Locale
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Cronaca Locale

Cronaca Locale (109)

Mercoledì, 05 Dicembre 2012 10:31

Salice Salentino tentato furto all'Ufficio Postale

Scritto da


 

Ancora una volta a Salice Salentino viene sventato un tentativo di furto ai danni dell’Ufficio Postale.

Questa notte i Carabinieri del NORM di Campi Salentina in collaborazione con l’istituto di vigilanza che garantisce gli uffici postali sono intervenuti sul luogo del tentato furto evitando che il progetto dei banditi fosse portato a termine.

Armamentario classico, scale, guanti e diversi strumenti da scasso sono stati lasciati sul posto dai malviventi nel momento in cui, dopo aver forato una parete esterna del fabbricato, hanno appreso dell’arrivo della pattuglia quest’ultima allertata dall’allarme volumetrico.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Sabato, 01 Dicembre 2012 10:14

Cartellopoli: pericoli sulle strade urbane

Scritto da

 

 

Cartelloni pubblicitari luminosi a messaggio variabile sull'incroci anche se vietati dal CdS. Anche i Comuni si fanno pubblicità piazzandoli fuori dagli spazi rischiando di causare distrazioni e incidenti

In quasi tutti i comuni d’Italia si possono osservare in bella vista cartelloni luminosi riportanti le più disparate informazioni che riguardano l’ente locale. Dalla viabilità, alle modalità di raccolta della spazzatura, dal santo del giorno all’orario.

È chiaro però che se tali tipo di segnalazioni vengono poste su intersezioni pericolose o sui  rondò possono naturalmente ingenerare distrazione fra gli utenti della strada con gravi rischi per la circolazione stradale. Non è raro, infatti, che alcuni sinistri avvenuti nei pressi dei cartelli in questione siano riconducibili alla distrazione del conducente che si era messo a leggere quanto indicato sui pannelli.

Ci si chiede, dunque, se sia legittima o meno l’installazione e a che distanza minima dagli incroci, dai relativi semafori e rondò devono essere collocati?

La risposta al quesito la dà l’art. 51 del Regolamento di attuazione ed esecuzione del Codice della Strada, che è stato emanato con il Decreto del Presidente della Repubblica (in sigla D.P.R.) n. 495 del 16 dicembre 1992.

Entro i centri abitati ed entro i tratti di strade extraurbane per i quali è imposto un limite di velocità non superiore a 50 km/h il posizionamento è autorizzato nel rispetto della distanza minima di 50 metri prima degli impianti semaforici e delle intersezioni lungo le strade urbane di scorrimento e le strade urbane di quartiere [lettera a) del 4° comma], di 30 metri prima degli impianti semaforici e delle intersezioni lungo le strade locali [lettera b) del 4° comma] e di 25 metri dopo gli impianti semaforici e le intersezioni [lettera c) del 4° comma].

È chiaro che la ratio inserita nella normativa si basa su un principio di pubblica sicurezza pur evidenziandosi che il suddetto 4° comma dell’art. 51 del D.P.R. n. 495/1992 fa salva la possibilità di deroga concessa ai Comuni dal 6° comma dell’art. 23 del Codice della Strada, emanato con Decreto Legislativo (in sigla D.Lgs.) n. 285 del 30 aprile 1992.

Al di la di questo, Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, evidenzia come questi cartelloni, così come quelli pubblicitari, siano comunque assai pericolosi se posti sui luoghi suddetti.

Per tali ragioni, lo “Sportello dei Diritti”, invita tutte le amministrazioni comunali a porvi urgentemente rimedio eliminando tali installazioni nei tratti di strada indicati per evitare il  perpetrarsi di rischi per la sicurezza stradale anche perché nulla osta spostarli in tratti non pericolosi e comunque alla vista degli utenti della strada.

Lecce, 30 novembre 2012                                                                                                                                                                                            

Giovanni D’AGATA

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ancora una volta, dopo il danneggiamento del muro perimetrale del campo sportivo e di quello di una nota azienda del paese, ieri, alle ore 15.30, il vento ha abbattuto un palo della luce in via Giuseppe Brodolini, nei pressi del Parco Comunale Giovanni Paolo II. Il palo si è riverso perpendicolarmente alla strada e ne ha bloccato il transito. Fortunatamente la caduta non ha provocato danni a cose o persone e il fatto si è risolto solo con un grande spavento da parte degli abitanti delle case adiacenti, dovuti al sonoro rumore che esso ha provocato. Subito un abitante ha avvertito i vigili che sono accorsi tempestivamente e hanno convocato i tecnici che sono pervenuti per isolare il palo, impedendo la circolazione della corrente elettrica, onde evitare rischi per la salute pubblica. Il problema è stato risolto nel giro di circa dieci minuti.

