×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 2689

Tuesday, 18 September 2018 09:03

"Mille chilometri per celebrare la vita"...

Written by
Rate this item
(7 votes)

colonnello carlo calcagni 2Il Colonnello non si arrende mai.

L'ultima impresa di Carlo Calcagni, portata a termine con successo, é il suo "Tour per la vita".
Il campione di ciclismo paralimpico guagnanese, ex pilota di elicottero ed attuale Colonnello del ruolo d'Onore dell'Esercito,  ha percorso con il suo triciclo mille chilometri da Lecce a Roma in sette giorni. Giunto a Montecitorio è stato accolto dal Segretario della Camera dei Deputati  Alessandro Amitrano e, a seguire, vi è stata la proiezione del film biografico  "Io sono il colonnello ", con la regia di Michelangelo Gratton,  che tanto successo di pubblico e critica sta riscuotendo.

 

In seguito alla malattia contratta da Calcagni per inalazione da metalli pesanti,  dopo una missione in Bosnia nel 1996, il suo amore per la vita e la sua forza di volontà sono aumentati in modo vertiginoso e non hanno conosciuto alcuna pausa.
Quotidianamente il Colonnello Calcagni, nonostante le centinaia di farmaci assunti e le dure terapie a cui è costretto a sottoporsi, non perde un allenamento di 2/3 ore col suo triciclo.

 

Lo sport in generale e la bicicletta in particolare sono la sua vita.
Per Carlo Calcagni ogni pedalata serve a celebrare la forza e la bellezza della vita.
Chi conosce bene il colonnello sa che, molto certamente, a questa impresa ne seguiranno delle altre.
Read 505 times Last modified on Tuesday, 18 September 2018 09:16

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi566
Ieri663
Total208523

Who Is Online

1
Online

20 October 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

20 October 2020
Cartoline non spedite
In questo periodo lo siamo tutti: tesi. Non sappiamo bene come muoverci eppure ci muoviamo. Io faccio una fatica enorme a sentirmi a mio agio quando sono in mezzo alla folla perché non so mai se sono al sicuro oppure no. Certo, vivere in questo clima...
13 October 2020
Cartoline non spedite
Ho capito che viviamo in un mondo bellissimo in cui "NON CE N'È COVIDDI" è stato il mantra di tutta quest'estate e quindi via libera ad aperitivi sulla spiaggia, discoteche aperte, lidi senza nessun distanziamento sociale, e pareva infatti che all'im...
06 October 2020
Cartoline non spedite
Marta scrive a Valerio: ci sono angoli di strade in cui ci siamo incrociati, ci siamo innamorati e poi non ci siamo più visti. Ora è ancora troppo presto per pensare alla primavera, ora che ancora non è neppure vero autunno. Sei sconosciuti si sono a...
22 September 2020
Cartoline non spedite
Ritornare. Ricominciare. Entrambi sono due momenti in cui se sbagli qualcosa, qualche passaggio, una parola di più, una di meno, il tuo risultato è compromesso, perché alle parole bisogna fare attenzione. A quelle che si dicono, al modo in cui vengon...
15 September 2020
Cartoline non spedite
Oggi la cartolina non ha un o una protagonista con nome e cognome, chi l'ha scritta ha voluto mantenere l'anonimato, e potrebbe essere stata scritta in qualsiasi luogo dell'Italia, dell'Europa o del mondo, purché questo significhi essere circondati d...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account