×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 42

Monday, 29 August 2016 09:23

Mancata ordinanza di proroga servizio rifiuti:

Written by
Rate this item
(1 Vote)

Lo scorso 30 giugno è scaduta l’ordinanza di proroga dell’affidamento alla ditta Monteco del servizio per la raccolta, trasporto agli impianti di trattamento e smaltimento dei rifiuti solidi urbani ed ad oggi la nostra Amministrazione non ha avviato alcuna procedura per affrontare questo periodo transitorio. 

In sostanza, sino al 30 giugno 2016 si è proceduto, così come asserito dall’Autorità Nazionale Anticorruzione nella delibera 215/2016, in maniera non conforme all’ordinamento, poiché il protrarsi delle gestioni derogatorie dei rifiuti costituisce una violazione delle norme delle direttive europee e dal 30 giugno 2016 si sta andando avanti senza alcun tipo di autorizzazione che proroghi il servizio pensando che l’ordinanza sindacale 7 del 22/06/2015 potesse bastare fino all’affidamento definitivo al nuovo soggetto gestore. 

Il paradosso è rappresentato dal fatto che il Comune di Salice non solo affida il servizio senza le normali procedure di evidenza pubblica, ma lo stesso operatore Monteco dopo aver accettato apre un contenzioso con il Comune stesso al fine di ottenere la corresponsione di ulteriori importi dovuti a vario titolo. 

Il Comune, in sostanza,  anzichè averne un beneficio sperando su eventuali miglioramenti dei prezzi si vede costretto a sopportare spese più alte di prima che ricadono inevitabilmente sui cittadini. 

Tutto ciò irrita l’opinione pubblica in quanto si dà l’impressione di fare gli interessi dei gestori anche in considerazione del fatto che si riconoscono centinaia di migliaia di euro di adeguamento del canone in un periodo di deflazione dove sembra che l’unico servizio ad aumentare è quello relativo alla raccolta differenziata.

Dopo aver già riconosciuto, in più, per gli anni scorsi alla Monteco oltre 476.000,00 euro, per il mancato adeguamento dei canoni il Comune potrebbe essere costretto a riconoscere ulteriori somme per una gestione superficiale condotta, peraltro, in difformità alla normativa come rilevato dal Presidente dell’Autorità Anticorruzione Raffaele Cantone.

Ennesimo capolavoro di approssimazione è superficialità di una maggioranza che, a distanza di dieci giorni dalla grottesca situazione relativa alla Tari, commette un'altra scivolone. 

Così, mentre i cittadini attendono ancora che gli amministratori diano comunicazione ai contribuenti della determina di revoca del ruolo Tari, nelle più svariate forme (ma sarebbe anche bastato pubblicarlo sul sito del comune) così come previsto dalla legge 212/2000 e così come da loro stessi stabilito nella determina di revoca dello scorso 17 agosto, gli amministratori, intanto, prendono un'altra cantonata. 

E sicuramente anche in questo caso daranno la colpa ai funzionari.  

Noi diciamo invece da tantissimo tempo che bisogna ripartire dall’efficienza organizzativa dando il giusto peso alla macchina amministrativa smettendola di addossare le colpe solo sui dipendenti e assumendosi le proprie responsabilità.

Questo pasticcio rappresenta  l’ennesima situazione paradossale che rasenta il ridicolo e non fa altro che confermare quanto già dichiarato in passato dal gruppo politico di Primavera Salicese: questa è una maggioranza che riesce a porre in essere solo teatrini per cercare visibilità, vista la totale inefficienza amministrativa.

                                                                                                        Mimino Leuzzi

Read 1369 times Last modified on Monday, 29 August 2016 09:46

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi454
Ieri724
Total252246

Who Is Online

2
Online

16 January 2021

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

04 January 2021
Cartoline non spedite
Ci sono certi momenti in cui bisogna sottrarre. È che una passa tutta una vita a pensare che accumulare gli servirà, perché così gli hanno fatto credere. Maledette credenze. E allora in quelle credenze, ci mette di tutto, insieme ai piatti, alle...
29 December 2020
Cartoline non spedite
 Un bicchiere di vin brulé tra i mercatini natalizi, l'entusiasmo di una ragazzina in cui ti rivedi da piccola, l'abbraccio di un'amica che non vedevi da tempo per raccontarsi la vita degli ultimi mesi. No, questo Natale non è stato proprio così...
22 December 2020
Cartoline non spedite
Si sono concluse oggi le lezioni del primo semestre dell'università. Iniziare una magistrale senza nemmeno poter guardare negli occhi qualcuno dei tuoi compagni sarebbe stato uno sproloquio solo qualche mese fa, invece non è neanche passato un anno d...
15 December 2020
Cartoline non spedite
Ho letto in un articolo che il sindaco di Parma (capitale della cultura 2020), Federico Pizzarotti, ha manifestato il suo dispiacere per la chiusura, negli ultimi mesi, di tutto ciò che riguarda il mondo della cultura. Ha proprio detto: "In un moment...
08 December 2020
Cartoline non spedite
"Distanziamento sociale" sarà parola dell'anno, o meglio, una delle parole dell'anno, anche se poi, a voler essere precisi questo termine è composto da un sostantivo e un aggettivo, quindi non è del tutto appropriato riferirsi a esso come parola e di...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account