×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 76

Wednesday, 28 January 2015 09:18

A SALICE VIENE RIPRISTINATA LA FOCARA DI SANT’ANTONIO

Written by
Rate this item
(3 votes)

Viene ripristinata a Salice Salentino la Festa di Sant’Antonio Abate, una tradizione che apparteneva al nostro paese, ma che si è persa nel tempo. Non si può dire lo stesso della devozione popolare al Santo, rimasta nei cuori dei cittadini che hanno prontamente accolto e appoggiato la proposta, prodigandosi per la raccolta della legna (le fascine) e per la costruzione della fòcara, il grande falò che è stato allestito presso l’Area Mercatale.

 

L’iniziativa, promossa dall’Ass. Cult. Emozioni del Salento e dal Comitato Fiera, in Collaborazione con il Comune di Salice Salentino, si inscrive all’interno di un unico programma di riscoperta delle tradizioni popolari e culturali del paese di Salice Salentino, iniziato già con la manifestazione “Vendemmia in Piazza” e che continuerà sabato con la tradizionale fòcara e Festa di Sant’Antonio, ma troverà un epilogo ancora in un’altra rappresentazione teatrale che riguarderà “Grano e Tabacco”, attraverso una riproduzione delle scene tipiche e dei metodi di lavorazione di queste due importanti colture che hanno segnato la storia economica e sociale del nostro paese.

Come hanno affermano gli organizzatori “…la fòcara andava ripristinata: ce lo diceva il nostro paese, ce lo dicevano i luoghi in cui essa si svolgeva un tempo … ce lo dicevano forse anche gli altri centri limitrofi che tutti hanno voluto riscoprire questa tradizione!”.

E allora la fòcara si inserisce all’interno di un contesto di più ampio respiro, all’interno di un processo di recupero delle tradizioni che interessa tutto il Nord Salento.

Il ripristino di questa festa, per il Santo e con grande sacrificio, è per noi motivo di gioia interiore e di grande soddisfazione.

Ma andiamo al programma religioso e civile della Manifestazione che è partito il 17 gennaio, presso la Parrocchia S.S. Maria Assunta e San Giuseppe con la celebrazione delle SS. Messe delle 9.00 e delle 17.30.

I festeggiamenti proseguiranno il 31 gennaio, alle 15.00 con il “Mercatino dell’Antiquariato” e con la presentazione del Progetto “IL CINEMA A PORTATA DI MANO” promosso dal CSL PUGLIA, in collaborazione con il COMUNE DI SALICE SALENTINO che si terrà presso il Centro Polifunzionale di Salice dal mese di febbraio al mese di giugno. Il corso avrà lo scopo di insegnare agli allievi le tecniche dell’antropologia visuale e della scrittura creativa, al fine di realizzare dei veri e propri cortometraggi.

A questo proposito, la fòcara sarà allestita con alcuni i simboli chiave del linguaggio cinematografico, quali una composizione di dvd che farà da cornice al quadro realizzato dai cittadini di Salice e che sarà bruciato sulla fòcara.

Una corona di foto che ritraggono una serie di volti umani circonderà il perimetro del grande falò mentre, l’accensione sarà preceduta da un “Ballo Intorno al Fuoco” che, oltre ad evocare quest’elemento primordiale, richiamerà anche alcuni elementi di religiosità popolare e di invocazione al Santo.

L’allestimento sarà curato dal Regista Claudio D’Attis, mentre l’accensione e lo spettacolo pirotecnico sarà opera della Ditta Palma di Leverano.

Momento importante della Manifestazione, la celebrazione della Messa Solenne in onore di Sant’Antonio Abate, presso la Parrocchia di San Giuseppe, alla presenza del quadro appositamente realizzato dai cittadini di Salice Salentino, che ritrae l’immagine del Santo e riproduce l’antica Statua di San’Antonio.

Il corteo partirà dalla Parrocchia, accompagnato dal Concerto Bandistico “il Pentagramma” di Salice Salentino, per dirigersi verso l’Area Mercatale dove avverrà la benedizione della fòcara ad opera dei Parroci delle due Parrocche, Don Carmine Canoci e Don Michele Arcangelo Martina e alla presenza dell’Amministrazione Comunale e del Sindaco, Dott. Giuseppe Tondo, che taglierà il nastro della Bobina, appositamente realizzata durante il Laboratorio “COSTRUIAMO UNA BOBINA”, nata nel LAB. “Dal Libro alla Bobina” su iniziativa della Fondazione “Città del Libro” di Campi Salentina e che si svolgerà a partire dalle 16.00 all’interno della Cianfrusoteca.

A seguire lo spettacolo di musica tradizionale del gruppo di ballerini e musici “PIZZICA TRIO” e degustazione dei prodotti enogastronomici salentini.

Durante la manifestazione saranno proiettati alcuni cortometraggi dei registi: Claudio D’Attis (GUADALAJARA), Christian Manno (IL PANE NON SI TAGLIA MA SI SPEZZA), Giorgio Guerrieri (BEFORE THE FIRE e THE FIRE).

Read 1594 times Last modified on Wednesday, 28 January 2015 09:28

Laureata in Educatori Socio-Ambientali presso la Facoltà di Scienze della Formazione e Specializzata in Sociologia e Ricerca Sociale, presso la Facoltà di Scienze Sociali, Politiche e del Territorio.

Si interessa di turismo ed esercita da breve tempo l’attività di Assistente Turistico come libera professionista.

Innamorata della sua terra e sempre alla scoperta di nuovi luoghi interessanti dal punto di vista storico-culturale, si dedica spesso ad attività di ricerca e di ricostruzione degli aspetti antropologici, culturali e sociali del suo territorio.  I suoi hobbies sono la danza, in particolare la Pizzica e l’equitazione.

È spesso  impegnata anche in attività di volontariato.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi79
Ieri577
Total211492

Who Is Online

4
Online

26 October 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

20 October 2020
Cartoline non spedite
In questo periodo lo siamo tutti: tesi. Non sappiamo bene come muoverci eppure ci muoviamo. Io faccio una fatica enorme a sentirmi a mio agio quando sono in mezzo alla folla perché non so mai se sono al sicuro oppure no. Certo, vivere in questo clima...
13 October 2020
Cartoline non spedite
Ho capito che viviamo in un mondo bellissimo in cui "NON CE N'È COVIDDI" è stato il mantra di tutta quest'estate e quindi via libera ad aperitivi sulla spiaggia, discoteche aperte, lidi senza nessun distanziamento sociale, e pareva infatti che all'im...
06 October 2020
Cartoline non spedite
Marta scrive a Valerio: ci sono angoli di strade in cui ci siamo incrociati, ci siamo innamorati e poi non ci siamo più visti. Ora è ancora troppo presto per pensare alla primavera, ora che ancora non è neppure vero autunno. Sei sconosciuti si sono a...
22 September 2020
Cartoline non spedite
Ritornare. Ricominciare. Entrambi sono due momenti in cui se sbagli qualcosa, qualche passaggio, una parola di più, una di meno, il tuo risultato è compromesso, perché alle parole bisogna fare attenzione. A quelle che si dicono, al modo in cui vengon...
15 September 2020
Cartoline non spedite
Oggi la cartolina non ha un o una protagonista con nome e cognome, chi l'ha scritta ha voluto mantenere l'anonimato, e potrebbe essere stata scritta in qualsiasi luogo dell'Italia, dell'Europa o del mondo, purché questo significhi essere circondati d...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account