×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 42

Tuesday, 22 December 2015 10:04

Presentati i ricorsi contro la legge elettorale nazionale c.d. Italicum: anche l’associazione Primavera Salicese sottoscrive il ricorso

Written by
Rate this item
(0 votes)

Anche presso il Tribunale di Lecce, dopo quello di Bari, è stato depositato il ricorso anti Italikum teso a far dichiarare incostituzionale la legge elettorale nazionale varata dal governo alcuni mesi addietro. Diversi i ricorrenti dai nomi autorevoli: oltre a docenti universitari e docenti di diritto costituzionale presso le Università di Bari e Lecce come il prof. Alessandro Torre, prof.ssa Marina Specchia Calamo, prof.ssa Monica McBritton anche l’ex governatore Nichi Vendola, i parlamentari del M5S Giuseppe D’Ambrosio e Barbara Lezzi, il sindaco di Melendugno Marco Potì, il sindaco di Modugno, ex parlamentare ed ex magistrato, Nicola Magrone, alcuni ex parlamentari salentini come la Sen. Maria Rosaria Manieri, l’On.le Damiano Potì ed altri cittadini-elettori. A livello locale anche l’associazione politico culturale Primavera Salicese ha voluto essere presente con la sottoscrizione del ricorso a cura del presidente Amedeo Rosato e del Consigliere comunale Mimino Leuzzi. Secondo Rosato: “la nostra associazione è sempre in prima linea quando si tratta di schierarsi dalla parte di battaglie giuste. Lo abbiamo fatto con la questione –Quote rosa- siamo pronti a fare nostra anche questa sfida”. Per Mimo Leuzzi, invece: “Già con il Porcellum dichiarato incostituzionale non accettavo l’idea di un Parlamento composto da nominati. Con questa legge elettorale, ai nominati si aggiungerebbe la circostanza secondo cui un partito di minoranza avrebbe la maggioranza in Parlamento. Ciò è inaccettabile.”

Il Collegio difensivo, coordinato, per la Puglia, dall’Avv. Marco Ligori, annovera per il Tribunale di Lecce l’Avv. Enrico Colazzo del foro di Lecce ed il Prof. Avv. Felice Carlo Besostri; il legale, quest’ultimo, che riuscì a far dichiarare incostituzionale il “Porcellum”. Il Collegio difensivo presso il Tribunale di Bari è formato, oltre che dai suddetti legali, anche dal prof. Avv. Nicola Colaianni, docente di Diritto Ecclesiastico presso l’Università di Bari ed il prof. Avv. Luigi Volpe.

Secondo l’Avv. Ligori, coordinatore del pool di difensori: “i ricorsi anti Italicum sono stati depositati in tutti i Tribunali sedi di distretto di Corte d’Appello d’Italia. E’ un fatto storico mai accaduto prima. La legge elettorale varata da pochi mesi è, al pari di quella precedente, incostituzionale. Gli elettori italiani non potranno esercitare il proprio diritto di voto secondo le modalità previste dalla Costituzione in modo uguale, libero e diretto come sancito dalla famosa sentenza della Corte Costituzionale nr. 1/2014. Il ricorso tende ad impedire che con una legge illegittima costituzionalmente si consenta che una minoranza, anche di entità minima, uscita vincente nel turno di ballottaggio, sia poi posta in grado – con l’attribuzione ad essa di 340 deputati - di controllare da sola il procedimento legislativo e finanche di modificare dasola la Costituzione e di eleggere gli organi di garanzia, dal presidente della Repubblica ai giudici della Corte costituzionale. Nemmeno durante il fascismo si è giunti a tanto.”

Read 1160 times Last modified on Tuesday, 22 December 2015 10:08

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi545
Ieri621
Total252958

Who Is Online

4
Online

17 January 2021

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

04 January 2021
Cartoline non spedite
Ci sono certi momenti in cui bisogna sottrarre. È che una passa tutta una vita a pensare che accumulare gli servirà, perché così gli hanno fatto credere. Maledette credenze. E allora in quelle credenze, ci mette di tutto, insieme ai piatti, alle...
29 December 2020
Cartoline non spedite
 Un bicchiere di vin brulé tra i mercatini natalizi, l'entusiasmo di una ragazzina in cui ti rivedi da piccola, l'abbraccio di un'amica che non vedevi da tempo per raccontarsi la vita degli ultimi mesi. No, questo Natale non è stato proprio così...
22 December 2020
Cartoline non spedite
Si sono concluse oggi le lezioni del primo semestre dell'università. Iniziare una magistrale senza nemmeno poter guardare negli occhi qualcuno dei tuoi compagni sarebbe stato uno sproloquio solo qualche mese fa, invece non è neanche passato un anno d...
15 December 2020
Cartoline non spedite
Ho letto in un articolo che il sindaco di Parma (capitale della cultura 2020), Federico Pizzarotti, ha manifestato il suo dispiacere per la chiusura, negli ultimi mesi, di tutto ciò che riguarda il mondo della cultura. Ha proprio detto: "In un moment...
08 December 2020
Cartoline non spedite
"Distanziamento sociale" sarà parola dell'anno, o meglio, una delle parole dell'anno, anche se poi, a voler essere precisi questo termine è composto da un sostantivo e un aggettivo, quindi non è del tutto appropriato riferirsi a esso come parola e di...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account