×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 42

Saturday, 20 April 2013 15:22

Nuova minaccia per il Salice Salentino DOP: nuovo Parco Eolico a Cellino San Marco

Written by
Rate this item
(0 votes)


 

15 torri, da 3 Megawatt ciascuna, rappresentano la nuova minaccia che incombe sul pregiato vino Salice Salentino DOP: un mega parco eolico, il cui progetto pare sia già in fase avanzata, potrebbe sorgere nelle campagne di Cellino San Marco, nel cuore dei migliori vigneti che producono uva DOP Salice Salentino, vino di grande qualità e apprezzato in tutto il mondo.

 

 Impianti fotovoltaici e parchi eolici stanno, oggigiorno, affiancando e pian piano sostituendo quello che rappresenta il punto di forza non solo di Salice Salentino ma dell’intero Salento, luogo in cui vigneti e oliveti vengono sradicati a favore dell’energia prodotta da fonti rinnovabili.

L'Assessore ai Servizi Sociali, Margherita D'Amone, precisa al riguardo "I terreni facenti parte del Comune di Salice Salentino non fanno parte del progetto che, purtroppo, sta vedendo coinvolti i territori brindisini di Cellino San Marco. Il Salice Salentino DOP è motivo di orgoglio per il nostro paese e sarà protetto e valorizzato in ogni modo possibile!"

Il Consorsio di Tutela e Valorizzazione della DOP Salice Salentino ha dichiarato “Pur credendo nella validità e necessità dell’utilizzo dell’energia prodotta da fonti rinnovabili, è assolutamente necessario preservare il territorio da queste installazioni nelle zone vocate all’agricoltura di qualità, soprattutto quando tali installazioni potrebbero recare pregiudizio alle aziende che credono e investono tante risorse per far crescere e valorizzare il territorio.

Ed è questa anche l’indicazione che arriva direttamente dalla Regione Puglia che con le tre programmazioni cofinanziate dall’Unione europea [POP 1994-‘98, POR 2000-‘06, e PSR 2007-‘13] ha promosso e valorizzato le produzioni tipiche e di qualità, finanziando alle aziende agricole la realizzazione di investimenti  quali impianti arborei, strutture di protezione, miglioramento tecnico e tecnologico degli impianti arborei, azioni sulle filiere e promozione dell’agricoltura biologica, produzioni di qualità e tipiche; inoltre, aiuti sono stati erogati alle aziende agricole ed a soggetti pubblici per la realizzazione di opere di manutenzione dei territori agricoli e rurali (muretti a secco, gradoni ecc.); infine, sono previsti finanziamenti per la salvaguardia della biodiversità delle varietà vegetali.

L’areale della produzione dei Vini DOP Salice Salentino come anche le restanti Denominazione Origine Protetta della Regione Puglia rientrano fra i “ Principali valori dell’ambiente, del paesaggio, del patrimonio storico e artistico, delle tradizioni agroalimentari locali, della biodiversità e del paesaggio rurale”  così come riportato nel BURP n. 195 del 31/12/2010.

Il Consiglio del Consorzio di Tutela e Valorizzazione della DOP Salice Salentino, riunitosi lo scorso 18 aprile, ha deliberato che “Sarà organizzata una Pubblica Assemblea  alla quale parteciperanno tutte le aziende associate al Consorzio e alla quale saranno invitati tutti i Consorzi di Tutela Salentini,  le associazioni di categoria, le associazioni ambientaliste, gli  enti pubblici  al fine di promuovere insieme una battaglia contro la realizzazione di questo progetto, così come di tutti i progetti futuri che verranno realizzati sul nostro territorio e che pregiudicheranno il lavoro di tanta gente che crede ancora nell’agricoltura e nella produzione di vini di qualità”.

Read 950 times Last modified on Monday, 22 April 2013 07:58

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi180
Ieri385
Total213218

Who Is Online

3
Online

30 October 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

27 October 2020
Cartoline non spedite
Sylvia Plath (che oggi avrebbe compiuto gli anni) ha scritto: "Quello che più mi fa orrore è l'idea di essere inutile: ben istruita, piena di promesse, sbiadita verso una maturità indifferente". Non lo so che cosa ci sta succedendo, ma è bene che non...
20 October 2020
Cartoline non spedite
In questo periodo lo siamo tutti: tesi. Non sappiamo bene come muoverci eppure ci muoviamo. Io faccio una fatica enorme a sentirmi a mio agio quando sono in mezzo alla folla perché non so mai se sono al sicuro oppure no. Certo, vivere in questo clima...
13 October 2020
Cartoline non spedite
Ho capito che viviamo in un mondo bellissimo in cui "NON CE N'È COVIDDI" è stato il mantra di tutta quest'estate e quindi via libera ad aperitivi sulla spiaggia, discoteche aperte, lidi senza nessun distanziamento sociale, e pareva infatti che all'im...
06 October 2020
Cartoline non spedite
Marta scrive a Valerio: ci sono angoli di strade in cui ci siamo incrociati, ci siamo innamorati e poi non ci siamo più visti. Ora è ancora troppo presto per pensare alla primavera, ora che ancora non è neppure vero autunno. Sei sconosciuti si sono a...
22 September 2020
Cartoline non spedite
Ritornare. Ricominciare. Entrambi sono due momenti in cui se sbagli qualcosa, qualche passaggio, una parola di più, una di meno, il tuo risultato è compromesso, perché alle parole bisogna fare attenzione. A quelle che si dicono, al modo in cui vengon...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account