×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 42

Friday, 28 December 2012 06:36

Conseguenze della crisi. Aumentano le compravendite online di oro e di argento. Ma quali sono le garanzie che siti come Ebay diventino un ritrovo della ricettazione mondiale?

Written by
Rate this item
(0 votes)


 

Lo “Sportello dei Diritti”, da tempo si è assunto il compito di segnalare le conseguenze della crisi sui cittadini ed i rischi derivanti dalle possibili speculazioni, perché in tempi come questi, com’è da tempo immemorabile nei periodi difficili della storia, ci sono soggetti pronti a fare affari alle spalle di chi sta peggio e dei soggetti più deboli.

A tal proposito, basta cliccare sul più famoso sito di aste on line al mondo, EBay, per verificare l’esponenziale aumento delle vendite in rete di oro, metalli preziosi e gioielli entrati di diritto ai primi posti nella classifica degli oggetti più commercializzati.

Non più e solo, quindi, i famigerati negozi “Compro oro”, punti fisici che spuntano come funghi in ogni centro urbano e sui quali sono state avviate più volte inchieste sul territorio nazionale perché possibili ricettacoli di oggetti provenienti da furti e rapine, ma incrementa il numero delle persone che vendono, o meglio svendono i propri averi, anche quelli di famiglia, per cercare di superare il momento e trova soggetti con pochi scrupoli pronti ad approfittare delle difficoltà altrui e ad acquistare ad un prezzo più basso del mercato.

Il problema, per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, al di là dell’aspetto morale che è tutt’altro secondario, riguarda le inevitabili carenze nei controlli per il numero delle compravendite online e quindi virtuali anche perché è impossibile verificare la legittima provenienza di tutti i preziosi esposti in rete. Condizioni che favoriscono la nascita di un fiorente mercato illegale che consente di mettere in una vetrina mondiale quale è internet, oggetti di provenienza non sempre nota. Alle polizie postali di mezzo mondo, l’arduo compito delle verifiche e delle indagini.

 

Giovanni D'Agata

Read 1146 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi185
Ieri385
Total213223

Who Is Online

1
Online

30 October 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

27 October 2020
Cartoline non spedite
Sylvia Plath (che oggi avrebbe compiuto gli anni) ha scritto: "Quello che più mi fa orrore è l'idea di essere inutile: ben istruita, piena di promesse, sbiadita verso una maturità indifferente". Non lo so che cosa ci sta succedendo, ma è bene che non...
20 October 2020
Cartoline non spedite
In questo periodo lo siamo tutti: tesi. Non sappiamo bene come muoverci eppure ci muoviamo. Io faccio una fatica enorme a sentirmi a mio agio quando sono in mezzo alla folla perché non so mai se sono al sicuro oppure no. Certo, vivere in questo clima...
13 October 2020
Cartoline non spedite
Ho capito che viviamo in un mondo bellissimo in cui "NON CE N'È COVIDDI" è stato il mantra di tutta quest'estate e quindi via libera ad aperitivi sulla spiaggia, discoteche aperte, lidi senza nessun distanziamento sociale, e pareva infatti che all'im...
06 October 2020
Cartoline non spedite
Marta scrive a Valerio: ci sono angoli di strade in cui ci siamo incrociati, ci siamo innamorati e poi non ci siamo più visti. Ora è ancora troppo presto per pensare alla primavera, ora che ancora non è neppure vero autunno. Sei sconosciuti si sono a...
22 September 2020
Cartoline non spedite
Ritornare. Ricominciare. Entrambi sono due momenti in cui se sbagli qualcosa, qualche passaggio, una parola di più, una di meno, il tuo risultato è compromesso, perché alle parole bisogna fare attenzione. A quelle che si dicono, al modo in cui vengon...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account