×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 42

Sunday, 29 March 2015 17:45

Svicat-Colleferro 13-26‏

Written by
Rate this item
(1 Vote)

Sconfitta casalinga per la Svicat Rugby ASD che cede il passo al Colleferro al termine di una partita ben giocata da entrambe le formazioni. Partono bene i salentini che, con Gert Peens, trovano i primi tre punti di giornata. I laziali reagiscono e, poco dopo, trovano la prima meta di giornata portando il parziale sul 3-5 ( errore dalla piazzola poi per l'estremo rossonero).

I salentini riprendono ad attaccare e trovano altri tre punti dalla piazzola con Peens che quindi fissa il parziale sul 6-5. La capolista prova a riprendere in mano il match ma sono ancora gli evergreen a ruggire poco prima dell'intervallo trovando la meta con l'acuto di Riccardo Capoccia, abile a capitalizzare al meglio l'ottimo lavoro del pacchetto di mischia; Peens non sbaglia il piazzato e quindi primo tempo che si chiude sul punteggio di 13-5.

Nella ripresa i rossoneri scendono in campo con un piglio diverso, centrando quasi subito la seconda meta di giornata, poi trasformata dalla piazzola portandosi quindi sul 13-12. Gli evergreen cercano di rispondere colpo su colpo alle offensive dei laziali ma al ventesimo arriva la terza meta di giornata per gli ospiti (errore dalla piazzola) che fissano il punteggio sul 13-19. I Leoni salentini, sotto nel punteggio, provano sino alla fine a rientrare in partita ma a pochi secondi dal fischio finale arriva la beffa della quarta meta di giornata rossonera che consente agli ospiti di centrare il bonus lasciando quindi i padroni di casa senza il punto che avrebbe contribuito a muovere la classifica. A fine partita, chiusa quindi sul 13-26, è arrivato il commento del Presidente Camilli: "Abbiamo assistito ad una buona gara; i miei ragazzi hanno giocato bene e non ho nulla da riproverare alla squadra. Non era certo questo il match da vincere ma per il gioco espresso quest'oggi mi posso dire fiducioso. Francesco De Gioia capitano? E' stata la migliore risposta alle 22 settimane di squalifica che gli erano state comminate dopo il referto del direttore di gara di Ragusa-Svicat; quei quattro punti persi in Sicilia gridano ancora vendetta. Siamo lieti comunque che il nostro ricorso abbia portato alla possibilità di vederlo oggi in campo per difendere i colori della Svicat".

Read 2005 times Last modified on Sunday, 29 March 2015 17:57

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi37
Ieri565
Total210873

Who Is Online

5
Online

25 October 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

20 October 2020
Cartoline non spedite
In questo periodo lo siamo tutti: tesi. Non sappiamo bene come muoverci eppure ci muoviamo. Io faccio una fatica enorme a sentirmi a mio agio quando sono in mezzo alla folla perché non so mai se sono al sicuro oppure no. Certo, vivere in questo clima...
13 October 2020
Cartoline non spedite
Ho capito che viviamo in un mondo bellissimo in cui "NON CE N'È COVIDDI" è stato il mantra di tutta quest'estate e quindi via libera ad aperitivi sulla spiaggia, discoteche aperte, lidi senza nessun distanziamento sociale, e pareva infatti che all'im...
06 October 2020
Cartoline non spedite
Marta scrive a Valerio: ci sono angoli di strade in cui ci siamo incrociati, ci siamo innamorati e poi non ci siamo più visti. Ora è ancora troppo presto per pensare alla primavera, ora che ancora non è neppure vero autunno. Sei sconosciuti si sono a...
22 September 2020
Cartoline non spedite
Ritornare. Ricominciare. Entrambi sono due momenti in cui se sbagli qualcosa, qualche passaggio, una parola di più, una di meno, il tuo risultato è compromesso, perché alle parole bisogna fare attenzione. A quelle che si dicono, al modo in cui vengon...
15 September 2020
Cartoline non spedite
Oggi la cartolina non ha un o una protagonista con nome e cognome, chi l'ha scritta ha voluto mantenere l'anonimato, e potrebbe essere stata scritta in qualsiasi luogo dell'Italia, dell'Europa o del mondo, purché questo significhi essere circondati d...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account