×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 42

Thursday, 24 July 2014 09:08

Rosato: "Il Sindaco... incapace e inadeguato a risolvere i problemi!"

Written by
Rate this item
(4 votes)

Riportiamo fedelmente quanto espresso

dal Consigliere Comunale Tonino Rosato

 

Con riferimento all’intervento del Sindaco Tondo, in risposta agli oggettivi problemi sollevati dal sottoscritto, riguardo lo stato dell’igiene e del decoro ambientale in cui versa il nostro paese, il primo cittadino avrebbe fatto bene, una volta tanto, a tacere! Il Sindaco, infatti, si è lasciato andare ad una serie di affermazioni, che dimostrando assoluta pochezza intellettuale e amministrativa, rasentano il ridicolo, benché si tratti di una questione serissima.


Da una parte minimizza il problema relativo alla situazione igienica e sanitaria di Salice, facendo riferimento alla presenza di “un topo” (come se fosse possibile che ce ne sia uno solo nel paese e magari pure caduto dal cielo) e tralasciando tutto il resto. Dall'altra parte, scarica come sua abitudine – tutte le sue responsabilità di Amministratore sui cittadini, dando la colpa ad “alcune situazioni di sporcizia e degrado di abitazioni private”. Precisando poi che “il ratto interessava non un’area comunale ma una proprietà privata” e mettendo in evidenza che sarebbe “prontamente” intervenuto per risolvere il problema.
Secondo lui, pertanto, sarebbero sufficienti una derattizzazione straordinaria (è lecito quindi chiedersi a cosa servano quelle ordinarie) ed una sua generica ordinanza ( il 17 luglio ha infatti emesso ordinanza sindacale, che prevede controlli e multe per i cittadini!!!) per risolvere i numerosi e gravi problemi lamentati quotidianamente dai Salicesi.
Non conosco il suo concetto di igiene o degrado. Ma forse è sufficiente recarsi presso il Municipio, osservare in che situazione strutturale si trovi l’immobile, considerare lo stato dei locali comunali e le condizioni igenico-sanitarie in cui operano i dipendenti comunali, per capire la sua concezione a riguardo.
Come fa a non vedere il degrado ambientale in cui versa il paese. Luoghi pubblici abbandonati a loro stessi come la zona Trisolino, posta alle spalle della centralissima Piazza Plebiscito, abbandonata da anni, nonostante siano stati spesi 800 mila euro per la bonifica e renderla fruibile. Per non parlare del parco giochi, anch'esso inconicamente abbandonato al suo triste destino.
Luoghi privati altrettanto prigionieri del degrado più totale, come l’ex Teatro Impero (meglio conosciuto come Cinema Marzano), il cui portone d’ingresso è divenuto una latrina a cielo aperto e ritrovo per attività poco sicure, nonostante ripetuti solleciti e interrogazioni consiliari. Potenziali bombe ecologiche, come l’ex porcilaia posta sulla S.S. 7 ter,fatiscente e probabilmente pericolosa per la salute pubblica, con copertura in amianto in totale stato di decomposizione. Il Sindaco fa finta di non vedere perché incapace e inadeguato a risolvere i problemi.
Anziché preoccuparsi del sottoscritto farebbe bene a dare risposte concrete ai problemi che affliggono questo paese,farebbe bene, prima di emettere ordinanze per i cittadini, ad emettere un’ordinanza per se stesso e per la sua maggioranza, ordinandosi un rigoroso esame con la propria coscienza e con la miseria del loro operato. Il risultato non potrebbe che evidenziare l’indiscutibile fallimento della Giunta Tondo anche in materia ambientale e di tutela della salute dei cittadini.

Read 939 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi386
Ieri630
Total256702

Who Is Online

2
Online

23 January 2021

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

04 January 2021
Cartoline non spedite
Ci sono certi momenti in cui bisogna sottrarre. È che una passa tutta una vita a pensare che accumulare gli servirà, perché così gli hanno fatto credere. Maledette credenze. E allora in quelle credenze, ci mette di tutto, insieme ai piatti, alle...
29 December 2020
Cartoline non spedite
 Un bicchiere di vin brulé tra i mercatini natalizi, l'entusiasmo di una ragazzina in cui ti rivedi da piccola, l'abbraccio di un'amica che non vedevi da tempo per raccontarsi la vita degli ultimi mesi. No, questo Natale non è stato proprio così...
22 December 2020
Cartoline non spedite
Si sono concluse oggi le lezioni del primo semestre dell'università. Iniziare una magistrale senza nemmeno poter guardare negli occhi qualcuno dei tuoi compagni sarebbe stato uno sproloquio solo qualche mese fa, invece non è neanche passato un anno d...
15 December 2020
Cartoline non spedite
Ho letto in un articolo che il sindaco di Parma (capitale della cultura 2020), Federico Pizzarotti, ha manifestato il suo dispiacere per la chiusura, negli ultimi mesi, di tutto ciò che riguarda il mondo della cultura. Ha proprio detto: "In un moment...
08 December 2020
Cartoline non spedite
"Distanziamento sociale" sarà parola dell'anno, o meglio, una delle parole dell'anno, anche se poi, a voler essere precisi questo termine è composto da un sostantivo e un aggettivo, quindi non è del tutto appropriato riferirsi a esso come parola e di...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account