×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 71

Tuesday, 16 September 2014 08:41

L'ammanco di soli 2000 euro non poteva mettere in crisi un sistema di sicurezza

Written by
Rate this item
(1 Vote)

Volge a conclusione la vicenda che ha visto per mesi impegnati il Comando della Compagnia dei Carabinieri, la Prefettura e gli Amministratori Locali, per evitare la chiusura della Stazione dei Carabinieri di Salice Salentino.


Il tutto ha inizio nel momento in cui il contratto di locazione tra il proprietario dello stabile adibito a caserma e la Prefettura è giunto a sua naturale scadenza e, in fase di rinnovo dello stesso, l'importo del canone d'affitto ha dovuto subire un taglio del 15% per effetto della spending review.
Il proprietario, non ritenendo conveniente le condizioni del nuovo contratto, ha dunque intimato lo sfratto per fine locazione ai carabinieri.
La ricerca da parte degli amministratori locali ha individuato altri immobili che, messi a norma, potrebbero ospitare una caserma dei carabinieri, ma proprio questo obbligo ha portato a un rifiuto da parte dei proprietari per le ingenti somme da impegnare.
"L'ammanco di soli 2000 euro non poteva mettere in crisi un sistema di sicurezza come la presenza di una caserma dei carabinieri, che risale all'800 e rappresenta un presidio di prima linea sul territorio " questa la dichiarazione dell'Assessore Alessandro Ruggeri.
Gli amministratori locali si sono inoltre trovati di fronte ad un divieto amministrativo di poter erogare fondi a favore di terzi che ha complicato ancora di più la già precaria situazione.
Infine, in accordo con la Prefettura, si è individuata la possibilità di erogare fondi UNA TANTUM per ragioni straordinarie e di sicurezza.
Questo ha costituito una soluzione temporanea solo per il primo anno.
Intanto si sta lavorando per trovare una soluzione per il futuro, mettendo a norma uno stabile comunale, nello specifico Villa Alemanno, ed in attesa dell'ultimazione dei lavori gli amministratori hanno espresso l'impegno di autotassarsi per coprire anche il secondo anno.

 

Read 1707 times Last modified on Tuesday, 16 September 2014 09:04

Associazione Culturale Salic'è.

Testata Giornalistica Salic'è l'Espressino Quotidiano

https://plus.google.com/107487753267520857467

www.sali-ce.it

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi190
Ieri385
Total213228

Who Is Online

1
Online

30 October 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

27 October 2020
Cartoline non spedite
Sylvia Plath (che oggi avrebbe compiuto gli anni) ha scritto: "Quello che più mi fa orrore è l'idea di essere inutile: ben istruita, piena di promesse, sbiadita verso una maturità indifferente". Non lo so che cosa ci sta succedendo, ma è bene che non...
20 October 2020
Cartoline non spedite
In questo periodo lo siamo tutti: tesi. Non sappiamo bene come muoverci eppure ci muoviamo. Io faccio una fatica enorme a sentirmi a mio agio quando sono in mezzo alla folla perché non so mai se sono al sicuro oppure no. Certo, vivere in questo clima...
13 October 2020
Cartoline non spedite
Ho capito che viviamo in un mondo bellissimo in cui "NON CE N'È COVIDDI" è stato il mantra di tutta quest'estate e quindi via libera ad aperitivi sulla spiaggia, discoteche aperte, lidi senza nessun distanziamento sociale, e pareva infatti che all'im...
06 October 2020
Cartoline non spedite
Marta scrive a Valerio: ci sono angoli di strade in cui ci siamo incrociati, ci siamo innamorati e poi non ci siamo più visti. Ora è ancora troppo presto per pensare alla primavera, ora che ancora non è neppure vero autunno. Sei sconosciuti si sono a...
22 September 2020
Cartoline non spedite
Ritornare. Ricominciare. Entrambi sono due momenti in cui se sbagli qualcosa, qualche passaggio, una parola di più, una di meno, il tuo risultato è compromesso, perché alle parole bisogna fare attenzione. A quelle che si dicono, al modo in cui vengon...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account