×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 42

Monday, 18 February 2013 20:54

Il Consigliere Rosato: donne in giunta e estemporanei articolisti

Written by
Rate this item
(6 votes)

Riportiamo fedelmente quanto espresso

dal Consigliere Tonino Rosato

 


 

Sono, mio malgrado, ancora una volta costretto ad intervenire su un argomento portato all’attenzione in modo scorretto ed artificioso, sulla mia posizione in merito alla presenza delle donne in giunta.

Tengo a ribadire che le mie affermazioni, espresse in consiglio comunale, di apparente disinteresse sulla questione (come affermato da qualcuno), sono state accuratamente manipolate e strumentalizzate da estemporanei articolisti che già in altre occasioni si sono dimostrati faziosi interpreti delle mie dichiarazioni, usate a sproposito contro di me.

L’etica della professione giornalistica vorrebbe l’obiettività di cronaca, nel rispetto della verità e con la maggiore accuratezza possibile. Le notizie non posso essere subordinate agli interessi di altri, con il dovere fondamentale di rispettare la persona, la sua dignità e il suo diritto alla riservatezza.

 

Questo criterio viene meno ogni qualvolta il soggetto in causa sono io. Per questo motivo prima di rilasciare dichiarazioni o interviste al giornale on-line “Guagnano Informa”, sono costretto ad un’accurata riflessione, per timore che le mie parole possano ancora una volta essere strumentalizzate ed usate contro la mia immagine istituzionale, politica e sociale. Problema, questo, che non ho mai incontrato nel collaborare con altre testate giornalistiche, cartacee od on-line che siano, le quali si sono sempre dimostrate assolutamente imparziali, riportando fedelmente le mie parole.

Tornando alla questione iniziale, voglio ribadire che non ho risposto all’imperativa richiesta di rispondere alle domande postemi il pomeriggio di giovedì 14 febbraio, non per capriccio ma perché realmente impegnato dal mio ruolo istituzionale di Consigliere Provinciale nonché maggior esponente locale del PdL, nella preparazione di un evento, da giorni pubblicizzato con manifesti ed inserzioni on-line, inerente alla campagna elettorale in pieno svolgimento, che ha avuto luogo la sera stessa della pubblicazione del vostro articolo, esattamente 24h dopo, come vi ho educatamente comunicato.

In riguardo alla questione “pari opportunità” la domanda che oggi rivolgo ai moralisti dell’ultima ora è: perché gli incalliti promotori di questa azione si accorgono solo ora della giusta necessità di avere la rappresentanza femminile in giunta e non prima, ad esempio quando nella passata amministrazione era presente una donna nella maggioranza, democraticamente eletta, che non è stata nominata assessore? Perché tali promotori si sentono solo oggi sensibili alla questione “pari opportunità”  e non quando anche loro erano presenti nel consiglio comunale, chi con il ruolo di consigliere e chi addirittura con il ruolo di assessore? Non vi pare che la questione sia stata affrontata in modo del tutto strumentale esclusivamente per insoddisfazioni politiche sopravvenute tra tali soggetti? Si può essere sensibili solo ad intermittenza o a convenienza?

Per quanto mi riguarda, ho sempre dimostrato con i fatti di tenere in grande considerazione il ruolo delle donne, riponendo in loro la massima stima e fiducia, non solo in ambito politico, ma anche in ambito sociale. Infatti basterebbe ricordare che nel 2007 (per la prima volta nella storia di Salice) nella lista “Insieme per crescere” da me capeggiata, erano presenti ben sei candidate donne.

 

Sono più che favorevole alle pari opportunità tra uomini e donne. Ci sono donne dalle grandi potenzialità nella nostra Salice, non ho dubbi a riguardo, ed il fatto che nessuna di esse si sia mobilitata per insorgere contro l’amministrazione, che nessun comitato di protesta si sia costituito, mi fa pensare che le donne residenti nel nostro comune siano molto intelligenti e che abbiano da subito colto la sterilità e l’inutilità della polemica, rispetto alle impellenti problematiche che gravano sul nostro Comune.

Al momento gli amministratori di Salice hanno questioni davvero gravose da affrontare, la maggioranza ha grandissime responsabilità sulle sue spalle, viviamo un momento delicatissimo e difficilissimo per il nostro comune. Il mio augurio, per il bene di Salice,

è che la situazione possa appianarsi al più presto, che l’amministrazione possa riprendere il proprio operato con serietà e responsabilità, nell’esclusivo interesse del paese e dei suoi cittadini. Auspico che il buon senso prevalga sui personalismi e che le parti interessate non si perdano dietro ad inutili ricorsi che porterebbero solo ad uno stallo amministrativo, cioè alla mancanza di una giunta operativa, durante il quale si potrà svolgere solo l’ordinaria amministrazione con ricadute ulteriormente negative per il nostro comune che già vive una condizione di estrema difficoltà e precarietà.

Ciò che a me ed a tutto il gruppo Pdl sta più a cuore è che la maggioranza svolga coscienziosamente e scrupolosamente e con trasparenza il suo lavoro amministrativo.

 

Cordialmente   

Tonino Rosato

 

 

 

 

Read 1339 times Last modified on Tuesday, 19 February 2013 07:53

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi177
Ieri597
Total254467

Who Is Online

6
Online

20 January 2021

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

04 January 2021
Cartoline non spedite
Ci sono certi momenti in cui bisogna sottrarre. È che una passa tutta una vita a pensare che accumulare gli servirà, perché così gli hanno fatto credere. Maledette credenze. E allora in quelle credenze, ci mette di tutto, insieme ai piatti, alle...
29 December 2020
Cartoline non spedite
 Un bicchiere di vin brulé tra i mercatini natalizi, l'entusiasmo di una ragazzina in cui ti rivedi da piccola, l'abbraccio di un'amica che non vedevi da tempo per raccontarsi la vita degli ultimi mesi. No, questo Natale non è stato proprio così...
22 December 2020
Cartoline non spedite
Si sono concluse oggi le lezioni del primo semestre dell'università. Iniziare una magistrale senza nemmeno poter guardare negli occhi qualcuno dei tuoi compagni sarebbe stato uno sproloquio solo qualche mese fa, invece non è neanche passato un anno d...
15 December 2020
Cartoline non spedite
Ho letto in un articolo che il sindaco di Parma (capitale della cultura 2020), Federico Pizzarotti, ha manifestato il suo dispiacere per la chiusura, negli ultimi mesi, di tutto ciò che riguarda il mondo della cultura. Ha proprio detto: "In un moment...
08 December 2020
Cartoline non spedite
"Distanziamento sociale" sarà parola dell'anno, o meglio, una delle parole dell'anno, anche se poi, a voler essere precisi questo termine è composto da un sostantivo e un aggettivo, quindi non è del tutto appropriato riferirsi a esso come parola e di...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account