapranno mai se fate sul serio oppure no (perché diciamocelo, anche noi non lo sappiamo davvero). Quindi, ecco 24 risposte da poter usare per far credere di essere pazzi, o semplicemente molto spiritosi e calmare qualsiasi ansia di sapere qualcosa in più sulle vostre vite (anche perché probabilmente vivete lontani da casa, ed è tutto dire). 

La prima domanda riguarderà sempre l’anima gemella, ecco otto risposte a scelta.
1)Se sto vedendo qualcuno? Oddio, no. Noi esseri umani siamo destinati alla morte. Che senso avrebbe mettere su una famiglia con qualcuno che poi alla fine morirà? *fare uno sguardo a destra e a sinistra e rendersi conto di essere circondati da una serie di coppie e/o famiglie*. 
No, ma nulla di personale. Alla fine ognuno è padrone della propria vita, no? 
2)Se sto vedendo qualcuno? Beh, ti dirò, al momento sto frequentando cinque ragazzi. Ah no aspetta, avevo dimenticato anche una ragazza. Sai, sono in un periodo di sperimentazione. Però, ora che mi ci fai pensare, l’unico che mi piace davvero si trova a Bruxelles, quindi, ti dirò, nulla di serio. 
*fate finta di guardare il cellulare come si fosse arrivato un messaggio* Ahhh, c’è anche Pedro. Che carino, mi ha appena chiesto di uscire. E voi invece, in famiglia tutto bene? 
3)Se sto vedendo qualcuno? Sì, ma sinceramente non ho mai chiesto il nome… *se sono abbastanza intelligenti capiranno come questa sia un’allusione al sesso casuale, mentre se non lo sono, capiranno solo che voi siete pazzi, e forse è meglio così*
4)Se sto vedendo qualcuno? Mah, sinceramente l’altro giorno ho sentito che Tonio sta divorziando. Non lo so, è un periodo in cui tutte le coppie vanno in crisi. Tipo, il vostro matrimonio, continua ancora? 
5)Se sto vedendo qualcuno? Sì, per la verità ho iniziato ad andare dallo psicoterapeuta. Tre volte alla settimana e parliamo di tutto. Mi ascolta, non mi giudica, proprio come si dovrebbe fare in una coppia no? Ma molto meglio, senza drammi.
6)Se sto vedendo qualcuno? Sì grazie, al momento la mia vista è alquanto stabile. Poi magari l’anno prossimo prenderò appuntamento con un oculista, per vedere se devo cambiare la gradazione degli occhiali. 
7)Se sto vedendo qualcuno? Sì, ma al momento è in cura dallo psicologo. Sai, non è facile gestirmi.
8)Se sto vedendo qualcuno? Sì, quel baccalà fritto, me lo passi? Ah, un po’ di vino, grazie, già che ci sei. Oh, comunque sei ingrassata eh. È questo che fa la gravidanza? 
La seconda domanda riguarderà sempre l’università (se ancora non avete un lavoro) e studiate.
1)Mai! Non mi laureerò mai! (In questo caso, che possa essere vero oppure no, si saranno fatti una bella risata e passeranno all’altra domanda);
2)Per la verità mi manca un esame (anche se sono dieci loro non lo sapranno mai). Quindi mi sono detta, ti manca solo un esame, te la puoi prendere con comodo, no? Altrimenti va a finire che poi dopo la laurea ti devi trovare un’occupazione e magari poi inizi a crederti troppo importante.
3)Allora, una laurea è per sempre. Bisogna essere sicuri di voler fare questo grande passo, che poi non esiste divorzio, mica è una cosa da prendere alla leggera, come il matrimonio.
4)Sì. Sto scrivendo la tesi, solo che è una tesi di ricerca, quindi me ne vado cinque mesi ad Honolulu. Sì vabè, che c’entra che studio Architettura. Guarda che le capanne sono delle strutture interessanti. 
5)È che io odio le feste, e quest’idea che quando mi laureerò poi dovrò fare una festa, proprio non mi scende giù.
6)Allora quest’anno c’è già il matrimonio di Roberta. Io mi sono detta, tu vuoi così male alla tua famiglia da far spendere, anche per te, tutti quei soldi? No. Effettivamente Roberta è più scaltra. Rimandiamo.
7)È che io ho finito gli esami, e la prima sessione disponibile era a dicembre. Ora, io non vorrei dire, ma il freddo lo odio. T’immagini a dovermi vestire dimmerda per colpa del freddo, il giorno della mia laurea? Quindi la prossima primavera, sarà perfetto.
8)Mi sono innamorata del mio professore. È questa la verità. Vado a rifare sempre lo stesso esame, lo so a memoria, ma faccio finta di non sapere nulla. E se una volta laureata non dovessi vederlo più? Il mio cuore non può reggere a una simile tragedia.
Le ultime otto risposte sono un regalo che voglio farvi, perché sono come il nero. Vanno bene con tutto. 
1) E Bibbiano?
2) E il riscaldamento globale, allora? 
3) Domani dovrebbe piovere. 
4) Ma tu non eri un uomo?
5) E la pensione? 
6) Vado a controllare il dolce il forno altrimenti si brucia.
7) Ci sono cose più importanti a cui pensare. 
8) Salvini merda.
Oggi404
Ieri692
Total34650

Who Is Online

5
Online

19 January 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account