×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 42

Un altro appuntamento letterario in cui cultura e solidarietà s'incontrano, organizzato e promosso dalla Pro Loco Guagnano '93. Sarà presentato giovedì 17 maggio alle 19.30 presso la sede dell'azienda Cagnazzo Macchine, in via C. Colombo 19 a Guagnano, il libro “Sulle orme della sclerosi multipla” di Maria De Giovanni (Graus Editore). Dopo il saluti del presidente della Pro Loco Antonio Congedo e di Paola Pier Cagnazzo per l’azienda Cagnazzo Macchine, interverrà il sindaco di Guagnano Dino Sorrento. Dialogherà con l'autrice Valentina Perrone, giornalista e scrittrice. L'evento rientra nel calendario nazionale de "Il Maggio dei Libri 2018". Ingresso libero. «In questo libro ho messo a nudo la mia dignità di donna e di mamma. Questo libro è un viaggio di speranza, un viaggio di spiritualità. Un viaggio metaforico con le persone che mi sono state accanto nei momenti in cui sono caduta e in quelli in cui mi sono rialzata». Con queste toccanti parole la scrittrice e giornalista salentina Maria De Giovanni presenta il suo libro autobiografico “Sulle orme della sclerosi multipla”. Il libro ha riscosso un grande successo a livello nazionale e internazionale, più di 300 presentazioni, tutti i fondi vengono devoluti all’Associazione Sunrise Sclerosi Multipla, per il sostegno ai malati affetti da tale patologia. Dalla pubblicazione del volume, Maria De Giovanni ha ricevuto 22 premi, tra cui: il Premio Eccellenza del Territorio per il valore umano e scientifico, il titolo di Ambasciatrice di Arte e Medicina, conferito per il valore sociale, scientifico, etico e morale della sua opera, 8 premi alla cultura conferiti a Pistoia, Pisa, Verona, Padova, Isernia, Roma, Foggia, Vicenza; dieci premi nel Salento per la cultura e la comunicazione sociale. Definita Donna Coraggio, punto di riferimento per medici e psicologi, Maria De Giovanni, è una giovane donna, madre e moglie, affetta dal male oscuro della sclerosi multipla, una malattia gravissima che può solo peggiorare. Si trasferisce dalla Svizzera in Italia, nel Salento, dove le viene diagnosticata la malattia. Purtroppo lo stadio in cui si trova è abbastanza avanzato e le cure in un primo momento non sono efficaci, per questo e per la sua non accettazione della malattia si lascia morire a piccole dosi. Col tempo si riscopre attraverso un percorso introspettivo e trova la forza di combattere. Parte da qui la sua rinascita, la sua indole di guerriera prevale e convive con quella che definisce la sua amica- nemica. La malattia le apre uno squarcio di visione che le permette di approfondire la sua spiritualità da cui trae grande forza e decide di utilizzare l’unico format vivente che la fa stare meglio, ossia essere utile agli altri. Lei si considera una donna semplice e pronta ad aiutare gli altri. Le sue cicatrici sono diventate il suo tatuaggio non voluto, ma accettato, e come dice in un passo del suo libro: “Non vivo la vita per essere felice ma sono felice di vivere la vita”.

Realizzato presso l’aeroporto militare di Galatina un asilo nido destinato ai figli dei dipendenti e non solo

Inaugurato presso l’aeroporto militare di Galatina un asilo nido destinato, oltre che ai figli del personale militare e civile della Base, anche ai piccoli delle famiglie residenti nei comuni limitrofi.

Il servizio, attivato per migliorare la qualità della vita del personale dipendente, è infatti aperto anche alla società civile, a conferma, ancora una volta, degli ottimi rapporti esistenti tra la Base aeronautica e la popolazione salentina.  

La struttura, simpaticamente denominata “Nido degli Aquilotti”, è stata realizzata recuperando vecchi locali ormai dismessi ed è capace di accogliere fino a 16 bambini.

