Letteratura
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Venerdì, 10 Novembre 2017 17:17

Cartoline non spedite #15 Di quando le canzoni mentono In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Allora (sì, lo so che non si inizia così), dicevo, allora, caro tipo che sei lassù (se ci sei), vorrei usare le tue capacità per qualcosa di più appropriato. Ad esempio, non è granché soddisfacente il fatto che stamattina io abbia fatto colazione con il porridge d'avena, mandorle, latte di riso e semi di chia, e mentre lo preparavo c'era il sole e quando ho iniziato a mangiarlo è scoppiato un temporale assurdo, durato giusto il tempo che io finissi di mangiarlo, così, tanto per adeguare anche il clima alla mia colazione russa, ok? Cioè è bello l'impegno, per carità, e va premiato, però ti pregherei di concentrarti su cose più serie, grazie.
Io che guardo col naso spiaccicato alla finestra questo temporale, non è uno spettacolo così gradevole (intendo me medesima, a differenza della pioggia), però il vento che è invisibile ma sa farsi notare è alquanto affascinante.
Mi fa uno strano effetto riconoscermi in un elemento, l'aria, che se la gioca benissimo con gli altri tre, e quando s'unisce all'acqua, crea strane danze e controlla il moto di questa pioggia che dà vita ad uno scompiglio generale tra le tende da sole. E quando fa cadere per terra i vasi di fiori dai balconi, nessuna paura o sgomento, solo calma e meraviglia; sì, la mamma è venuta a fare visita, caos e distruzione casuale, ha spostato a destra e poi a sinistra. La corrente che ti sposta dove sa, dove può, dove vuole. Decide lei e non si lascia governare. Ciao mamma, da quanto ti aspettavo, e che bella questa calma. Finalmente, dico finalmente. Mi mancavi, volevo tanto riconoscermi in qualcosa.  
La tranquillità che è sempre in mezzo al caos.
Sai, ultimamente per te ho solo domande (che non ti faccio, ovviamente), curioso come poi sia io a non rispondere più.
In generale non sono mai stata una grande bevitrice di caffè, eppure nell’arco di mezza giornata ne ho bevuti già quattro e gli occhi si chiudono da soli, nonostante tutto, sarà il cielo grigio che piove e spiove, sarà che gli esami son sempre alle porte, e queste porte io non sono mai stata brava a chiuderle, ho aspettato sempre che me le sbattessero in faccia.
 Il veleno è nella coda, m’hai detto, e forse è per questo che si deve sempre abbandonare e ricominciare.
Ti vorrei chiamare ora, ma poi che dirti, adesso non se ne parla, soffierò nel momento opportuno, e non t’importunerò.
A me la frase “when you lose something you can’t replace” di quella canzone molto famosa, ha sempre fatto uno strano effetto. Mi capita di riflettere se davvero non si possa sostituire qualcosa di rotto, perduto, difettoso (come le persone s'intende, mica come le cose) e poi di solito come conseguenza naturale penso a quelli che l'hanno fatto con me e allora sì, credo proprio che siamo tutti sostituibili e magari da qualcuno pure migliore. 

Letto 275 volte Ultima modifica il Venerdì, 10 Novembre 2017 17:26

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi361
Ieri386
Questa Sett.1937
Questo Mese13991
Totale1359444

Venerdì, 17 Novembre 2017 22:17

Chi è on line

Abbiamo 201 visitatori e nessun utente online