Letteratura
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Venerdì, 09 Febbraio 2018 19:35

Cartoline non spedite #28 Al buio In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

piccccc

Illustrazione di Yaoyao Ma Van As

Non molto tempo fa, mi capitava di seguire un programma su Sky, in cui si combinavano degli appuntamenti al buio. Mi divertono (e incuriosiscono) molto i programmi di blind date, nello specifico questo qui in cui c'era un ragazzo e/o ragazza a scegliere tre proposte di menù differenti senza sapere da chi fossero cucinati. In base al menù il tipo (o la tipa) in questione andava a fare queste tre cene separate in tre sere diverse, assieme alla persona che aveva ideato il menù per la serata. Dopo ne sceglieva solo uno/a di loro per andare ad un altro appuntamento, però questa volta in modo consapevole. 
Mi divertiva molto perché in base ai commenti a caldo che davano questi ragazzi, si poteva notare come tutto è relativo e mi incuriosiva constatare ogni volta quanto sia diversa la percezione di una serata definita “piacevole” rispetto che ne parli un uomo oppure una donna, tant'è che si verifica sempre un comportamento standard, del tipo: lei pensa che l'appuntamento sia andato benissimo perché lui rideva e faceva complimenti, mentre lui quando va via commenta in modo sempre critico e demolitore sebbene si sia divertito (o almeno così aveva fatto vedere) e abbia fatto complimenti per tutta la serata.  Comunque saranno problemi loro, mica miei.

L’orario del mio cellulare ha sempre sette minuti di scarto, in avanti, s’intende, ed io riesco comunque ad arrivare in ritardo, in un modo ostinato e quasi irreale. L’altro ieri c’era troppo vento, ed è stato come riconoscermi. L'aria, quest’elemento effimero, se la gioca benissimo con tutti gli altri tre, e quando s'unisce all'acqua, creando danze e controllando il moto di questa pioggia che crea scompiglio tra le tende da sole e getta giù i vasi di fiori dai balconi, nessuna paura o sgomento, solo calma e meraviglia; la vedi? Mamma è venuta a farmi visita, caos e distruzione casuale, sposta a destra e poi sinistra. La corrente ti spinge dove sa, dove può, dove vuole. Decide lei e non si lascia governare, da quanto ti aspettavo mamma, che bella questa calma, finalmente. Mi sei mancata. 
La vera calma è sempre in mezzo al caos dico, allora: perché, perché, perché mi sta venendo una voglia improponibile di cracker con la nutella spalmata sopra e con arachidi salati? Ma anche di spaghetti integrali saltati in padella con zenzero e salsa di soia.
Questo pomeriggio, in un discorso, ho avuto un lapsus, ho detto che nonostante si sudi parecchio, preferirò sempre l’estate all’inferno. Volevo dire inverno, volevo dire.
Rispondo con le frasi a metà perché mi convinco che ci sarà tempo per completarle, in realtà ho paura dei finali, delle cose che sono altrove quando quelle cose non sono io, non vorrei sentire la mancanza di nessuno e sono solo un puzzle di addii.

Non farmi essere la tua musa

non sono un'auto

anche se creo code,

ti porto ovunque

mi lascio guidare e

consumo.


Poi un giorno hai deciso di ristabilire i ritmi circadiani tenendomi sveglia la notte a tempo modulato. Forse sei un'idea impalpabile, eterea, che si insinua lenta e spinge a fondo dove niente conta eppure tutto tace e fa rumore. Così assorbi a tutto tondo gli spigoli appuntiti e colorati.
Quando tutto diventa improvvisamente reale, lo scongelamento dei ghiacciai, il mandorlo in fiore, la fine dell'ibernazione di qualcuno o qualcosa, la luce che è sempre più chiara e accecante, mi capita di voler tornare indietro al crepuscolo freddo e piovoso.

Letto 430 volte Ultima modifica il Sabato, 10 Febbraio 2018 09:01

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi37
Ieri168
Questa Sett.736
Questo Mese3673
Totale1466016

Venerdì, 17 Agosto 2018 05:44

Chi è on line

Abbiamo 122 visitatori e nessun utente online