×

Warning

JUser: :_load: Unable to load user with ID: 42

Monday, 08 July 2013 06:39

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL'ASILO NIDO COMUNALE. ANNO EDUCATIVO 2013-2014

Written by
Rate this item
(0 votes)

 

In data 4 Luglio è stato pubblicato all'Albo Pretorio il bando di gara per per l'affidamento in concessione dell'Asilo Nido Comunale. Le domande di partecipazione scadono alle ore 12,00 del giorno 24 luglio 2013.

 

COMUNE DI SALICE SALENTINO
Provincia di LECCE
*******
2° SETTORE
SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI-SCOLASTICI-CULTURA-SPORT E TEMPO LIBERO
Tel. 0832-723334 – 0832-723335 – Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.">This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
BANDO DI GARA PER L’AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL’ASILO NIDO
COMUNALE. ANNO EDUCATIVO 2013-2014

 

 
In esecuzione della determinazione del Responsabile dei Servizi socio assistenziali e scolastici del Comune di Salice Salentino n. 78/367 R.G. del 04.07.2013 è indetta gara, ai sensi dell’art.30 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., per l’affidamento in concessione dell’Asilo Nido Comunale sito in Via P. Leone.
STAZIONE APPALTANTE: Comune di Salice Salentino - Prov.di Lecce - Via Vitt. Emanuele II,15 - tel. 0832/723334 - fax 0832/723333- sito internet: www.comune.salicesalentino.le.it
CIG : 5223437492
CATEGORIA DEL SERVIZIO
CPC 93 cat 25 (Servizi sanitari e sociali)
OGGETTO DELLA CONCESSIONE
La concessione ha per oggetto la gestione del Servizio di Asilo Nido Comunale nell’immobile di proprietà del Comune sito a Salice Salentino alla Via P. Leone, come da planimetria allegata.
E’ facoltà del concessionario e attiene alla propria capacità imprenditoriale, altre tipologie d’offerta di servizi socio educativi per minori, nel rispetto dei requisiti previsti dalla normativa regionale (Regolamento Regione Puglia n. 4/2007e s.m. i.) a condizione che le stesse non pregiudichino lo svolgimento e la qualità dell’offerta del servizio asilo nido.
Non sono previsti oneri di sicurezza.
PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE
Procedura aperta esperita con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 83 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.
In quanto Concessione di servizi, ai sensi dell’art. 30 del D.Lgs. n. 163/2006, la procedura non è soggetta alle disposizioni del precitato decreto se non nei limiti di quanto espressamente richiamato nel presente bando di gara e nel Capitolato Speciale d’Appalto.
DURATA DELLA CONCESSIONE
La concessione è prevista per l’anno educativo 2013/2014. Trascorso tale periodo, l’Amministrazione aggiudicatrice si riserva,verificata la qualità del servizio prestato ed accertata la sussistenza di ragioni di convenienza, di avvalersi di quanto previsto dall’art. 57 comma 5 lett. b) del D.Lgs. 163/2006.
CONDIZIONI ECONOMICHE
Comodato d’uso gratuito dell’immobile, privo di arredi, e delle relative aree pertinenziali di proprietà del Comune. Sono a carico del concessionario le spese relative alle utenze e ad altri interventi mentre rimangono a carico del Comune quelle relative alla eventuale manutenzione straordinaria.
Per il Concessionario il corrispettivo sarà costituito dalla gestione funzionale ed economica della struttura affidata con acquisizione dei relativi ricavi per tutta la durata della concessione. Inoltre, al concessionario potranno essere corrisposte, sulla base dei servizi attivati e dei bambini frequentanti, la quota delle rette o parte di esse, in relazione all’ISEE del nucleo familiare di appartenenza, a valere sulle risorse finanziarie della Regione Puglia relative all’intervento “Buoni servizio di conciliazione” di cui al bando AD n. 1425/2012.
VALORE DELLA CONCESSIONE
Il valore presunto della concessione è pari ad € 165.000,00.
GARANZIE RICHIESTE
- Assicurazione dell’importo di € 1.000.000,00, al fine di garantire il Comune da ogni responsabilità per danni alla struttura immobiliare;
- Assicurazione con un massimale minimo di € 500.000,00, a copertura di tutti i rischi derivanti dallo svolgimento dell’attività esercitata.
REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Alla presente procedura possono partecipare Cooperative Sociali o Consorzi di Cooperative Sociali iscritte nella sezione A o C dell’ Albo istituito dalla Regione Puglia con L.R. n. 21/1993 e s.m. o iscritte in altro Albo regionale ex legge 381/91 ove istituito, o aventi sede legale in Regioni che ancora non ne dispongono, purchè in possesso dei requisiti previsti per l’iscrizione all’Albo della Regione Puglia.
Sono ammessi Raggruppamenti Temporanei costituiti fra i suddetti soggetti. I soggetti che concorrono in un raggruppamento temporaneo non potranno concorrere anche autonomamente, né in più di un raggruppamento.
