×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 77

Thursday, 17 January 2013 14:49

GIORGIONE ( 1477 – 1510 ) - “ Ritratto di giovane “ ( 1500. Olio su tavola, 73x54 cm. Museo di belle arti, Budapest ).

Written by
Rate this item
(0 votes)

L'opera, che alcuni datano a un periodo posteriore, verso il 1508-1510 circa, si rifà a un modello fiammingo, con lo sfondo scuro, da cui emerge la figura, e la presenza del parapetto, che crea un confine verosimile tra effigiato e spettatore, superato però illusoriamente dal braccio poggiato sopra di esso. Sul parapetto, come nel Ritratto di giovane di Berlino, si vede la misteriosa lettera "V" su una targhetta a forma di cappello (forse un richiamo alla parola latina "Virtus"), oltre a un cammeo all'antica con una tripla testa femminile e una tabella con una minuscola iscrizione quasi illeggibile. Alcuni riconducono questi elementi al poeta Antonio Broccardo, che vi potrebbe essere effigiato.

Come molte opere riferite a Giorgione, l'attribuzione è tutt'altro che certa ed alcuni hanno fatto il nome di Giovanni Cariani, un suo collaboratore. Ogni valutazione è resa ancora più difficile dalle pessime condizioni di conservazione: ad esempio lo sfondo appare oggi uniforme, ma anticamente nell'angolo in alto a sinistra si apriva una finestra con paesaggio, le cui tracce sono appena visibili ad occhio nudo.

Il ritratto mostra un uomo giovane, vestito di un'ampia casacca scura trapuntata e ricamata, sopra la camicia bianca. La folta capigliatura castana ricade a caschetto lasciando scoperte le orecchie, con scriminatura al centro, il volto ovale, girato di tre quarti verso sinistra e leggermente piegato in giù, gli occhi grandi ed espressivi, le sopracciglia folte, il naso robusto, la bocca carnosa, il mento appuntito.

La mano destra è portata al petto, con un gesto enfatico che esalta la dignità dell'uomo e che sembra ispirato ai "moti dell'animo" di Leonardo da Vinci.

Read 9984 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi174
Ieri416
Total213628

Who Is Online

4
Online

31 October 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

27 October 2020
Cartoline non spedite
Sylvia Plath (che oggi avrebbe compiuto gli anni) ha scritto: "Quello che più mi fa orrore è l'idea di essere inutile: ben istruita, piena di promesse, sbiadita verso una maturità indifferente". Non lo so che cosa ci sta succedendo, ma è bene che non...
20 October 2020
Cartoline non spedite
In questo periodo lo siamo tutti: tesi. Non sappiamo bene come muoverci eppure ci muoviamo. Io faccio una fatica enorme a sentirmi a mio agio quando sono in mezzo alla folla perché non so mai se sono al sicuro oppure no. Certo, vivere in questo clima...
13 October 2020
Cartoline non spedite
Ho capito che viviamo in un mondo bellissimo in cui "NON CE N'È COVIDDI" è stato il mantra di tutta quest'estate e quindi via libera ad aperitivi sulla spiaggia, discoteche aperte, lidi senza nessun distanziamento sociale, e pareva infatti che all'im...
06 October 2020
Cartoline non spedite
Marta scrive a Valerio: ci sono angoli di strade in cui ci siamo incrociati, ci siamo innamorati e poi non ci siamo più visti. Ora è ancora troppo presto per pensare alla primavera, ora che ancora non è neppure vero autunno. Sei sconosciuti si sono a...
22 September 2020
Cartoline non spedite
Ritornare. Ricominciare. Entrambi sono due momenti in cui se sbagli qualcosa, qualche passaggio, una parola di più, una di meno, il tuo risultato è compromesso, perché alle parole bisogna fare attenzione. A quelle che si dicono, al modo in cui vengon...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account