×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 2683

Thursday, 16 March 2017 14:25

MALTRATTAMENTO ANIMALI, SEVIZIE E POLPETTE AVVELENATE

Written by
Rate this item
(0 votes)

Orrore ed indignazione sono i sentimenti che prevalgono dopo il ritrovamento di un cucciolo a quattro zampe, seviziato e ucciso barbaramente. Dixy, era questo il suo nome, era stato trovato giorni fa da una famiglia che vive a Casalabate che lo aveva accolto in casa. Sfortunatamente, il cane si sarebbe allontanato dall'abitazione di chi lo aveva accolto, per poi essere ritrovato senza vita in una campagna di Casalabate. Oltre alla tristezza e al dolore c'è anche lo sdegno e la rabbia per le raccapriccianti condizioni nelle quali Dixy è stato ritrovato: escoriazioni al collo che farebbero pensare ad una corda che l'avrebbe soffocato, la coda tranciata di netto e un bavaglio in bocca.
Una vera e propria esecuzione a cui non si riesce a dare una spiegazione né una motivazione, nei confronti di un amico a quattro zampe che ha trovato la morte, violenta e tragica, per mano di alcuni individui, che adesso si spera possano essere rintracciati a breve per fare giustizia. A Guagnano sono stati ritrovati dei gatti senza vita,  uccisi con delle polpette al veleno. Dell'episodio è stata informata la Polizia Municipale che indagherà attraverso il cibo ritrovato e le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza poste all'esterno di alcune abitazioni. Per i responsabili di questi atroci maltrattamenti la legge prevede la reclusione da tre a diciotto mesi o una multa da 5.000 a 30.000 euro.

Read 709 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi410
Ieri565
Total211246

Who Is Online

1
Online

25 October 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

20 October 2020
Cartoline non spedite
In questo periodo lo siamo tutti: tesi. Non sappiamo bene come muoverci eppure ci muoviamo. Io faccio una fatica enorme a sentirmi a mio agio quando sono in mezzo alla folla perché non so mai se sono al sicuro oppure no. Certo, vivere in questo clima...
13 October 2020
Cartoline non spedite
Ho capito che viviamo in un mondo bellissimo in cui "NON CE N'È COVIDDI" è stato il mantra di tutta quest'estate e quindi via libera ad aperitivi sulla spiaggia, discoteche aperte, lidi senza nessun distanziamento sociale, e pareva infatti che all'im...
06 October 2020
Cartoline non spedite
Marta scrive a Valerio: ci sono angoli di strade in cui ci siamo incrociati, ci siamo innamorati e poi non ci siamo più visti. Ora è ancora troppo presto per pensare alla primavera, ora che ancora non è neppure vero autunno. Sei sconosciuti si sono a...
22 September 2020
Cartoline non spedite
Ritornare. Ricominciare. Entrambi sono due momenti in cui se sbagli qualcosa, qualche passaggio, una parola di più, una di meno, il tuo risultato è compromesso, perché alle parole bisogna fare attenzione. A quelle che si dicono, al modo in cui vengon...
15 September 2020
Cartoline non spedite
Oggi la cartolina non ha un o una protagonista con nome e cognome, chi l'ha scritta ha voluto mantenere l'anonimato, e potrebbe essere stata scritta in qualsiasi luogo dell'Italia, dell'Europa o del mondo, purché questo significhi essere circondati d...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account