All’inaugurazione erano presenti il Comandante delle Scuole dell’Aeronautica Militare, generale di squadra aerea Umberto Baldi, l’Ordinario Militare Monsignor Santo Marcianò, e numerose autorità locali tra cui i sindaci dei paesi vicini.    

Il col. pilota Luigi Casali, comandante dell’aeroporto, ha sottolineato che “la realizzazione dell’asilo nido costituisce un significativo traguardo per migliorare la qualità della vita del personale, recependone bisogni e aspettative”. Il generale Baldi, nel corso del suo intervento, ha posto l’accento sul processo di internazionalizzazione della scuola di volo di Galatina che “porta indubbi benefici all’intero Sistema-Paese”; ha voluto infine rimarcare il forte connubio della Base aerea con il territorio circostante.

La candidata sindaca Antonella Vincenti e la sua lista “ConVincenti” si sono ufficialmente presentati alla cittadinanza con un incontro pubblico nella sala consiliare e con l’inaugurazione del comitato elettorale in via Frassaniti alla presenza dell’assessore regionale alla Cultura, Loredana Capone.

Intanto, il MoVimento 5 Stelle ha ottenuto la certificazione della sua lista e ha annunciato su Facebook e Instagram il proprio candidato sindaco, Dolores Bardicchia, che si presenterà ufficialmente alla città venerdì 4 alle ore 19 in piazza Pompilio Faggiano.

“Io ho un percorso politico abbastanza datato che mi ha visto impegnata diversi anni nella pubblica amministrazione e nell’attività politica”, ha rivendicato Vincenti, e “vorrei dare un volto nuovo alla mia San Donaci”, in particolare “vorrei vederla finalmente inserita in una rete di finanziamenti, di sviluppo, di economia”.

Al suo fianco sul palco della sala consiliare i coordinatori delle forze che la sostengono: Lubiana Del Prete di Forza Italia, Maria Gilda Quarta di Noi Con L’Italia, Oronzo Gioffredi dell’associazione culturale “Sandro Pertini” e l’indipendente Mimmo Rubino.

“Questo è un raggruppamento che racchiude in sé diverse sensibilità di diversa estrazione politica”, ha precisato la candidata sindaca, “siamo riusciti ad unire l’anima di sinistra - alla quale io mi richiamo da sempre in maniera supercoerente - le forze liberali e le forze civiche di questa città, nell’esclusivo interesse dei cittadini sandonacesi”.

“Nel momento in cui San Donaci assume la centralità, qual è la differenza tra un partito ed un altro?”, ha aggiunto. “Il nostro obiettivo è esclusivamente quello di aggregare, di costruire, a differenza di chi invece cerca esclusivamente di creare accozzaglie per distruggere”.

“Se dobbiamo voltare pagina abbiamo bisogno di qualcuno che sia in grado di farlo. Basta con chi assume a sé questo ruolo ma poi lo gestisce in maniera apatica o non vedendo l’ora che finisca”, ha accusato. “No, ci si assume una responsabilità e la si porta avanti fino in fondo con la passione, con la determinazione, con il coraggio”.

“È necessario andare oltre quello che ti offre un bilancio comunale, avere dimestichezza con la Regione, con gli uffici da cui partono i bandi. È evidente che ci vuole l’esperienza”, ha detto, ricordando il suo ruolo di vice presidente in PugliaSviluppo, la società in house della Regione che si occupa della gestione degli incentivi alle imprese.

“Il mio sogno è vedere San Donaci ai primi posti delle classifiche di assegnazione dei bandi, non ai posti dove non arrivano i fondi disponibili” ha detto Vincenti, “non al 66° posto per la rigenerazione urbana, ma al primo posto perché San donaci è all’altezza di tutti quanti gli altri comuni”.

