×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 42

Friday, 11 January 2013 08:27

Manutenzione stradale e danni. Se il guard-rail non regge l’urto è colpevole di omicidio il responsabile manutenzione della strada. Mancavano i bulloni di raccordo. Il funzionario risponde perché nel sopralluogo non lo notò

Written by
Rate this item
(0 votes)


 

È colpevole di omicidio colposo il responsabile della manutenzione sulla superstrada se l’incidente è stato conseguenza del guard-rail che non ha retto all’urto. Lo ha stabilito la sentenza 48216/12 emessa dalla quarta sezione penale della Cassazione che ha ritenuto inevitabile la condanna per il funzionario che in un sopralluogo effettuato precedentemente sul tratto di strada entro cui successe il sinistro non aveva notato alcuna anomalia.

Il capo nucleo dell’ente che gestisce l’infrastruttura di collegamento non può eccepire che il cattivo stato delle barriere deve essergli segnalato dal capo cantoniere: è il responsabile della manutenzione che deve coordinare il personale addetto e ispezionare spesso i tronchi stradali che rientrano nella zona di sua competenza, in base all’articolo 10 del Dpr 1126/81.

Nel caso in questione il sinistro ebbe conseguenze fatali. Dopo un terribile testacoda l’automobilista perse la vita a causa delle temibili lamiere del guard-rail.

La perizia effettuata verificò che era stata l’assenza dei bulloni di collegamento fra le lame sovrapposte delle barriere a impedire la resistenza all’urto, che al contrario sarebbe stata garantita così evitando la morte del malcapitato. Peraltro, proprio quindici giorni prima il responsabile della manutenzione aveva provveduto ad ispezionare il tratto dove poi accadde l’incidente senza ritenere opportuno l’intervento di manutenzione, circostanza invece senz’altro visibile.

Anche se il reato è risultato prescritto, sono comunque salvaguardate le richieste civili.

Per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, una significativa decisione che dovrebbe far innalzare la soglia di sicurezza da parte di tutti i manutentori e gestori delle strade proprio per evitare conseguenze fatali per gli utenti della strada e pesanti condanne.

 

Giovanni D'Agata

Read 987 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi201
Ieri579
Total196605

Who Is Online

2
Online

29 September 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

22 September 2020
Cartoline non spedite
Ritornare. Ricominciare. Entrambi sono due momenti in cui se sbagli qualcosa, qualche passaggio, una parola di più, una di meno, il tuo risultato è compromesso, perché alle parole bisogna fare attenzione. A quelle che si dicono, al modo in cui vengon...
15 September 2020
Cartoline non spedite
Oggi la cartolina non ha un o una protagonista con nome e cognome, chi l'ha scritta ha voluto mantenere l'anonimato, e potrebbe essere stata scritta in qualsiasi luogo dell'Italia, dell'Europa o del mondo, purché questo significhi essere circonda...
08 September 2020
Cartoline non spedite
La protagonista di oggi è Francesca Romana Cillo, 42 anni, insegnante precaria di storia e filosofia, sebbene già abilitata e con un concorso alle spalle. Vive a Lecce, ma l'unica cosa che ama di questa città è la squadra di calcio, ...
02 September 2020
Cartoline non spedite
La protagonista di oggi è Eduarda Ferreira, una studentessa di giurisprudenza, 21 anni, brasiliana, che ci racconta com'è la situazione nello stato di San Paolo, dopo quasi cinque mesi di quarantena. Buona lettura!  by Denise Colletta ...
01 September 2020
Cartoline non spedite
Il protagonista di oggi è Edoardo Liverani, un ragazzo torinese di 31 anni, cofondatore della startup Olivelab (design e produzione di lampade d'arredo), che si occupa di progettazione tecnica ed elettronica. Durante il lockdown aveva fatto a se ...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account