×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 42

Monday, 27 November 2017 19:23

La Maggioranza Amministrativa di Salice Salentino "perde" due consiglieri. Facciamo chiarezza.

Written by
Rate this item
(4 votes)

Cari  concittadini,  come  esponente  politico  locale  che  ha dato  il  suo  apporto  alla  Lista della  attuale  Maggioranza  Amministrativa  di  Salice,  non  posso  non  fare  alcune considerazioni  politiche per quanto  accaduto  oggi  in  Consiglio  Comunale. Da  mesi,  oramai,  appaiono  sui  giornali  svariati  articoli  di  dichiarazioni  rilasciate  dai Consiglieri  di  Maggioranza  Sonia  Cuppone  e  Giampiero  Manno  in  aperta  dissonanza con  la  Maggioranza  guidata  dal  Sindaco  Tonino  Rosato  anche  a  causa  della  modifica dell’art.  29  dello  Statuto  Comunale.

A chi  fa  politica  da  tempo  ed  è  abituato  a  leggere  tra  le  righe,  non  può  non  apparire, quanto  meno    insolito  che,  a soli  cinque  mesi  dall’insediamento,  possano  esistere già motivi  di  scontro  all’interno  della stessa Maggioranza Amministrativa. Infatti:  tralasciando  le  condizioni  finanziarie  in  cui  versa  il  Comune    a  causa  della  ex Amm.ne,  la  attuale  Amm.ne  lavora  senza  avere  fondi  e  con  un  bilancio  già consumato  dagli  Amministratori  oggi  di  minoranza  ma  di  ex  Maggioranza  ancora prima  delle  votazioni. 

Gli  Assessori  ed  il  Sindaco  fanno  salti  mortali  per  garantire  i servizi  essenziali  e  solo  dal  prossimo  bilancio  di  previsione  potranno  essere  chiari  gli obiettivi  della  attuale  Amm.ne.  Intanto  in  soli  cinque  mesi  vari  progetti  sono  stati messi  in  cantiere per  essere  ammessi  e  finanziati. In  questo  clima  di  difficoltà,  i  Consiglieri  Cuppone  e  Manno  oggi  hanno  ribadito  in Consiglio  Comunale  con  forza  la  contrarietà  alla  approvazione  del  nuovo  Statuto, passaggio  obbligato  e  di  legge  per  portare    lo  Statuto  Comunale  nel  presente  poichè fermo  a  circa  vent’anni  fa  e  poi  hanno  abbandonato  l’aula  comportandosi  da minoranza  e  non  da  maggioranza.  Ogni  valutazione  da  parte  del  Sindaco  e  della Maggioranza  è  legittima.

Da  cosa  sono  spinti  i  due  citati  Consiglieri?  Perché,  dopo  appena  cinque  mesi dall’insediamento,  sono  già  contro  la  loro  stessa  Maggioranza? Il  Sindaco  Rosato,  sempre  nel  Consiglio  Comunale  di  oggi,  spiegava  tale  posizione dei  due  Consiglieri  con  la  necessità  di  visibilità,  forse  in  Giunta,  ma  non  voglio pensare  che  sia  solo  per  questo.  La  vittoria  elettorale,  così  larga  ed  importante,  ha certamente  innescato  bisogno  di  visibilità  in  capo  a  chi  è  stato  tanto  suffragato  ma occorre  anche  comprendere  che  l’accoppiata  elettorale  uomo  –  donna  ha  creato  una distorsione  elettorale  in  quanto,  ognuno  dei  candidati  andato  in  accoppiata,  ha, quanto  meno,  quasi  il  doppio  dei  propri  voti  naturali. Le vere motivazioni  della rottura  le vedremo  solo  più  avanti.

