×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 96

Friday, 09 November 2012 15:49

RUGBY CAMPI: FACCIA A FACCIA CON COSTINEL COSTY CROITORU

Written by
Rate this item
(12 votes)

Abbiamo incontrato nella giornata odierna COSTINEL COSTY CROITORU , il giocatore del Svicat Consolini Rugby e abbiamo scambiato due chiacchiere...

 

 

Quali sono state le ragioni che ti hanno spinto a scegliere di venire a giocare a campi, preferenola dunqua ad altre città di maggiore prestigio?

 

Cercavo una squadra e se sono arrivato qui lo devo al prof Franco Ascantini. é stato lui a spingermi fin qui.

 

Cosa pensa della squadra e dei compagni con cui gioca?

È una squadra forte e competitiva su tutti i fronti e in ognuno c'è la volontà e l' impegno per migliorare sempre più e portare a termine una buona stagione.

 

Qual è il valore aggiunto che la società può darti e cosa senti invece di poter donare alla squadra?

 

 La società fa tanto per me e io credo di fare il mio dovere in campo.

 

 

Quanto vedi raggiungibile il sogno e obiettivo che la Società si è prefissa all’inizio della stagione?

Credo che già da quest'anno sia possibile compiere il salto di categoria,e giocare in serie b per l'anno prossimo.La squadra è molto forte e siamo consapevoli delle nostre potenzialità.

 

Domenica ci sarà il famoso e atteso derby con i cugini di Trepuzzi, secondi in classifica. Come sta preparando la squadra per affrontare la partita?

 

la squadra stia preparando bene la partita.c'è tanta voglia di far bene.Conosciamo gli avversari;è una squadra contro cui abbiamo già giocato negli anni passati e ci sono tutti i presupposti per fare una bella partita sia dentro che fuori dal campo.

 

Cosa credi occorra migliorare nella squadra?

C'è tanto da fare.Servirà del tempo,in squadra ci sono tanti nuovi giocatori e servirà del tempo prima di abituarci a giocare tutti insieme.

 

Quanto e come credi ti siano servite le esperienze vissute, fino ad ora, all’interno dei vari club in cui sei stato?

Ogni esperienza è molto importante: quando giochi in diverse squadre hai modo di giocare e confrontarti con nuovi compagni e nuovi allenatori e da ognuno di loro si impara tanto e si ha sempre nuovi stimoli per migliorare.

 

Cosa ti senti di consigliare ai tuoi compagni?

Consiglio di continuare ad allenarsi e impegnarsi sempre più, perché solo grazie al costante allenamento è possibile raggiungere traguardi importanti.

Read 1537 times Last modified on Friday, 09 November 2012 16:03

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi193
Ieri305
Total197279

Who Is Online

3
Online

01 October 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

22 September 2020
Cartoline non spedite
Ritornare. Ricominciare. Entrambi sono due momenti in cui se sbagli qualcosa, qualche passaggio, una parola di più, una di meno, il tuo risultato è compromesso, perché alle parole bisogna fare attenzione. A quelle che si dicono, al modo in cui vengon...
15 September 2020
Cartoline non spedite
Oggi la cartolina non ha un o una protagonista con nome e cognome, chi l'ha scritta ha voluto mantenere l'anonimato, e potrebbe essere stata scritta in qualsiasi luogo dell'Italia, dell'Europa o del mondo, purché questo significhi essere circonda...
08 September 2020
Cartoline non spedite
La protagonista di oggi è Francesca Romana Cillo, 42 anni, insegnante precaria di storia e filosofia, sebbene già abilitata e con un concorso alle spalle. Vive a Lecce, ma l'unica cosa che ama di questa città è la squadra di calcio, ...
02 September 2020
Cartoline non spedite
La protagonista di oggi è Eduarda Ferreira, una studentessa di giurisprudenza, 21 anni, brasiliana, che ci racconta com'è la situazione nello stato di San Paolo, dopo quasi cinque mesi di quarantena. Buona lettura!  by Denise Colletta ...
01 September 2020
Cartoline non spedite
Il protagonista di oggi è Edoardo Liverani, un ragazzo torinese di 31 anni, cofondatore della startup Olivelab (design e produzione di lampade d'arredo), che si occupa di progettazione tecnica ed elettronica. Durante il lockdown aveva fatto a se ...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account