×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 42

Saturday, 19 July 2014 10:20

Under 16 di calcio dell’APD Gioventù Campi conquista la “Mediterraneo Summer Cup 2014”

Written by
Rate this item
(0 votes)

Campi Salentina, lì 18 Luglio 2014


Oggetto:
“Bravi campioni!”. Complimenti ai ragazzi dell’Under 16 di calcio dell’APD Gioventù Campi, che in Spagna hanno conquistato la “Mediterraneo Summer Cup 2014” da parte della Consigliere delegata allo Sport, Alessandra Serio

 

Grande successo per l’Associazione sportiva dilettantistica Gioventù Campi, che al secondo tentativo conquista la Mediterraneo Summer Cup, dominando il torneo di calcio a livello internazionale, organizzato da Eurosporting, nella categoria Allievi Under 16.

“È per me una grande emozione trovarmi davanti a dei campioni come voi – ha dichiarato Alessandra Serio, Consigliera comunale delegata allo Sport – che sono l’immagine più bella della nostra Campi. A voi, ai vostri tecnici ed accompagnatori ed alle vostre famiglie vanno i più sinceri complimenti miei e di tutta l’Amministrazione Comunale. Ma soprattutto, alla luce di questo importante successo e forti della vostro impegno e della vostra passione, vi ringraziamo dal profondo del cuore perché ridate al calcio ed allo sport in generale, un’immagine positiva. Quella immagine – sottolinea Serio - fatta di speranze legittime, sogni e attaccamento allo sport, nell’accezione più libera e incondizionata possibile. Grazie ragazzi, ancora complimenti e, soprattutto, tanta fortuna per il vostro futuro, sia esso nello sport o in qualunque altro aspetto della vita”.

Ecco i 21 partecipanti della Apd Gioventù Campi, alla Mediterraneo Summer Cup 2014 a Blanes-Tordera in Spagna, dal 28 giugno al 5 luglio:

Dirigente: MASSIMILIANO PUCE 

Allenatore: CRISTIAN MACI 

Vice-Allenatore: ANDREA BALDASSARRE   

Portiere: Andrea Dello Preite 

Difensori: Calabrese Michele, Maci Giuseppe, Puce Marco, Presicce Andrea, Scazzi Davide, Verdesca Mimmo. 

Centrocampisti: Borelli Antonio, Casciaro Rosario, De Perto Nicolò, Epifani Stefano, Palazzo Vincenzo, Quarta Matteo, Russo Andrea, Tafuro Luca.

Attaccanti: Della Peruta Francesco, Greco Lorenzo, Podo Alessandro.   

Di seguito il Comunicato stampa della Apd Gioventù Campi, a margine del prestigioso successo ottenuto:

 

Nel Girone A degli Under 16 i giallo blu hanno incontrato e battuto in sequenza: una rappresentativa Svedese per 3-0 (Della Peruta, Palazzo, Della Peruta); una Danese per 1-0 (Greco) e una Francese sempre per 1-0 (Palazzo). Hanno così conquistato il primo posto, aggiudicandosi la Semifinale con un'altra rappresentativa Svedese, qualificatasi seconda nel Girone B. Il 02 Luglio Antonio Borelli regala la Finalissima contro la Croazia, grazie ad un gol straordinario.  Il giorno seguente la possibilità di regalare un sogno, alla squadra, alla Società, al Paese intero... La Gioventù Campi si prepara a affrontare la Finale, arrivata dopo quattro vittorie consecutive, senza mai subire goal. Alle 15:50 il fischio dell'arbitro sullo splendido manto erboso del TopTen (il centro sportivo unico in Europa con 14 campi in erba naturale), l'emozione è tangibile, il fantasma dell'ennesimo secondo posto spaventa tutti, ma non i ragazzi capitanati splendidamente da Michele Calabrese che interpretano al meglio la gara e subito si impadroniscono del centrocampo. Dopo svariate occasioni da goal arriva il vantaggio, grazie al goal di Antonio Borelli, galvanizzato dal "pazzo" padre che ha preso un aereo per raggiungerlo! La rappresentativa Croata, però, non vuole arrendersi e prova a reagire, Dello Preite è bravo in un paio di occasioni, ma nulla può sul calcio di rigore che regala il pareggio ai Croati. I tempi regolamentari finiscono e si ai penalty. Il numero 1 giallo blu para il primo tiro dagli 11 metri e i suoi compagni fanno il resto, segnano nell'ordine Calabrese, Casciaro, Podo, Palazzo e Greco. La Gioventù Campi vola, vola in alto nel mondo. Al triplice fischio finale scoppiano le lacrime di gioia di tutti i tesserati, che continuano durante il cerimoniale della premiazione. Sotto le note di WE ARE THE CHAMPIONS il Capitano alza la coppa al cielo e dopo l'emozione dell'Inno Nazionale, partono i festeggiamenti che durano tutta la notte. Malgrat de Mar, località che ha ospitato il Campi per 8 giorni, si colora di giallo e blu!!!  

Soddisfazione del Presidente Giuseppe Loperfido, che in diretta telefonica, e con la voce rotta dall'emozione, si congratulava con Allenatori e Calciatori. Straordinaria l'accoglienza preparata a Brindisi, con striscioni, cori, magliette dedicate e un'infinità di colori giallo blu.  

