×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 42

Saturday, 29 September 2012 11:09

Comuni leccesi, 32 milioni di euro di danni erariali

Written by
Rate this item
(1 Vote)

Operazione "Polis"

La Guardia di Finanza di Lecce ha concluso una vasta operazione a tutela della spesa pubblica locale che ha interessato tutti i comuni della provincia e che ha permesso di rilevare un danno erariale complessivamente pari a 32.043.306 euro dovuto al mancato aggiornamento – da parte dei comuni medesimi – dei cd. oneri di urbanizzazionee dei costi di costruzione, nonché di rimettere all’apprezzamento della Procura Regionale della Corte dei Conti di Bari, per la valutazione dei connessi profili di responsabilità, la posizione di 197 pubblici funzionari (dirigenti di settore, responsabili d’area ed equiparati) che, a vario titolo, hanno ricoperto ruoli, funzioni o incarichi all’interno dei Settori e/o Uffici a ciò preposti.

L’attività di servizio, tra le più importanti compiute negli ultimi anni dalle Fiamme Gialle pugliesi a tutela della finanza pubblica, è stata avviata nell’aprile del 2011 e, come detto, ha interessato tutti i 97 comuni salentini, ai quali

i militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Lecce hanno richiesto specifici elementi informativi per determinare le entrate derivanti dalla riscossione degli oneri di urbanizzazione e dei costi di costruzione, nonché per riscontrare l’ultimo adeguamento che ciascun Ente aveva deliberato.

 

Il contributo di costruzione – che è una spesa posta a carico del costruttore a titolo di partecipazione ai costi delle opere di urbanizzazione – è, infatti, una obbligazione contributiva collegata all’emanazione del titolo edilizio da parte dei Comuni, la quale si compone, per l’appunto, degli oneri di urbanizzazione e dei costi di costruzione.

Per quanto riguarda la corresponsione e quantificazione di dette somme, occorre osservare che il legislatore ha previsto che:

  • l'incidenza degli oneri di urbanizzazione debba essere stabilita dai Comuni in base a tabelle parametriche definite da ciascuna Regione (la Regione Puglia vi ha provveduto con legge regionale n. 6 del 12.02.1979, fissando, così, gli adempimenti per l'attuazione della cd. “legge Bucalossi” del 28 gennaio 1977, n. 10);
  • ogni cinque anni i Comuni debbano provvedere ad aggiornare gli oneri di urbanizzazione, in conformità alle disposizioni regionali, in relazione ai riscontri e prevedibili costi delle opere di urbanizzazione (ciò ai sensi dell’art. 16 del Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia);
  • nei periodi intercorrenti tra le determinazioni regionali, il costo di costruzione debba essere adeguato annualmente, ed autonomamente, in ragione dell'intervenuta variazione dei costi di costruzione accertata dall'ISTAT (l’ultimo provvedimento della Regione Puglia è rappresentato dalla deliberazione della Giunta Regionale n. 2081/2009 con la quale il costo di costruzione è stato fissato in €/mq 646,18).

All’esito della vasta ed articolata attività – che ha preso in riferimento il periodo dal 1° gennaio 2007 al 30 giugno 2011 – la Guardia di Finanza salentina ha rilevato, in via generalizzata, sebbene variamente diversificata nelle conseguenze, che nessuno dei comuni della provincia aveva proceduto, entro i termini di legge, ai dovuti aggiornamenti di detti oneri di urbanizzazione e/o costi di costruzione; inoperosità, questa, che, pertanto, ha determinato il rilevante danno all’Erario poi constatato dai Finanzieri.

Durante la lunga attività, le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria hanno rilevato che diversi comuni erano fermi con l’ultimo aggiornamento degli oneri di urbanizzazione agli anni ottanta o ai primi anni novanta, ovvero che li avevano adeguati solo dopo un ventennio.

Sebbene vi siano stati, comunque, comuni che hanno proceduto ai dovuti adeguamenti degli oneri di urbanizzazione entro i termini di legge previsti, i Finanzieri leccesi hanno, tuttavia, constatato che tutti, indistintamente, hanno omesso, invece, di aggiornare annualmente il costo di costruzione o comunque lo hanno fatto in modo errato.

L’entità del danno accertato dalla Guardia di Finanza in capo ad ogni singolo Comune varia da un massimo di 6,6 milioni di euro ad un minimo di poco più di 2 mila euro, con un media di oltre 330 mila euro per Comune.

Gli esiti dell’attività condotta sono ora, come detto, al vaglio della Procura Regionale della Corte dei Conti di Bari.

 

 

Fonte: Affari Italiani

Read 1119 times Last modified on Saturday, 29 September 2012 12:47

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi167
Ieri579
Total196571

Who Is Online

1
Online

29 September 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

22 September 2020
Cartoline non spedite
Ritornare. Ricominciare. Entrambi sono due momenti in cui se sbagli qualcosa, qualche passaggio, una parola di più, una di meno, il tuo risultato è compromesso, perché alle parole bisogna fare attenzione. A quelle che si dicono, al modo in cui vengon...
15 September 2020
Cartoline non spedite
Oggi la cartolina non ha un o una protagonista con nome e cognome, chi l'ha scritta ha voluto mantenere l'anonimato, e potrebbe essere stata scritta in qualsiasi luogo dell'Italia, dell'Europa o del mondo, purché questo significhi essere circonda...
08 September 2020
Cartoline non spedite
La protagonista di oggi è Francesca Romana Cillo, 42 anni, insegnante precaria di storia e filosofia, sebbene già abilitata e con un concorso alle spalle. Vive a Lecce, ma l'unica cosa che ama di questa città è la squadra di calcio, ...
02 September 2020
Cartoline non spedite
La protagonista di oggi è Eduarda Ferreira, una studentessa di giurisprudenza, 21 anni, brasiliana, che ci racconta com'è la situazione nello stato di San Paolo, dopo quasi cinque mesi di quarantena. Buona lettura!  by Denise Colletta ...
01 September 2020
Cartoline non spedite
Il protagonista di oggi è Edoardo Liverani, un ragazzo torinese di 31 anni, cofondatore della startup Olivelab (design e produzione di lampade d'arredo), che si occupa di progettazione tecnica ed elettronica. Durante il lockdown aveva fatto a se ...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account