×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 42

Thursday, 28 July 2016 07:03

Due ore al giorno e il Paese va allo sfascio.

Written by
Rate this item
(1 Vote)

Due ore al giorno per amministrare un paese, il nostro paese, questa la convinzione di questa Amministrazione, l'amministrazione dei professionisti.

E non può essere diversamente guardando l’incuria e l’irresponsabilità con cui amministrano il nostro paese.

A distanza di quasi un mese dalla fine della festa patronale, l’unico momento dell’anno in cui questo paese si muove per un obiettivo tornando subito dopo nell’oblio che tanto ci sta caratterizzando in questi anni, la piazza centrale di Salice, Piazza Plebiscito, è rimasta vuota, sguarnita dalle piante, fatte anche seccare dall’incuria di chi doveva vigilare ma che come per il resto delle cose, tutto rimane abbandonato.

Villette abbandonate, verde pubblico inesistente, mala gestione del cimitero e strade da cantiere per non parlare poi delle case popolari e del canile dove anche la ditta affidataria dei lavori ha rinunciato al contratto.

Un pressapochismo ben radicato in questi amministratori che dichiarano di poter governare il paese con appena due ore al giorno, ma forse visti i risultati in quelle due ore erano in vacanza.

 

 Il Consigliere 

Gaetano Ianne

Read 1976 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi163
Ieri597
Total254453

Who Is Online

6
Online

20 January 2021

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

04 January 2021
Cartoline non spedite
Ci sono certi momenti in cui bisogna sottrarre. È che una passa tutta una vita a pensare che accumulare gli servirà, perché così gli hanno fatto credere. Maledette credenze. E allora in quelle credenze, ci mette di tutto, insieme ai piatti, alle...
29 December 2020
Cartoline non spedite
 Un bicchiere di vin brulé tra i mercatini natalizi, l'entusiasmo di una ragazzina in cui ti rivedi da piccola, l'abbraccio di un'amica che non vedevi da tempo per raccontarsi la vita degli ultimi mesi. No, questo Natale non è stato proprio così...
22 December 2020
Cartoline non spedite
Si sono concluse oggi le lezioni del primo semestre dell'università. Iniziare una magistrale senza nemmeno poter guardare negli occhi qualcuno dei tuoi compagni sarebbe stato uno sproloquio solo qualche mese fa, invece non è neanche passato un anno d...
15 December 2020
Cartoline non spedite
Ho letto in un articolo che il sindaco di Parma (capitale della cultura 2020), Federico Pizzarotti, ha manifestato il suo dispiacere per la chiusura, negli ultimi mesi, di tutto ciò che riguarda il mondo della cultura. Ha proprio detto: "In un moment...
08 December 2020
Cartoline non spedite
"Distanziamento sociale" sarà parola dell'anno, o meglio, una delle parole dell'anno, anche se poi, a voler essere precisi questo termine è composto da un sostantivo e un aggettivo, quindi non è del tutto appropriato riferirsi a esso come parola e di...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account