Tralasciando  questa  analisi  ,  rimane  il  fatto  che  in  ogni  Assise  si  sia  seduti,  conta sempre  il  parere  della  maggioranza  interna  e  coloro  che  non  si  ritrovano  in  tale posizione,  bene  fanno  a  fare  sentire  le  loro  ragioni  ma  non  possono  imporle  a  quella maggioranza  che  ne  dissente  ed  intende  adottare  le  decisioni  più  utili  per l’ammodernamento  della macchina amministrativa  nel  rispetto  della legge vigente.   
E’  questo  il  gioco  democratico  di  ogni  Assise. Il  Sindaco  Rosato,  all’indomani  della  vittoria,  ha  costituito  una  Giunta  secondo  dei principi  e  delle capacità  specifiche  e  non  per  meriti  elettorali  sul  campo. Di  fatto,  stamattina  i  due  Consiglieri  dissidenti,  lasciando  l’aula  si  sono  posti  al di  fuori  della  “loro” Maggioranza  ed  ora  ogni  conseguenza  politica  è  possibile.
A differenza  di  quanto  accaduto  in  aula  in  Maggioranza,  il  Consigliere  di  minoranza Gaetano  Ianne  oggi  ha  votato  a  favore  del  Nuovo  Statuto  con  senso  di  responsabilità e  di    collaborazione  istituzionale    ma  la  maggioranza  qualificata  per  l’approvazione sarà raggiunta  solo  più  in  là  in  altro  Consiglio  Comunale. La  maggioranza  Amministrativa  gode  di  tutto  l’appoggio  del  resto  dei  suoi Consiglieri  e  delle  forze  politiche  e  civiche  che  l’hanno  sorretta  durante  la  campagna elettorale.  Per  ora questo  basta anche se auspico    sempre il  meglio.
Il  Paese  non  ha  bisogno  di  scontri  ma  di  rinascere  e  chi  non  comprende  questo  non comprende il  senso  profondo  della politica  e  dell’impegno  sociale. Questa  non  è  una critica  agli  Amici  Consiglieri  che  hanno  fatto  una libera scelta  ma   a  loro  auguro  di  cuore  di  trovare presto  il  senso  dell’equilibrio  perfetto  tra  lo  impegno politico  ed  il  rispetto  delle regole politiche  ed  amministrative  di  governo.
 
AVV. Oronzo D'Agostino 
Read 1230 times Last modified on Monday, 27 November 2017 21:43

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi451
Ieri724
Total252243

Who Is Online

3
Online

16 January 2021

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

04 January 2021
Cartoline non spedite
Ci sono certi momenti in cui bisogna sottrarre. È che una passa tutta una vita a pensare che accumulare gli servirà, perché così gli hanno fatto credere. Maledette credenze. E allora in quelle credenze, ci mette di tutto, insieme ai piatti, alle...
29 December 2020
Cartoline non spedite
 Un bicchiere di vin brulé tra i mercatini natalizi, l'entusiasmo di una ragazzina in cui ti rivedi da piccola, l'abbraccio di un'amica che non vedevi da tempo per raccontarsi la vita degli ultimi mesi. No, questo Natale non è stato proprio così...
22 December 2020
Cartoline non spedite
Si sono concluse oggi le lezioni del primo semestre dell'università. Iniziare una magistrale senza nemmeno poter guardare negli occhi qualcuno dei tuoi compagni sarebbe stato uno sproloquio solo qualche mese fa, invece non è neanche passato un anno d...
15 December 2020
Cartoline non spedite
Ho letto in un articolo che il sindaco di Parma (capitale della cultura 2020), Federico Pizzarotti, ha manifestato il suo dispiacere per la chiusura, negli ultimi mesi, di tutto ciò che riguarda il mondo della cultura. Ha proprio detto: "In un moment...
08 December 2020
Cartoline non spedite
"Distanziamento sociale" sarà parola dell'anno, o meglio, una delle parole dell'anno, anche se poi, a voler essere precisi questo termine è composto da un sostantivo e un aggettivo, quindi non è del tutto appropriato riferirsi a esso come parola e di...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account