Cultura
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Istruzione

Istruzione (6)

Per ben ventuno innovatori il 2018 si è presentato, con tutto il suo carico di speranze, con circa un mese di anticipo.

Grazie infatti a “Startup University” (il più importante programma di pre-accelerazione per Startup del Sud Italia, organizzato dall’associazione Startup Club), lo scorso 21 dicembre è stato per molti innovatori il giorno in cui il cassetto dei propri sogni si è aperto.

Al termine della maratona selettiva svoltasi presso BaLab, il laboratorio delle idee dell’Università di Bari, i progetti selezionati sono così entrati a far parte della “Startup University”.

Dall’idea del nuovo spazzolino, a come ricavare dal fico d’india una molecola per curare alcune patologie comuni, sino a giungere alle soluzioni per l’ambiente, turismo e usi di tutti i giorni.

Visioni di futuro che, in una società che si evolve a ritmi frenetici, possono diventare in pochi mesi soluzioni pronte per il mercato.

“L’obiettivo finale –dichiara Stefano Narducci presidente dell’associazione Startup Club e coordinatore della Startup University- è quello di trasmettere agli innovatori, attraverso i nostri mentor, gli strumenti per validare la propria idea e il modello di business. Neo imprenditori sempre più preparati, che necessitano però di alcuni strumenti e metodologie anch’essi innovativi per trasformare ottimi progetti in startup di successo”.

Conoscenze tecniche, di business, oltre che legali e finanziarie, consentiranno alle startup di conquistare gli investitori, ottenendo anche un importante sostegno economico.

E così a partire dal prossimo 19 gennaio i team ammessi, in soli 4 mesi (formula week-end), saranno in grado di produrre le prime metriche interessanti e giungere alla realizzazione di un pitch  capace di attrarre gli investitori e imprenditori che saranno presenti all’Investor Day finale, che si terrà a maggio 2018.

Qui di seguito i progettisti selezionati: Luca De Gregorio, Michael Manco, Grazia Neglia e Giovanni Zappatore (area di Lecce);

Massimiliano Arena, Gianpiero Bitetti, Sandro Caputo, Alessandro Carucci,  Graziana Cito, Davide De Fano, Afana B. Dieudonne, Pia Fanelli, Valerio Fumarola, Lino Ignomiriello, Natale Leggiero, Massimiliano Lezzi, Graziano Martire, Nico Masi, Milena Mastropierro, Sabina Sblano e Davide Urbano.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Martedì, 12 Dicembre 2017 07:20

Guagnano: Premi di Studio A.S. 2016 / 2017

Scritto da

Giovedì 14 Dicembre alle ore 18.30 presso la Sala Consiliare "Aldo Moro" si terrà la cerimonia di consegna dei Premi di Studio agli alunni che hanno frequentato le classi 5^ della Scuola Primaria e le classi 3^ della Scuola Secondaria di I° grado nell'Anno Scolastico 2016-17 che hanno terminato il ciclo con il massimo dei voti.

La cerimonia è organizzata dagli Assessorati all'Istruzione ed alla Cultura.

Gli alunni della Scuola Primaria: Brunetti Edoardo, Caputo Antonio, Carbone Melania, Carrafa Sofia, Carulli Simone, De Gaetanis Elena, Malerba Clarissa, Miglietta Veronica, Rizzo Mariachiara, Sirsi Lorenzo, Totaro Nicola, Turi Matteo.

Gli alunni della Scuola Secondaria di I° grado: Andrioli Valentina, Catarozzolo Nicola, De Luca Marta, Di Potenza Benedetta, Manca Silvia, Musco Irene, Nesci Gabriele, Perrone Francesco, Ricciato Elisa, Rizzo Alessandro, Rodio Giuseppe, Spagnolo Filippo, Suffianò Matteo Isaia, Tafuro Noemi Maria.

I ragazzi riceveranno un attestato di merito ed un premio simbolico in denaro di Euro 50,00.

Alla cerimonia oltre al Sindaco Claudio Maria Sorrento ed ai Delegati all'Istruzione - Salvatore Cremis e Manuela Cremis - e alla Cultura - Antonio Rizzo - parteciperà tutto il Consiglio Comunale, il Dirigente Scolastico Paolo Marcello Tarantini, il Presidente del Consiglio di Istituto Angelo Totaro, i parroci don Giovanni Prete e don Antonio Forte, il Consiglio Comunale dei Ragazzi e le insegnanti di riferimento degli alunni premiati.

Alla cerimonia prenderà parte anche il Prof. Antonio Calcagni il quale ha scritto due poesie rispettivamente una per ogni ciclo di studi.

Si rinnova anche con questa Amministrazione, una particolare attenzione verso il mondo della scuola, premiando coloro che hanno raggiunto un traguardo i quali siano di esempio per tutti gli altri invogliandoli a prodigarsi maggiormente nello studio.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Scade il prossimo 15 novembre il termine per la presentazione delle domande di fruizione dei permessi per il diritto allo studio per l’anno solare 2018, ai sensi dell’art. 3 del D.P.R. n.395 del 323/08/1988.

