×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 79

Friday, 07 December 2012 07:45

Puccia Leccese

Written by
Rate this item
(0 votes)

 

Ingredienti:


1 kg di farina 00
1 cubetto di lievito di birra
1/2 litro ca acqua tiepida
Q.b. sale
40ml di olio d'oliva

 

PREPARAZIONE


Impastiamo il tutto come faremmo per una normale pizza: sciogliamo accuratamente il lievito di birra in metà d'acqua tiepida, versiamolo nella planetaria, aggiungiamo la farina a pioggia (per garantirne una buona ossigenazione) e cominciamo ad impastare a velocità 1. Nella restante acqua sciogliamo il sale e versiamola nella planetaria (il sale inibisce l'azione dei lieviti, quindi è importante che non vengano in contatto), infine aggiungiamo l'olio e lasciamo andare per 10' : l'impasto sarà pronto quando si presenterà liscio ed omogeneo e la ciotola risulterà pulita.
Copriamo la pasta e mettiamola a lievitare al calduccio: solitamente io la chiudo nel forno preriscaldato a 28°-30° e poi spento.
Quando sarà terminata la lievitazione, diciamo trascorse 2-3 ore, prendiamo l'impasto, rimpastiamolo per 1' e formiamo delle palline di pasta da 200 gr l'una, copriamole con un canovaccio e lasciamole lievitare a temperatura ambiente per un'altra mezz'oretta.
Con le mani schiacciamo le palline di pasta e stendiamole rotonde, di media grandezza 20 -25 cm di diametro: più saranno schiacciate più risulteranno croccanti, ben cotte e con meno mollica all'interno.
Mettiamole subito in forno preriscaldato alla massima temperatura , sistemiamole nella parte bassa del forno, in modo che possano gonfiarsi meglio, e abbassiamo la temperatura a 220°... si cuociono velocemente, in 15' dovrebbero essere perfette!
Tiriamole fuori e lasciamole raffreddare su una gratella, solo dopo tagliamole a metà, se necessario togliamo la mollica in eccesso e farciamole con quello che più ci piace!

Read 6471 times Last modified on Wednesday, 12 December 2012 15:03

Laureata in Ingegneria Informatica presso l’Università del Salento attualmente lavora in una azienda di consulenza di Lecce. Tra le sue passioni, oltre alla tecnologia, ci sono gli animali e la natura, infatti uno dei suoi passatempi preferiti sono i documentari. Un altro aspetto della sua personalità sono i libri, principalmente gialli ed horror.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi120
Ieri371
Total212773

Who Is Online

2
Online

29 October 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

27 October 2020
Cartoline non spedite
Sylvia Plath (che oggi avrebbe compiuto gli anni) ha scritto: "Quello che più mi fa orrore è l'idea di essere inutile: ben istruita, piena di promesse, sbiadita verso una maturità indifferente". Non lo so che cosa ci sta succedendo, ma è bene che non...
20 October 2020
Cartoline non spedite
In questo periodo lo siamo tutti: tesi. Non sappiamo bene come muoverci eppure ci muoviamo. Io faccio una fatica enorme a sentirmi a mio agio quando sono in mezzo alla folla perché non so mai se sono al sicuro oppure no. Certo, vivere in questo clima...
13 October 2020
Cartoline non spedite
Ho capito che viviamo in un mondo bellissimo in cui "NON CE N'È COVIDDI" è stato il mantra di tutta quest'estate e quindi via libera ad aperitivi sulla spiaggia, discoteche aperte, lidi senza nessun distanziamento sociale, e pareva infatti che all'im...
06 October 2020
Cartoline non spedite
Marta scrive a Valerio: ci sono angoli di strade in cui ci siamo incrociati, ci siamo innamorati e poi non ci siamo più visti. Ora è ancora troppo presto per pensare alla primavera, ora che ancora non è neppure vero autunno. Sei sconosciuti si sono a...
22 September 2020
Cartoline non spedite
Ritornare. Ricominciare. Entrambi sono due momenti in cui se sbagli qualcosa, qualche passaggio, una parola di più, una di meno, il tuo risultato è compromesso, perché alle parole bisogna fare attenzione. A quelle che si dicono, al modo in cui vengon...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account