 

Corrispondente per San Donaci
Gianmarco RIZZO

Leggo con profondo rammarico quanto accaduto alle Officine Cantelmo, in relazione allo spostamento della targa Ricordo di Daniele Caiaffa che, anni fa, ha pagato con la vita un gesto di solidarietà e di cavalleria verso delle amiche.
3704681 1347 20180502 130055Lo spostamento della targa Ricordo che certamente è avvenuto in modo incauto, ma sono convinta non in malafede, deve comunque portarci a riflettere che persone come Daniele, forse, meritano anche di più di una Targa e, magari, dovrebbero essere portati alla memoria in maniera costante.

Sono vicina alla Famiglia di Daniele alla quale, a nome di tutte le Donne, esprimo ancora oggi un fortissimo ringraziamento per la nobiltà del gesto dato dall’educazione che ha ricevuto in dono e che lo ha portato a difendere persone a rischio e, in quel momento, assolutamente indifese.

E mi scuso a nome della Città per aver dovuto scoprire il padre, nel giorno della commemorazione del figlio, che la targa in sua memoria fosse stata rimossa.

Stamattina gli ex assessori Sabrina Murra ed Antonio Sozzo, assente l’ex vicesindaco Pasquale Palomba per motivi di lavoro, hanno incontrato la dott.ssa Paola Mauro Commissario Prefettizio.

Alla Dottoressa è stato illustrato il percorso amministrativo che ha portato alla scissione del gruppo di maggioranza, cause da ricercarsi nella diversa visione dell’amministrare la cosa pubblica e la progettualità tra le parti.

Sono state illustrate le divergenze sugli ultimi atti riguardanti bilancio e tributi, gestione del personale, fondazione Focara e altri su cui la divisione è stata insanabile.

Gli ex assessori hanno augurato al Commissario di riuscire a portare a conclusione i tanti progetti avviati, certi della disponibilità e impegno che la dott.ssa Mauro sta mettendo in atto da subito per il bene della collettività novolese.

"Si chiude così l’esperienza amministrativa in Novoli Protagonista con il rammarico di aver attuato solo in parte il programma politico-elettorale a causa del mancato rispetto degli impegni presi con la cittadinanza tutta." queste le parole del gruppo dimissionario alla fine dell'incontro.

Wednesday, 18 April 2018 10:13

Olimpiadi dell’Amicizia 2018

Giovedì 19 Aprile 2018, dalle ore 09.30 alle ore 12.00, nella splendida Piazza Madonna del Rosario di Guagnano si svolgeranno le Olimpiadi dell’Amicizia 2018 nella specialità “giochi da tavolo” quali scacchi, dama e altri giochi.

Le Olimpiadi sono organizzate dai Consigli Comunali dei Ragazzi/e (CCRR) e dalle Amministrazioni Comunali – Assessorati all’Istruzione - di Carpignano Salentino, Casarano, Castrì, Collepasso, Copertino, Galatina, Gallipoli, Guagnano, Lecce, Martano, Matino, Melendugno, Otranto, Patù, Poggiardo, Ruffano, Soleto, Tricase, Tuglie, Vernole, dall’UNICEF – Comitato Provinciale di Lecce- e dalla Provincia di Lecce.

Le Olimpiadi dell’Amicizia vengono immaginate dai Promotori e dagli Organizzatori come una grande occasione per far incontrare Ragazze e Ragazzi di 70 Comuni del Salento in venti diversi paesi della Provincia. E in tali luoghi consentire loro di esercitare sani momenti di partecipazione attiva e creativa senza alcuna forma di competizione fra di essi. L’obiettivo principale che si vuole perseguire è quello di alimentare in ogni partecipante il sentimento dell’Amicizia, dell’accoglienza, dell’inclusione, in tutte le declinazioni e sfumature.