Possono produrre domanda i docenti, compresi quelli di religione cattolica,  ed il personale A.T.A.  (Amministrativo, Tecnico ed Ausiliario) della scuola, assunto sia con contratto a tempo indeterminato che determinato, a tempo pieno o part-time.

La domanda, indirizzata all’Ufficio Scolastico Provinciale, va presentata, però, per l’inoltro, al dirigente scolastico della scuola di servizio, che autenticherà la firma del richiedente.

I permessi, per la complessiva durata di 150 ore, decorrono dal 1 gennaio al 31 dicembre 2018.

Possono essere richiesti per la frequenza di corsi finalizzati al conseguimento di:

-titolo di studio proprio della qualifica di  appartenenza;

-titolo di studio per l’accesso alla qualifica superiore, di istruzione secondaria di 1° e 2° grado, di un diploma di laurea triennale di primo livello (L) o di una laurea specialistica (LS) ovvero di in diploma di laurea previsto dal vecchio or5dinamento (DL);

-titolo di studio, di qualifica professionale, di attestati di qualificazione professionale riconosciuti dall’ordinamento pubblico, compresi  i corsi abilitanti all’insegnamento e i corsi di specializzazione per l’insegnamento su posti di sostegno;

-titoli di studio post-universitari; 

-altro titolo di studio di grado pari a quello già posseduto.

I corsi, infine, possono riferirsi:

-al piano di formazione per lo sviluppo delle competenze linguistico-comunicative e metodologiche didattiche dei docenti di scuola primaria;

-alla formazione linguistica e metodologica per l’insegnamento delle discipline non linguistiche in lingua straniera secondo la metodologia CLIL.

L’Ufficio Scolastico Provinciale ha così determinato il numero dei permessi concedibili rapportati al numero del personale della dotazione organica di ciascuna area professionale:

1)personale docente,compreso sostegno e insegnanti di religione cattolica: n. 343 permessi (dotazione organica 11.457);

2)personale ATA: n. 74 (2487).

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha emanato le disposizioni per la costituzione delle graduatorie d’istituto di III fascia per le supplenze del personale A.T.A. (Amministrativo, Tecnico ed Ausiliario) delle scuole statali di ogni ordine e grado per il triennio scolastico 2017/2020.

I profili professionali per cui si può prese tare domanda sono: assistente amministrativo, assistente tecnico, cuoco, infermiere, guardarobiere, addetto alle aziende agrarie e collaboratore scolastico (ex bidello). Gli aspiranti devono essere in possesso del titolo di studio previsto, per ogni profilo professionale, dal relativo decreto ministeriale.

I modelli da utilizzare sono: il “Modello D 1”, per chi chiede l’inclusione in graduatoria per la prima volta, ed il “Modello D2” per chi è già incluso nelle graduatorie d’istituto del precedente triennio 2014/2017 e chiede la conferma d’iscrizione e l’eventuale aggiornamento del punteggio con la valutazione di nuovi titoli di cultura e di servizio.

Le domande vanno presentate, utilizzando esclusivamente i predetti modelli, ad una scuola della provincia scelta, tramite raccomandata A.R., o consegna a mano con rilascio di ricevuta dalla scuola o tramite posta elettronica certificata.

L’aspirante potrà scegliere fino a 30 istituzioni scolastiche nelle cui graduatorie d’istituto intende essere incluso.

Le graduatorie di III fascia vengono utilizzate dai dirigenti scolastici per la sostituzione del personale assente, dopo lo scorrimento di quelle di I e II fascia.

La scelta delle scuole, in cui si chiede l’inclusione, verrà effettuata telematicamente tramite il portale “Istanze on line” del M.I.U.R.; tempi e modalità di presentazione di queste domande saranno stabiliti con successive disposizioni ministeriali.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Sono terminate ieri le vacanze per i giovani studenti di Salice Salentino che, dopo una estate piena di sole, mare e vacanze  sono tornati sui banchi di scuola; 
In concomitanza con  lo start nei vari plessi si è tenuta la cerimonia di benedizione dell'edificio della scuola primaria sita in via Roselli che, nello scorso anno, è stata oggetto di ristrutturazione. Prima del suono della prima campanella dell'anno don Arcangelo Martina, parroco della Chiesa San Giuseppe, ha effettuato la benedizione in presenza del Sindaco Tonino Rosato e della sua amministrazione, del Parroco della Chiesa Santa Maria Assunta Don Carmine, del Preside Marcello Tarentini e dell'ex dirigente Vito Albano.I lavori realizzati sono stati voluti dalla passata Amministrazione Tondo per un ammontare di un milione di euro.

La testata giornalistica "Salic'è, l'espressino quotidiano" coglie l'occasione per augurare buon anno scolastico a tutti e ricordare a tutti che

fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Mercoledì, 18 Gennaio 2017 15:05

Lecce: Teatro Apollo, un pezzo di storia riapre

Scritto da

Lecce, riapre un pezzo di storia, con la presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi21
Ieri338
Questa Sett.2184
Questo Mese6912
Totale1392137

Domenica, 21 Gennaio 2018 01:34

Chi è on line

Abbiamo 477 visitatori e nessun utente online