Letteratura
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Venerdì, 16 Febbraio 2018 19:45

Cartoline non spedite #29 Mani fredde In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

 yaoyao

Le mie mani fredde, le metto in tasca e riesco a sudare nonostante le mie mani fredde. Ho percorso a piedi chilometri, senza mai chiedermi quando sarei arrivata. Avrei voluto trovarti a metà strada. Qui la gente è cattiva, fa solo finta di essere buona che è il tipo di cattiveria peggiore, secondo me. È sempre meglio sapere subito con chi hai a che fare. E tu hai fatto benissimo a dirmi tutto, o quasi. Io non volevo sapere, solo perché avrei voluto raccontarti di me, ma non come quando si racconta una favola. Con una punta di egoismo. Avrei voluto raccontarti i giorni che passano e che segno sull’agenda, e i particolari che per gli altri non sono importanti. Come si fa ad essere liberi? A non aver paura di dire la verità? Cammino accanto alle persone e mi domando a cosa pensano, cosa sognano e se combattono almeno un poco per realizzarli questi sogni. A volte mi capita di invidiare le statue di marmo fredde e immobili, senza pensieri, senza ardori, senza pulsioni. Poi mi redimo, il problema è che le mani restano fredde anche se di sogni ne ho fin troppi e a volte è così difficile scegliere, dar priorità a uno piuttosto che all’altro. E poi i sogni sono un grande guaio, perché a volte ti capita di incontrare persone che non ne hanno (e se li hanno non te li dicono) ed è complicato scontrarsi con la realtà. A me la realtà non piace per niente, ad esclusione della mia. E poi “piacere” è sempre un modo di dire e quasi  mai di provare.
Odio chi specula sulla vita degli altri, sui sogni degli altri. All’inizio cerco di non darlo a vedere, mi faccio piccola e indifesa, ho capito che è il modo migliore per far uscire la vera natura di chi ti sta accanto. Gli approfittatori non hanno scrupoli, e non perdono tempo a mostrarsi per quello che sono. Cercano di schiacciarti, di far prevalere la loro grandezza (piccolezza, per me), pensano di essere migliori e più furbi. Migliori di chi? Migliori per chi? C’è una palestra come luogo fisico e una palestra come luogo metafisico. Riconoscerle e stabilire la differenza è difficile, anima e corpo hanno bisogno di allenarsi allo stesso modo. La debolezza va bene solo quando è privata, e gli occhi rossi danno adito a troppe domande e a poche risposte sincere. Se ti ricorderai di quel giorno, senza dirmelo, io ti ricorderò ogni giorno e saprai di poter essere immortale, come tutte le cose alle quali permettiamo di continuare a vivere e torturarci. Abbiamo ballato un tango e domani non ricorderai neppure il mio nome, perché non te l’ho mai detto, perché ne ho tanti, perché non è importante. Il mio profumo però, quello sì, lo avrai addosso, nell’incrocio dei passi, nel tormento della mente, io ti guardo a testa in giù e non vedo niente, mi rincorro e mi spavento, mi rifletti e ti perdo. L’aria che non respiri diventa supplica. E fatica. E ritmo.     

Letto 385 volte Ultima modifica il Venerdì, 23 Febbraio 2018 20:48

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi79
Ieri151
Questa Sett.1191
Questo Mese2527
Totale1493438

Domenica, 16 Dicembre 2018 09:08

Chi è on line

Abbiamo 151 visitatori e nessun utente online