Locale
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Mercoledì, 18 Aprile 2018 12:09

Marasco e Vincenti candidati sindaco per San Donaci

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

A poco meno di due mesi dal 10 giugno San Donaci si prepara, come altri sette comuni del brindisino, all’elezione del nuovo sindaco e del nuovo consiglio comunale. In attesa della formazione delle liste, che dovranno essere presentate entro il 10 maggio, si conoscono già due dei candidati sindaco.

La coalizione “San Donaci Futura” ha presentato il suo candidato sindaco, Angelo Marasco, proveniente dal mondo cattolico, già militante della Margherita e poi del Pd (fino allo scorso anno) e candidato al consiglio comunale nel 2013 con Domenico Serio.

"Abbiamo salvaguardato tutto ciò che di buono è stato fatto dalle precedenti amministrazioni", ha detto Marasco alla presentazione della sua candidatura lunedì sera nella sede di via Frassaniti. "È la mia prima esperienza, non sto venendo qui a sconfiggere chissà chi. Io mi metto al servizio, questo significa che avrò bisogno di una squadra che mi supporterà direttamente".
"Non dovremo mai far sì che si crei uno scollamento fra chi andrà ad amministrare e chi starà qui ad essere un sostegno, un pungolo, un aiuto", ha sottolineato il candidato di San Donaci Futura. "Dovremo far sì che ci sia una totale e completa unità d'intenti, di energie per annullare lo spazio che l'Io tende ad occupare e per far prevalere il Noi".
“San Donaci Futura” mette insieme il Partito Comunista Italiano dell'uscente assessore ai lavori pubblici Gianluca Zurlo, Liberi e Uguali, coordinato da Marco Lolli e tra i cui iscritti figurano l’attuale sindaco Domenico Fina, l'assessore ai servizi sociali Agnese Baldassarre e il presidente del consiglio comunale Angelo Presta, San Donaci Bene Comune, la lista che cinque anni fa ricandidò come primo cittadino l’allora sindaco uscente Domenico Serio, e Liberi e Forti, che alle ultime comunali presentò come candidato sindaco Marco Pecoraro.

Si ricompatta, dunque, la frattura che cinque anni fa divise il campo del centrosinistra e si ritrovano dalla stessa parte tre dei quattro candidati sindaco del 2013. Il centrosinistra, tuttavia, non correrà unito: la segretaria del Partito Democratico Antonella Vincenti ha presentato la sua candidatura a sindaco con la lista ConVincenti.
"Il mio e il nostro vuole essere un percorso motivato verso la rinascita della nostra città, il suo riscatto che oggi può finalmente contare su un progetto politico forte e convincente", ha scritto Vincenti in un lungo post su Facebook lunedì sera, dopo l'assemblea cittadina del Pd.
"Il progetto è fatto di tanti argomenti, di tante urgenze per San Donaci, e anche perché dentro ci sono persone con una storia politica diversa", prosegue il post della segretaria del Pd cittadino, "ma accomunate dallo stesso obiettivo: dare gambe a un 'cantiere comune' per mettere San Donaci al centro".
"Non è più tempo per le divisioni. Non è più tempo per le 'lotte di cortile', non è più il tempo di piangerci addosso: è il tempo di mettere insieme idee e passioni per fare, fare e fare ancora", ha spiegato Vincenti, che è sostenuta dal suo partito, dall'associazione culturale Sandro Pertini dell'uscente assessore al bilancio Maurizio Greco, da Forza Italia e da un pezzo di Noi Con l’Italia.
Marcello Taurino (Noi Con l'Italia) si è invece defilato, non condividendo, a suo dire, l'imposizione del candidato sindaco e un'alleanza innaturale fra centrodestra e centrosinistra, che non parta da progetti concreti per la città.
Contattata da Salic'è, Vincenti ha spiegato che "vorrei si ragionasse in termini di programmi e idee, piuttosto che di fronti di partito, per le quali non è difficile trovare convergenze propositive".
Non hanno ancora sciolto le riserve Albanuova dell'attuale vicesindaca Mariangela Presta, la Lega di Lelio Lolli e il Movimento 5 Stelle.
 
 
Gianmarco RIZZO
Corrispondente per San Donaci
Letto 1340 volte Ultima modifica il Mercoledì, 18 Aprile 2018 12:21

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi78
Ieri185
Questa Sett.78
Questo Mese4025
Totale1489028

Lunedì, 19 Novembre 2018 15:28

Chi è on line

Abbiamo 150 visitatori e nessun utente online