Notice: Trying to get property of non-object in /web/htdocs/www.sali-ce.it/home/templates/modern_flavor/vertex/responsive/responsive_mobile_top_bar.php on line 50
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Sabato, 13 Febbraio 2016 20:24

Cartella Equitalia: nulla se sull'avviso di ricevimento manca la firma del portiere dello stabile (CTR Lazio, sent. 14/12/2015, n. 6652)

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nel processo tributario, in grado di appello. l'appellante contumace in primo grado, può sempre produrre documenti. A consentirlo è, difatti, l'art. 58 del d.lgs. 546/92.

Nella fattispecie in esame Equitalia Sd spa produceva un avviso di ricevimento a prova della notifica di una cartella esattoriale, atto presupposto di un avviso di pagamento impugnato. Su tale avviso non risultava, però, apposta, contrariamente a quanto sosteneva l'appellante, la firma del portiere del destinatario. In conseguenza di ciò la notifica veniva considerata inesistente con conseguenza della nullità della cartella. Tanto veniva stabilito dalla sentenza del 14/12/2015 n. 6652 - Comm. Trib. Reg. per il Lazio Sezione/Collegio che richiama Cass. n. 22776/2015.

Letto 766 volte

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Pierri Marina

Marina Pierri nasce nel giugno del 1980 a Copertino, una cittadina del Salento.

Si laurea a pieni voti presso la facoltà di giurisprudenza di Lecce con tesi in diritto tributario dal titolo “La disciplina degli studi di settore”.

Dopo un tirocinio formativo iniziato a Lecce presso uno studio legale tributario, completa la sua formazione professionale in uno studio legale associato e specializzato nella trattazione del contenzioso civile.

Vince una borsa di studio per un Master in “Diritto e pratica tributaria” presso il centro di formazione Universus di Bari e, nello stesso anno, sostiene le prove scritte per l’esame di abilitazione alla professione forense.

Attraverso il Master ha avuto modo di vivere un’esperienza in Svezia per approfondire le tematiche del diritto tributario internazionale, confrontandosi con i colleghi svedesi.

Conseguito il Diploma di Master svolge uno stage a Bari presso un prestigioso studio legale tributario e, conseguita l’abilitazione alla professione forense, si iscrive all’albo degli avvocati del foro di Lecce.

Dopo ulteriori collaborazioni con vari studi legali e commerciali, Marina diventa l’avvocato di riferimento per la gestione del contenzioso sia tributario che civile.

La passione per il settore la spinge a fare ulteriori corsi di specializzazione, conseguendo anche il titolo di mediatore civile presso l’Associazione Nazionale per l’Arbitrato e Conciliazione (ANPAR).

Attualmente è titolare dello Studio legale Pierri ed esercita la professione di avvocato offrendo tutela ed assistenza ad aziende e persone fisiche, in ambito sia tributario che civile.

Collabora, inoltre, con vari studi legali e commerciali.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi93
Ieri768
Questa Sett.93
Questo Mese7319
Totale1374944

Lunedì, 11 Dicembre 2017 08:54

Chi è on line

Abbiamo 231 visitatori e nessun utente online