Al di la della vittoria calcistica è stata un'esperienza straordinaria e divertentissima, con tante serate divertenti. I ragazzi giallo blu hanno subito socializzato con ragazze provenienti dal Belgio e dalla Svezia che a fine soggiorno hanno voluto "salutare" i Campeones, anche se questo significava la sveglia alle 06.30!!! Tutti divertiti, insomma, ad eccezione dei super fidanzati (i due capitani su tutti) strettamente visionati e tenuti al "guinzaglio" dal Mister, anche lui fidanzatissimo, che hanno voluto "evitare il coinvolgimento con le ragazze!!!  

Mister Cristian Maci: “Abbiamo finalmente sfatato il tabù della finale, e l'abbiamo fatto nella competizione più importante. Vincere in Spagna, battendo mezzo mondo è qualcosa di indescrivibile. Cantare l'Inno Nazionale fa sempre venire la pelle d'oca, ma l'emozione più grande è stata quando abbiamo salito la scalinata del palco sulle note di We Are The Champions. L'unico dispiacere è stato guardare perdere il sorriso ad Andrea Russo ogni volta che si arriva sul campo. Lui, uno dei più talentuosi ragazzi in rosa, ha subito un infortunio muscolare pochi giorni prima della partenza ed è stato costretto ad assistere a tutto il torneo. Ringrazio Andrea Baldassarre per la preziosa collaborazione e Massimiliano Puce che ha ricoperto al meglio la carica di 'Presidente a tempo'. Complimenti a tutta la mia squadra che ha dimostrato di essere grande in campo, ma anche e soprattutto fuori. Sarà difficile per tutti tornare alla normalità, ma oggi la cosa più importante è pensare a programmare la prossima stagione. Di questa esperienza ci prendiamo tutto, a me la cosa che mancherà di più sarà quella di prendermi cura dei miei ragazzi 24 ore al giorno, averne la responsabilità fuori dal campo, avere il terrore che qualcosa possa andare storta... La cosa più difficile, invece, sarà stare due mesi senza di loro, senza il campo, la panchina, la partita... Non vedo l'ora di ricominciare insieme a loro”.  

Andrea Baldassare: “È stata un'esperienza indimenticabile, adesso sarà difficile tornare alla normalità. I ragazzi sono stati straordinari e hanno meritato di vincere il torneo. L'unico goal subito è stato in finale e per giunta su calcio di rigore, questo la dice lunga... Otto giorni fantastici, che resteranno per sempre nella testa e nel cuore di tutti noi. Un'esperienza da riproporre anche il prossimo anno, ma adesso la cosa più importante diventa programmare la prossima stagione”.  

Massimiliano Puce: “Il giorno prima di partire il Presidente mi disse - da oggi e fino al 5 Luglio sei tu il Presidente, io purtroppo non posso venire - Da li ebbi le prime preoccupazioni, una responsabilità notevole, 18 ragazzi e 2 giovani Allenatori da 'gestire' in Spagna per otto giorni. Passata la prima notte, invece, capii subito del grande onore e piacere che mi era stato fatto. I ragazzi rispettavano le regole, gli orari, il vestiario, il rientro in hotel, la sveglia mattutina, il comportamento da tenere prima e dopo una parita. Ho capito che il Mister, Andrea e Giuseppe avevano curato tutto nei minimi dettagli e soprattutto ho capito che ero il Dirigente di una squadra fantastica in campo, matura e responsabile fuori". 

Read 1209 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi363
Ieri567
Total411841

Who Is Online

7
Online

23 September 2021

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

04 January 2021
Cartoline non spedite
Ci sono certi momenti in cui bisogna sottrarre. È che una passa tutta una vita a pensare che accumulare gli servirà, perché così gli hanno fatto credere. Maledette credenze. E allora in quelle credenze, ci mette di tutto, insieme ai piatti, alle...
29 December 2020
Cartoline non spedite
 Un bicchiere di vin brulé tra i mercatini natalizi, l'entusiasmo di una ragazzina in cui ti rivedi da piccola, l'abbraccio di un'amica che non vedevi da tempo per raccontarsi la vita degli ultimi mesi. No, questo Natale non è stato proprio così...
22 December 2020
Cartoline non spedite
Si sono concluse oggi le lezioni del primo semestre dell'università. Iniziare una magistrale senza nemmeno poter guardare negli occhi qualcuno dei tuoi compagni sarebbe stato uno sproloquio solo qualche mese fa, invece non è neanche passato un anno d...
15 December 2020
Cartoline non spedite
Ho letto in un articolo che il sindaco di Parma (capitale della cultura 2020), Federico Pizzarotti, ha manifestato il suo dispiacere per la chiusura, negli ultimi mesi, di tutto ciò che riguarda il mondo della cultura. Ha proprio detto: "In un moment...
08 December 2020
Cartoline non spedite
"Distanziamento sociale" sarà parola dell'anno, o meglio, una delle parole dell'anno, anche se poi, a voler essere precisi questo termine è composto da un sostantivo e un aggettivo, quindi non è del tutto appropriato riferirsi a esso come parola e di...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account