 

Foto a cura di Silvia Grasso

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ferisce più la penna che la spada: un proverbio ritornato di moda con l’avvento delle nuove tecnologie che hanno visto sostituire la classica biro e il taccuino con gli sms, i messaggi di posta elettronica ed i social network.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ancora una rapina a Salice Salentino, questa volta preso di mira il supermercato Di Meglio in via Degli Atti.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

SALICE SALENTINO. Tromba d'aria si abbatte sul paese, alberi sradicati, muri abbattuti ma non solo, i danni al campo sportivo comunale comprendono tutto l’area. Panchine e porte del terreno di gioco strappate dalla loro sede e sventolate via come fogli di carta tanto è stata la furia del vento. Inoltre, campetti di

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Venerdì, 12 Ottobre 2012 14:44

SCIOPERO DEGLI STUDENTI IN TUTTA ITALIA

Scritto da

Oggi 12 Ottobre 2012 si sono svolti cortei e manifestazioni da parte di studenti e universitari organizzati dalla Flc CgilDa Nord a Sud anche a Lecce migliaia di studenti, docenti, dirigenti, personale ATA sono scesi in piazza per aderire allo sciopero nazionale del comparto scolastico; contro i nuovi tagli della spending review, per il rinnovo del contratto fermo dal 2009 e la restituzione degli scatti; per modificare la legge sulle pensioni che impedisce l'ingresso di giovani docenti e Ata nella scuola; contro il nuovo concorso inutile e costoso e per un piano di stabilizzazioni che dia certezze al personale docente e Ata incluso nelle graduatorie; per chiedere finanziamenti adeguati e investimenti in tecnologie e innovazioni.

Soprattutto gli universitari leccesi sono scesi in piazza per dire NO a tasse più costose: da quest’anno quella regionale Adisu, a carico degli studenti, è aumentata per coprire i tagli di risorse governative nel finanziamento di borse e servizi, come mense e residenze, che completano il diritto allo studio. In Puglia, la tassa è arrivata a costare 140 euro l'anno per tutti, indipendentemente dalla fascia di reddito.

“ADDIO DIRITTO ALLO STUDIO”, è questa la frase che urlano oggi gli studenti di tutta Italia! L'istruzione deve tornare ad essere la priorità politica e di spesa del paese. In un momento come quello che il nostro paese attraversa, è ingiusto e inefficace cercare di vedere una via di uscita che non parta dall'investimento in Scuola, l'Università e la Ricerca.

 

 

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Mercoledì, 10 Ottobre 2012 18:24

"Furto goloso" a Salice Salentino

Scritto da

Zaini pieni di barattoli di Nutella sottratti dal supermercato: questo è quello che è successo lunedì mattina intorno alle 11, presso il supermercato “Penny” di Via Vescovo Faggiano, lungo la strada che da Salice Salentino conduce a Guagnano.


Una coppia di fidanzati, lui di Trepuzzi e lei di Salice, avevano nascosto ben dieci barattoli in vetro, spariti nel nulla dai ripiani del market. I responsabili del supermercato, insospettiti, hanno chiesto ai due di poter controllare il contenuto degli zaini, ma davanti al loro rifiuto hanno chiesto l’intervento dei carabinieri.


Per i due ragazzi è così scattata la denuncia.


Già da qualche tempo però i dipendenti dell’esercizio commerciale erano in allerta a causa di una serie di furti, portandoli ad una maggiore attenzione, nel tentativo anche di dare volto e nome a questi “furbi”clienti.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Sabato, 29 Settembre 2012 14:52

Furto a Salice Salentino

Scritto da

 

Nella notte tra lunedì e martedì è stata presa di mira la gioielleria “L’Orefice. Idee regalo e preziosi” a Salice Salentino di Ezio Panico.

I ladri hanno svuotato le vetrine del laboratorio orafo introducendosi nel negozio in Via Cairoli, usando, come passaggio, un orto che si trova alle spalle del locale e che si affaccia su via Armando Diaz. Da lì i malviventi hanno praticato un foro nella parete che comunica con la gioielleria e si sono introdotti nel locale.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Sabato, 29 Settembre 2012 13:09

Comuni leccesi, 32 milioni di euro di danni erariali

Scritto da

Operazione "Polis"

La Guardia di Finanza di Lecce ha concluso una vasta operazione a tutela della spesa pubblica locale che ha interessato tutti i comuni della provincia e che ha permesso di rilevare un danno erariale complessivamente pari a 32.043.306 euro dovuto al mancato aggiornamento – da parte dei comuni medesimi – dei cd. oneri di urbanizzazionee dei costi di costruzione, nonché di rimettere all’apprezzamento della Procura Regionale della Corte dei Conti di Bari, per la valutazione dei connessi profili di responsabilità, la posizione di 197 pubblici funzionari (dirigenti di settore, responsabili d’area ed equiparati) che, a vario titolo, hanno ricoperto ruoli, funzioni o incarichi all’interno dei Settori e/o Uffici a ciò preposti.

L’attività di servizio, tra le più importanti compiute negli ultimi anni dalle Fiamme Gialle pugliesi a tutela della finanza pubblica, è stata avviata nell’aprile del 2011 e, come detto, ha interessato tutti i 97 comuni salentini, ai quali

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Pagina 8 di 8

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi1555
Ieri319
Questa Sett.1874
Questo Mese11894
Totale1322360

Martedì, 26 Settembre 2017 21:46

Chi è on line

Abbiamo 912 visitatori e nessun utente online