Sono richiesti gli ulteriori requisiti e l’assunzione degli impegni di seguito indicati, da dichiarare nella domanda:
1. di non trovarsi in alcuna delle cause di esclusione di cui all’art. 38 del D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.;
2. di non trovarsi in alcuna delle situazioni ostative alla conclusione di contratti con la Pubblica Amministrazione ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di lotta alla mafia (D. Lgs 490/1994 e ss.mm.);
3. di possedere esperienza nella gestione di servizi educativi (Asilo Nido, Micro Nido, Sezioni Primavera) come previsti all’art. 53 del Regolamento Regione Puglia n. 4/2007e s.m. e
documentabile tramite servizi gestiti in proprio o affidati in appalto da parte di soggetti pubblici o privati, per un periodo non inferiore a due anni educativi - n. 22 mesi - (indicare per ogni servizio gli importi, le date e i destinatari) nell’ultimo quinquennio 2008/2012. In caso di partecipazione di Raggruppamenti Temporanei di Impresa tale requisito dovrà essere posseduto complessivamente delle Imprese associate;
4. di essere iscritto nel Registro delle imprese presso la competente CCIAA per lo svolgimento di servizi socio educativi (Asilo Nido, Micro Nido, Sezioni Primavera - come previsti all’art..53 del Regolamento della Regione Puglia n.4/2007 e s.m.i). Nella medesima domanda, il concorrente deve dichiarare inoltre:
5. di impegnarsi a stipulare le polizze assicurative idonee alle coperture di responsabilità;
6. di aver preso integrale conoscenza delle clausole tutte contenute nel bando e nel Capitolato d’oneri e di accettare le predette clausole in modo pieno e incondizionato;
7. di indicare le posizioni previdenziali e assicurative: INPS (nel caso di iscrizione presso più sedi indicarle tutte) INAIL (nel caso di iscrizione presso più sedi indicarle tutte) e che l’impresa è in regola con i versamenti ai predetti enti;
8. di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili di cui alla legge 68/99;
9. di applicare a favore dei dipendenti lavoratori e, verso i soci, il contratto collettivo nazionale di lavoro e di categoria, di applicare tutte le norme in materia dello Stato e di impegnarsi a rispettare gli eventuali accordi locali integrativi in vigore nel tempo e nella località in cui si svolge il servizio;
10. di impegnarsi, in caso di aggiudicazione, a dare corso immediato al servizio di asilo nido, se richiesto, anche in pendenza di stipula del contratto;
11. di dare il consenso, ai sensi del decreto legislativo n. 196/2003, al trattamento, da parte del Comune, dei dati dell’impresa e dei dati personali per i fini di cui alla presente procedura di quella eventuale di aggiudicazione;
12. di impegnarsi a ricollocare il personale educativo e ausiliario adibito al servizio asilo nido comunale sito in Via P.Leone.
MODALITÀ E TERMINI DI PARTECIPAZIONE
I soggetti interessati a partecipare alla presente procedura dovranno far pervenire la propria offerta, a mezzo posta, agenzia di recapito, corriere, o direttamente, entro il termine perentorio delle ore 12,00 del giorno 24 luglio 2013, in plico chiuso e sigillato, controfirmato sui lembi di chiusura, al seguente indirizzo: Comune di SALICE SALENTINO, VIA VITT. EMANUELE II,15 - 73015 SALICE SALENTINO
Oltre il termine stabilito non resterà valida alcuna offerta anche se sostitutiva o aggiuntiva di offerta precedente.
Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove e per qualsiasi motivo non giunga a destinazione in tempo utile.
Sul plico dovrà essere riportata la dicitura “PROCEDURA PER L’AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL’ASILO NIDO COMUNALE”  oltre alla ragione sociale del concorrente
mittente, l’indirizzo e il recapito telefonico e di fax.
In caso di partecipazione di Raggruppamenti di Imprese, la domanda di partecipazione dovrà essere sottoscritta da tutte le imprese associate e riportare indicazione precisa del soggetto mandatario.
Nel plico dovranno essere inserite tre buste:
La busta contrassegnata con la lettera A) dovrà contenere, pena l’esclusione:
a) domanda di partecipazione indicante Denominazione, Ragione Sociale e Sede del concorrente, Codice Fiscale e Numero di Partita Iva, nonché i nominativi del Presidente, degli Amministratori muniti di potere di rappresentanza;
b) dichiarazione relativa al possesso dei requisiti (inclusi gli estremi dell’iscrizione ai relativi Registri o Albi),ed all’impegno a mantenere gli obblighi, di cui ai punti dal n. 1 al n. 12 della sez. “ Requisiti di partecipazione”. In caso di R.T.I. le dichiarazioni devono essere rilasciate da tutte le associate;
c) per le sole Cooperative Sociali o Consorzi di Cooperative Sociali non iscritte all’Albo ex L. 381/91, dichiarazione del possesso dei requisiti previsti per l’iscrizione all’Albo della Regione Puglia;
d) attestazione rilasciata dal Comune di avvenuto sopralluogo presso l’immobile, Asilo Nido di Via P. Leone;