Nelle Olimpiadi degli adulti i 5 cerchi simboleggiano i 5 Continenti, nelle Olimpiadi dell’Amicizia i

5 cerchi vogliono rappresentare 5 diverse occasioni/modalità di partecipazione gioiosa, attiva e

creativa delle ragazze e dei ragazzi della Scuola Primaria e Secondaria di 1° grado

Alla manifestazione di Guagnano parteciperanno alunni delle scuole Primaria e Secondaria di I° grado dei comuni di Guagnano, Salice Salentino, Veglie e Surbo.

Tra le autorità presenzieranno Giovanna Perrella e Maria Antonietta Rucco, rispettivamente Presidente Comitato Regionale Provinciale UNICEF, la referente CCRR per la scuola Tiziana Marcucci, esperti dell’Associazione Scacchi, tutto il CCRR di Guagnano con il sindaco CCRR Clarissa Malerba, il Sindaco Claudio Maria Sorrento con i Delegati all’Istruzione Manuela Cremis e Salvatore Cremis.

A poco meno di due mesi dal 10 giugno San Donaci si prepara, come altri sette comuni del brindisino, all’elezione del nuovo sindaco e del nuovo consiglio comunale. In attesa della formazione delle liste, che dovranno essere presentate entro il 10 maggio, si conoscono già due dei candidati sindaco.

La coalizione “San Donaci Futura” ha presentato il suo candidato sindaco, Angelo Marasco, proveniente dal mondo cattolico, già militante della Margherita e poi del Pd (fino allo scorso anno) e candidato al consiglio comunale nel 2013 con Domenico Serio.

"Abbiamo salvaguardato tutto ciò che di buono è stato fatto dalle precedenti amministrazioni", ha detto Marasco alla presentazione della sua candidatura lunedì sera nella sede di via Frassaniti. "È la mia prima esperienza, non sto venendo qui a sconfiggere chissà chi. Io mi metto al servizio, questo significa che avrò bisogno di una squadra che mi supporterà direttamente".
"Non dovremo mai far sì che si crei uno scollamento fra chi andrà ad amministrare e chi starà qui ad essere un sostegno, un pungolo, un aiuto", ha sottolineato il candidato di San Donaci Futura. "Dovremo far sì che ci sia una totale e completa unità d'intenti, di energie per annullare lo spazio che l'Io tende ad occupare e per far prevalere il Noi".
“San Donaci Futura” mette insieme il Partito Comunista Italiano dell'uscente assessore ai lavori pubblici Gianluca Zurlo, Liberi e Uguali, coordinato da Marco Lolli e tra i cui iscritti figurano l’attuale sindaco Domenico Fina, l'assessore ai servizi sociali Agnese Baldassarre e il presidente del consiglio comunale Angelo Presta, San Donaci Bene Comune, la lista che cinque anni fa ricandidò come primo cittadino l’allora sindaco uscente Domenico Serio, e Liberi e Forti, che alle ultime comunali presentò come candidato sindaco Marco Pecoraro.

Si ricompatta, dunque, la frattura che cinque anni fa divise il campo del centrosinistra e si ritrovano dalla stessa parte tre dei quattro candidati sindaco del 2013. Il centrosinistra, tuttavia, non correrà unito: la segretaria del Partito Democratico Antonella Vincenti ha presentato la sua candidatura a sindaco con la lista ConVincenti.
"Il mio e il nostro vuole essere un percorso motivato verso la rinascita della nostra città, il suo riscatto che oggi può finalmente contare su un progetto politico forte e convincente", ha scritto Vincenti in un lungo post su Facebook lunedì sera, dopo l'assemblea cittadina del Pd.
"Il progetto è fatto di tanti argomenti, di tante urgenze per San Donaci, e anche perché dentro ci sono persone con una storia politica diversa", prosegue il post della segretaria del Pd cittadino, "ma accomunate dallo stesso obiettivo: dare gambe a un 'cantiere comune' per mettere San Donaci al centro".
"Non è più tempo per le divisioni. Non è più tempo per le 'lotte di cortile', non è più il tempo di piangerci addosso: è il tempo di mettere insieme idee e passioni per fare, fare e fare ancora", ha spiegato Vincenti, che è sostenuta dal suo partito, dall'associazione culturale Sandro Pertini dell'uscente assessore al bilancio Maurizio Greco, da Forza Italia e da un pezzo di Noi Con l’Italia.
Marcello Taurino (Noi Con l'Italia) si è invece defilato, non condividendo, a suo dire, l'imposizione del candidato sindaco e un'alleanza innaturale fra centrodestra e centrosinistra, che non parta da progetti concreti per la città.
Contattata da Salic'è, Vincenti ha spiegato che "vorrei si ragionasse in termini di programmi e idee, piuttosto che di fronti di partito, per le quali non è difficile trovare convergenze propositive".
Non hanno ancora sciolto le riserve Albanuova dell'attuale vicesindaca Mariangela Presta, la Lega di Lelio Lolli e il Movimento 5 Stelle.
 
