×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 2689

Wednesday, 20 September 2017 09:32

Guagnano : "Angioma benigno scambiato per cancro "

Written by
Rate this item
(5 votes)

La Corte di Appello di Lecce ha confermato la condanna per l'oncologo Dario Muci, all'epoca dei fatti in servizio presso l'ospedale "Sambiasi" di Nardò.

La condanna inflitta al medico è stata di due anni con pena sospesa poiché non riconobbe un innocuo angioma gigante scambiandolo per un tumore al fegato. Il grave errore del professionista portò la guagnanese B. P. a subire terapie invasive ed inadeguate che la portarono alla morte, a soli 59 anni, nel giugno del 2008 .

Il caso della signora B. P. fu portato alla luce dai legali di famiglia,  Prontera e Vincenti , dopo che nel luglio 2004 alla donna fu diagnosticato un cancro al fegato senza gli opportuni approfondimenti. 

Fino all'aprile del 2007 fu sottoposta a chemioterapia. In questo periodo  un altro medico, grazie ad una TAC , si accorse che la donna aveva un angioma e non un carcinoma. Poco dopo alla sfortunata paziente fu diagnosticata una " citopenia del sangue periferico " causata, in base a quanto stabilito dalle perizie, dalla chemioterapia.

La donna fu sottoposta al trapianto del midollo ma ciò, purtroppo, non riuscì a scongiurarne la morte.

Read 1625 times Last modified on Wednesday, 20 September 2017 11:05

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi625
Ieri823
Total59483

Who Is Online

3
Online

20 February 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account