×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 42

Monday, 25 March 2013 13:57

Ricerca shock dalla Svizzera. Inquinamento su strade come fumo passivo. Il 14 % dei casi di asma cronica dei bambini potrebbe essere evitata se non si esponessero al traffico

Written by
Rate this item
(0 votes)

 

L’inquinamento urbano è una piaga per la salute, specie dei più piccoli che dev’essere combattuto in tutti i modi possibili per i costi sociali che comporta.

A preoccupare ulteriormente Giovanni D'Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, è anche una recentissima ricerca dell'Istituto svizzero di salute tropicale e pubblica (Swiss TPH) di Basilea pubblicata sull'European Respiratory Journal ha rivelato che fino al 14% dei casi di asma cronica tra i bambini potrebbero essere evitati se i piccoli non fossero esposti all'inquinamento di strade a forte traffico.

Un fenomeno, quello del traffico motorizzato che può essere paragonato al fumo passivo che secondo i dati dll'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), è causa, infatti, di una percentuale compresa tra il 4% e il 18% dei casi di asma tra i bambini.

L’indagine scientifica in questione è la prima che ha quantificato il numero di casi di asma cronica che potrebbero essere evitati se i bambini potessero respirare aria non inquinata anche perché sino ad oggi le conseguenze dell’inalazione prolungata di gas di scarico erano associate solo ai casi di asma acuta.

L’equipe scientifica ha analizzato i dati provenienti da dieci grosse città europee (Barcellona, Bilbao, Bruxelles, Granada, Lubiana, Roma, Siviglia, Stoccolma, Valencia e Vienna). Una strada è considerata a forte traffico se vi circolano più di 10'000 vetture al giorno.

Questo studio che è evidentemente estendibile nel resto del pianeta e quindi all’Italia, è un ulteriore monito nei confronti delle istituzioni e quindi dei Nostri amministratori dai Comuni sino alle massime autorità europee affinché si adoperino per adottare con urgenza e senza alcun differimento tutte le misure necessarie per ridurre l’inquinamento nelle proprie città, come la chiusura al traffico dei centri urbani e l’incentivazione di mezzi di locomozione pubblici o alternativi, anche perché è sufficientemente provato che lo smog dovuto al traffico urbano è causa diretta o indiretta di centinaia di migliaia di morti all’anno e di costi sociali incalcolabili per il nostro sistema di Welfare.

 

Read 1675 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi563
Ieri582
Total209102

Who Is Online

2
Online

21 October 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

20 October 2020
Cartoline non spedite
In questo periodo lo siamo tutti: tesi. Non sappiamo bene come muoverci eppure ci muoviamo. Io faccio una fatica enorme a sentirmi a mio agio quando sono in mezzo alla folla perché non so mai se sono al sicuro oppure no. Certo, vivere in questo clima...
13 October 2020
Cartoline non spedite
Ho capito che viviamo in un mondo bellissimo in cui "NON CE N'È COVIDDI" è stato il mantra di tutta quest'estate e quindi via libera ad aperitivi sulla spiaggia, discoteche aperte, lidi senza nessun distanziamento sociale, e pareva infatti che all'im...
06 October 2020
Cartoline non spedite
Marta scrive a Valerio: ci sono angoli di strade in cui ci siamo incrociati, ci siamo innamorati e poi non ci siamo più visti. Ora è ancora troppo presto per pensare alla primavera, ora che ancora non è neppure vero autunno. Sei sconosciuti si sono a...
22 September 2020
Cartoline non spedite
Ritornare. Ricominciare. Entrambi sono due momenti in cui se sbagli qualcosa, qualche passaggio, una parola di più, una di meno, il tuo risultato è compromesso, perché alle parole bisogna fare attenzione. A quelle che si dicono, al modo in cui vengon...
15 September 2020
Cartoline non spedite
Oggi la cartolina non ha un o una protagonista con nome e cognome, chi l'ha scritta ha voluto mantenere l'anonimato, e potrebbe essere stata scritta in qualsiasi luogo dell'Italia, dell'Europa o del mondo, purché questo significhi essere circondati d...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account