 
Gianmarco RIZZO
Corrispondente per San Donaci

“La vita contadina: ieri e oggi”.

Al via la prima edizione del Concorso Letterario e Fotografico Nazionale

indetto dalla Pro Loco Guagnano ’93

 

Un concorso per valorizzare il mondo rurale, a cui è possibile partecipare attraverso

poesie, racconti brevi e fotografie a tema. C’è tempo fino al 15 giugno.

Al via la prima edizione del Concorso Letterario e Fotografico Nazionale “La vita contadina: ieri e oggi”, ideato e promosso dalla Pro Loco di Guagnano con il fine esplicito di valorizzare il mondo rurale di un tempo e dei nostri giorni.

È possibile partecipare attraverso poesie, racconti brevi e fotografie, purché aderenti al tema scelto,  «un tema – spiega il presidente della Pro Loco Antonio Congedo – che  è un chiaro riferimento alla mission della nostra associazione, da sempre impegnata, a più livelli, nella valorizzazione e promozione del territorio e delle sue peculiarità, e che attraverso occasioni come questa punta a riconoscere il valore fondante della ruralità di tutte quelle comunità che, al pari della nostra, attorno ad essa hanno costruito la propria identità e la propria storia». 

Gli autori, locali e non, possono partecipare compilando l’apposita scheda di adesione e allegandola al plico che dovrà contenere, altresì, il materiale candidato (testo o fotografia). Il tutto dovrà essere inviato entro e non oltre il 15 giugno.

I vincitori, scelti da apposite giurie tecniche (una per i testi e una per le fotografie) saranno premiati nel corso della 38ᵃ Sagra dell’Uva Cardinal e del Vino, storico evento di promozione locale a firma della Pro Loco, di scena a Guagnano nell’ultimo week-end di luglio. Riceveranno targhe e premi del territorio.

Regolamento e scheda di adesione sono disponibili sul sito web www.concorsiletterari.it  e sulla pagina Facebook della Pro Loco Guagnano ’93 www.facebook.com/prolocoguagnano93.

Al via il secondo appuntamento con “diGIOVEdì”, la stagione teatrale di Leverano partita il 22 Marzo.
La rassegna è promossa dal Comune di Leverano e organizzata dalla compagnia ALIBI – Artisti liberi e indipendenti, con la direzione artistica di Piergiorgio Martena.  

Il palco del teatro comunale, che già due settimane fa ha visto esibirsi, per il primo appuntamento della rassegna, Giuseppe D’Aversa e Patrizia Miggiano con “MUTTURA” opera di Walter Prete (rappresentazione sulle ecomafie che ha recentemente vinto il premio “Marcello Primiceri”), questa sera ha presentato “CLUB 27”, spettacolo prodotto da NASCA – Teatri di Terra, in cui l’attore Ippolito Chiarello conduce un viaggio tra miti e artisti scomparsi prematuramente all’età di 27 anni.

