Letteratura
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Domenica, 17 Dicembre 2017 20:19

“Memorie di Negroamaro”: il romanzo di Valentina Perrone candidato al Premio Presìdi del Libro 2018

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

È stato scelto per concorrere alla competizione letteraria più grande della Puglia. Il romanzo della scrittrice e giornalista guagnanese Valentina Perrone dal titolo “Memorie di Negroamaro”, è tra i libri candidati alla seconda edizione del Premio Presìdi del Libro. Il riconoscimento, che vedrà  un’intera regione mobilitarsi per scegliere il libro dell’anno, è dedicato ad Alessandro Leogrande, scrittore e giornalista scomparso prematuramente lo scorso 26 novembre,  “per il suo impegno, la lucidità del suo studio ed il legame con la terra dove operano i presìdi”. È una competizione letteraria finalizzata alla premiazione dei migliori libri di autori italiani e delle migliori motivazioni dei lettori pugliesi, attraverso due premi specifici: “Libro dell’anno” e “Lettore dell’anno”. Hanno aderito quest’anno 50 presìdi da tutta la Puglia e sono stati candidati in tutto 41 titoli italiani. Tra questi anche il fortunato romanzo di Valentina Perrone, pubblicato nel maggio del 2017 per Edizioni Esperidi, che conquista così  un’ulteriore conferma di gradimento che va ad aggiungersi ai numerosissimi consensi di pubblico e critica ricevuti dalla sua uscita ad oggi. Il libro, già vincitore del primo posto assoluto al “Premio Letterario Internazionale Città del Galateo” e insignito della Menzione d’Onore al “Premio Letterario Nazionale Bari Città Aperta”, narra la storia di Alessandra,  giovane insegnante di Filosofia che si trasferisce a Milano per insegnare in un liceo. La sua nuova vita, accanto al compagno Paolo, viene interrotta da una telefonata:Valentina Perrone Foto COPERTINA poche parole del tutto inattese la riporteranno nella sua terra, il Salento, per risvegliare, in una manciata di giorni, un passato da cui credeva di essere guarita e per il quale perderà, forse, pezzi del suo presente. Attraverso la narrazione semplice e al tempo stesso profonda che caratterizza la penna della scrittrice, la protagonista compirà un viaggio a ritroso lungo pagine di ricordi indissolubili, in una terra fatta grande dalla sua gente, dai suoi frutti, dai suoi profumi. A cominciare dal Negroamaro, tassello indelebile delle sue memorie. «È l’unico premio letterario in cui sono i lettori i protagonisti – fanno sapere dall’Associazione Presìdi del Libro – sono stati proprio loro, attraverso i gruppi dei presìdi pugliesi, ad aver scelto a fine novembre il libro da candidare. Ogni presidio ha scelto tra tutti i libri di autori italiani, pubblicati da settembre 2016 a settembre 2017, senza limitazione di genere, dai libri per ragazzi a quelli per adulti, dai romanzi alla saggistica. Tra gli obiettivi del premio c’è quello di riavvicinare i lettori alle librerie e alle biblioteche. Sono circa 100 i seggi che verranno allestiti a marzo in tutta la Puglia e potrà votare chiunque, compilando l’apposita scheda». Il Libro dell’anno sarà promosso nei circuiti della grande rete dei Presìdi del Libro (più di 60 in tutta la Puglia). Il Lettore dell’anno, invece, ossia colui che avrà convinto il consiglio direttivo dell’associazione per la migliore motivazione espressa in occasione del voto, vincerà una valigia con dentro le copie di tutti i libri candidati e un viaggio al Salone del Libro di Torino. La premiazione del Libro dell’anno e del Lettore dell’anno è prevista per il mese di aprile. «Sono felice – ha scritto Valentina Perrone sui suoi canali social rendendo nota la notizia dell’avvenuta candidatura – grazie a chi ha creduto in me, a chi mi sostiene e a chi non ha mai smesso di farlo. E grazie soprattutto ai lettori, veri protagonisti del premio e dei sogni di chi scrive. Avrò bisogno di tutti voi, ora più che mai. Ma qualunque sarà l’esito, questo, per me, è già un grande, immenso, traguardo». Valentina vive tra Guagnano e Salice Salentino (Le), è giornalista pubblicista, scrive per Nuovo Quotidiano di Puglia e Affaritaliani.it. Nel 2015 ha ricevuto la Menzione Speciale al “Premio Giornalistico Terre del Negroamaro”, mentre nel 2016 ha conquistato il primo posto al “Concorso Letterario Terre Neure”. Sempre nel 2016 ha ricevuto un premio speciale nell’ambito dell’ottava edizione del “Premio Terre del Negroamaro” per aver contribuito alla divulgazione, su testate locali e nazionali, dell’immagine bella delle Terre del Negroamaro. Svolge inoltre attività di volontariato per la promozione e la valorizzazione del territorio locale. È sbarcata sulla scena autoriale salentina nel novembre del 2015 con il suo libro d’esordio “Un caffè in ghiaccio con latte di mandorla”, un vero e proprio caso editoriale, pubblicato sempre per Edizioni Esperidi, di cui sono state realizzate ben tre edizioni in meno di un anno e che l’ha resa protagonista di innumerevoli eventi culturali, dentro e fuori la terra salentina, conquistando diversi riconoscimenti (I classificato al Concorso Letterario Nazionale “Versi Tra Due Mari” 2016, III classificato al Premio Letterario Nazionale “Il Tombolo” 2016, finalista al Premio Letterario Internazionale “Nabokov” 2016), e a cui ha fatto seguito, nel 2017, il romanzo “Memorie di Negroamaro”. Grazie ai suoi libri, è oggi una delle autrici salentine più apprezzate. Il suo sito web: www.valentinaperrone.it.

Letto 374 volte Ultima modifica il Domenica, 17 Dicembre 2017 20:26

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi165
Ieri145
Questa Sett.677
Questo Mese10022
Totale1431506

Giovedì, 26 Aprile 2018 23:22

Chi è on line

Abbiamo 256 visitatori e nessun utente online