×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 2688

Monday, 08 May 2017 06:40

Salice – Sit-in di protesta della lista “Uniti per Salice”

Written by
Rate this item
(1 Vote)

A seguito delle polemiche degli ultimi giorni sulla concessione del Centro Polifunzionale per la presentazione della lista “Uniti per Salice”, i candidati della lista e i loro simpatizzanti si sono ritrovati proprio sotto il Centro per una manifestazione di protesta. Dopo una breve introduzione del candidato Sindaco Tonino Rosato, prende la parola il candidato Mimino Leuzzi che ha denunciato lo scaricabarile e l’assenza di professionalità dimostrata dall’attuale amministrazione, guidata dal dott. Giuseppe Tondo.

Il Centro, infatti, è stato prima concesso per poi negarlo dopo qualche giorno, indicando come struttura sostitutiva la palestra delle scuole media. A seguito di ciò la Prefettura di Lecce e il Segretario Comunale di Salice Salentino non hanno ritenuto di intervenire, però secondo i candidati la struttura non sarebbe idonea per la realizzazione di manifestazioni di quel tipo. Durante il sit-in sono stati affissi dei manifesti funebri con scritto “LA DEMOCRAZIA – uccisa senza pietà proprio da chi aveva il compito di mantenerla viva”.

A margine della manifestazione, il candidato sindaco Rosato ha risposto alle nostre domande.

Qual è la situazione economica del Comune di Salice, avete delle informazioni?

Noi siamo all’opposizione ma riusciremo ad avere il quadro completo della situazione solo se i cittadini di Salice ci daranno la fiducia.

Quindi, non siete al corrente di eventuali debiti fuori bilancio?

Sì, ci sono dei debiti fuori bilancio com’è naturale. Ma non sappiamo realmente che cosa possiamo trovarci.

Politicamente la vostra lista, cosa può fare in più rispetto ai dieci anni di centro sinistra qui a Salice?

La nostra lista cercherà di ricomporre il tessuto sociale di Salice. Senza continuare a pensare ai cittadini come gruppi divisi in fazioni. Cercare di farli sentire parte integrante,ricomponendo proprio dal punto di vista dei rapporti umani di socialità del bene comune, inteso come convincere tutti i cittadini che Salice deve ripartire. I cittadini, qualunque scelta dovrà essere fatta, dovranno esserne resi partecipi.

Lei prima nel comizio ha detto “Noi non andremo a giudicare gli altri candidati”, però il suo candidato Leuzzi ha dato dell’“ignorati” all’attuale amministrazione la quale, in parte,potrebbe essere in lista.

Leuzzi ha dato dell’ignorante sotto l’aspetto politico amministrativo. Quando si compiono degli atti come quelli che sono stati fatti in questa faccenda si resta perplessi. Non mi riferisco solo al Sindaco ma anche al Segretario Comunale, il quale dovrebbe garantire la legittimità degli atti che si fanno. Se il segretario si lava le mani su una questione che è soprattutto tecnica, allora, qualche domanda bisognerà pure farsela. Se il sindaco consente al segretario di lavarsene le mani, allora, qualcosa non funziona. Il mio non è un attacco. C’è una situazione in municipio che a noi non piace, bisogna riorganizzare quella che è la macchina amministrava. Bisogna capire qual è l’ufficio che va rinforzato, capire se i carichi di lavoro sono equilibrati tra un ufficio e un altro. Vogliamo capire perché, per esempio, l’ufficio tecnico diventa un problema ogni volta che un utente ci entra. Noi non siamo contro nessuno ma vogliamo che il cittadino/utente sia al primo posto e sia garantito nei propri bisogni.

Read 678 times Last modified on Monday, 08 May 2017 08:11

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi604
Ieri873
Total251672

Who Is Online

4
Online

15 January 2021

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

04 January 2021
Cartoline non spedite
Ci sono certi momenti in cui bisogna sottrarre. È che una passa tutta una vita a pensare che accumulare gli servirà, perché così gli hanno fatto credere. Maledette credenze. E allora in quelle credenze, ci mette di tutto, insieme ai piatti, alle...
29 December 2020
Cartoline non spedite
 Un bicchiere di vin brulé tra i mercatini natalizi, l'entusiasmo di una ragazzina in cui ti rivedi da piccola, l'abbraccio di un'amica che non vedevi da tempo per raccontarsi la vita degli ultimi mesi. No, questo Natale non è stato proprio così...
22 December 2020
Cartoline non spedite
Si sono concluse oggi le lezioni del primo semestre dell'università. Iniziare una magistrale senza nemmeno poter guardare negli occhi qualcuno dei tuoi compagni sarebbe stato uno sproloquio solo qualche mese fa, invece non è neanche passato un anno d...
15 December 2020
Cartoline non spedite
Ho letto in un articolo che il sindaco di Parma (capitale della cultura 2020), Federico Pizzarotti, ha manifestato il suo dispiacere per la chiusura, negli ultimi mesi, di tutto ciò che riguarda il mondo della cultura. Ha proprio detto: "In un moment...
08 December 2020
Cartoline non spedite
"Distanziamento sociale" sarà parola dell'anno, o meglio, una delle parole dell'anno, anche se poi, a voler essere precisi questo termine è composto da un sostantivo e un aggettivo, quindi non è del tutto appropriato riferirsi a esso come parola e di...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account