La rassegna “diGIOVEdì” proseguirà il 19 Aprile con “Bukowski – A night with Hank” a cura della compagnia Teatro dei Limoni di Foggia. Lo spettacolo, scritto da D.Francesco Nikzad e diretto e interpretato da Roberto Galano, sarà l’occasione per approfondire la conoscenza del controverso poeta statunitense.

La compagnia Produzioni Impertinenti col suo “Storie di Zhoran”, calcherà il palco il 3  Maggio. La piéce, scritta e interpretata da Giuseppe Ciciriello con musiche di Pietro Santoro, è dedicata alla cultura Rom, tra musiche, racconti e danze popolari.

La rassegna teatrale di Leverano terminerà il 24 Maggio con uno dei classici del teatro italiano, “La Locandiera” di Carlo Goldoni ad opera degli attori di ALIBI con la regia di Giuseppe D’Aversa.
All’interno della rassegna, anche tre laboratori teatrali gratuiti a cura dell’attore Piergiorgio Martena. Il primo, che ha avuto luogo il 24 Marzo, ha posto l’attenzione dei partecipanti su “l’incontro e l’azione”.

La prossima domenica, 8 Aprile, il laboratorio avrà come tema “L’azione e la relazione” e il 6 Maggio, “il testo e il pretesto”.

Per informazioni sui laboratori gratuiti che si terranno dalle 10 alle 17, è possibile prenotare al numero 328 8190297.

Per informazioni sulla rassegna:
diGIOVEdì // Stagione Teatrale a cura del Comune di Leverano
presso Teatro Comunale Leverano
Orario spettacoli: ore 21

Costo biglietto 5 euro
Info e prenotazioni: 329 1271425

Viola Marino

Poteva finire in tragedia, una giornata lavorativa come tante altre.

Intorno alle 10:30 in via della Resistenza a Guagnano, durante dei lavori di posatura di guaina sul terrazzo di una abitazione si è udito un forte boato che subito ha lasciato intendere ad una esplosione; tanta la paura tra i lavoratori presenti e nel vicinato ma per fortuna non c'è stato nessun ferito. Subito l'intervento dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Veglie e i Carabinieri della locale stazione che faranno gli accertamenti di quello che può sembrare un cedimento strutturale delle pareti della bombola. 

Page 6 of 156
Oggi393
Ieri621
Total452336

Who Is Online

5
Online

01 December 2021

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

04 January 2021
Cartoline non spedite
Ci sono certi momenti in cui bisogna sottrarre. È che una passa tutta una vita a pensare che accumulare gli servirà, perché così gli hanno fatto credere. Maledette credenze. E allora in quelle credenze, ci mette di tutto, insieme ai piatti, alle...
29 December 2020
Cartoline non spedite
 Un bicchiere di vin brulé tra i mercatini natalizi, l'entusiasmo di una ragazzina in cui ti rivedi da piccola, l'abbraccio di un'amica che non vedevi da tempo per raccontarsi la vita degli ultimi mesi. No, questo Natale non è stato proprio così...
22 December 2020
Cartoline non spedite
Si sono concluse oggi le lezioni del primo semestre dell'università. Iniziare una magistrale senza nemmeno poter guardare negli occhi qualcuno dei tuoi compagni sarebbe stato uno sproloquio solo qualche mese fa, invece non è neanche passato un anno d...
15 December 2020
Cartoline non spedite
Ho letto in un articolo che il sindaco di Parma (capitale della cultura 2020), Federico Pizzarotti, ha manifestato il suo dispiacere per la chiusura, negli ultimi mesi, di tutto ciò che riguarda il mondo della cultura. Ha proprio detto: "In un moment...
08 December 2020
Cartoline non spedite
"Distanziamento sociale" sarà parola dell'anno, o meglio, una delle parole dell'anno, anche se poi, a voler essere precisi questo termine è composto da un sostantivo e un aggettivo, quindi non è del tutto appropriato riferirsi a esso come parola e di...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account