e) dichiarazione di impegno, in caso di concessione della struttura, a presentare prima dell’avvio dell’attività il documento della “valutazione dei rischi” con relativo piano di evacuazione e piano di emergenza, dandone adeguata informazione/formazione al personale;
f) capitolato firmato per accettazione dal Legale Rappresentante della Cooperativa, ovvero mandataria in caso di R.T.I. costituito, ovvero dai Legali Rappresentanti dei soggetti che compongono il R.T.I. nel caso in cui la costituzione avvenga a seguito di aggiudicazione;
g) referenze bancarie, rilasciate da almeno due istituti di credito,operanti negli Stati membri della U.E. che attestino, in caso di aggiudicazione,l’idoneità finanziaria ed economica del concorrente tale da garantire la solvibilità e affidabilità del concorrente al fine dell’assunzione della prestazione in oggetto. In caso di soggetti raggruppati o consorziati dovranno produrre singolarmente due idonee referenze bancarie;
h) dichiarazione: (ai fini della verifica d’ufficio, della regolarità contributiva della Cooperativa – D.U.R.C).
- Codice Fiscale;
- Denominazione/Ragione Sociale;
- Sede Legale/Operativa;
- Codice INAIL;
- Posizione assicurativa territoriale;
- Matricola INPS;
- Sede competente INPS.
i) Ricevuta in originale del versamento del contributo di € 20,00 all’Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici ovvero fotocopia dello stesso corredata da dichiarazione di autenticità e copia di un documento di identità in corso di validità. Il pagamento dovrà obbligatoriamente essere effettuato seguendo le istruzioni operative esposte nel sito internet dell’A.V.C.P..Si precisa che comporta l’esclusione dalla gara la non corretta indicazione del CIG.
Le dichiarazioni di cui sopra, sottoscritte dal Legale Rappresentante del soggetto partecipante, dovranno essere rese nelle forme di cui all’art. 47 del T.U. n. 445/2000, con allegata copia del documento di identità in corso di validità del/dei firmatario/firmatari.
La busta contrassegnata con la lettera B) dovrà contenere, pena l’esclusione: Documentazione relativa al progetto educativo ed organizzativo ed ogni altra documentazione e/o autocertificazione relativa agli elementi oggetto di valutazione come indicato al successivo punto "Criteri di valutazione".
Si precisa che la relazione progettuale dovrà essere redatta in maniera concreta e sintetica,contenuta in un massimo di 20 facciate dattiloscritte formato A4, carattere 12 Times New Roman. Non sono ammessi richiami o riferimenti ad allegati.
Gli eventuali allegati al documento progettuale (depliantes, brochure, ecc.) avranno il solo scopo di valorizzare il progetto stesso.
L’offerta tecnica dovrà essere suddivisa in paragrafi,ognuno dei quali tratterà le voci individuate nella griglia dei criteri,attraverso cui la Commissione effettuerà la valutazione per l’attribuzione dei relativi punteggi.
La relazione progettuale dovrà essere sottoscritta in calce dal Legale Rappresentante della Cooperativa o dai Legali Rappresentanti dei soggetti che compongono il R.T.I.
La firma costituisce impegno all’attuazione di quanto proposto dal concessionario aggiudicatario.
La busta contrassegnata con la lettera C) dovrà contenere, pena l’esclusione, l’offerta economica e dovrà essere sigillata e firmata sui lembi di chiusura.
L’offerta economica dovrà essere redatta in carta legale o carta resa legale (fatte salve le esenzioni di legge) e sottoscritta, per esteso e con firma leggibile, dal legale Rappresentante della Cooperativa o dai Legali Rappresentanti di tutti i soggetti che compongono il Raggruppamento.
L’offerta economica dovrà esprimere in cifre e in lettere il costo della retta mensile offerta, compresa Iva. Per la redazione dell’offerta economica il concorrente prenderà a riferimento le tariffe regionali stabilite con deliberazione di G.R. n. 901 del 9.5.2012 (pubblicata sul BURP n. 75 del 23.5.2012).
Sulle tariffe definite dall’atto regionale distinte per fasce di età, dovrà essere calcolato preliminarmente il valore medio prendendo a riferimento la ricettività di 60 posti bambino.
Sull’importo riveniente il concorrente dovrà esprimere l’offerta economica.
Sull’offerta, sono vietate abrasioni, correzioni, salvo che queste ultime siano chiaramente confermate con postilla approvata e sottoscritta.
CRITERI DI VALUTAZIONE
L’aggiudicazione sarà disposta a favore del soggetto che avrà presentato la migliore offerta tecnicoqualitativa-economica, valutata secondo i parametri di seguito indicati:
- punti 60 su 100 per l’offerta tecnica, ovvero per la qualità organizzativa, validità del progetto educativo gestionale e per le potenzialità di sviluppo di ulteriori servizi/iniziative;
- punti 40 su 100 per l’offerta economica, riferita alla tariffa mensile applicata alle famiglie.
Le offerte saranno valutate da una Commissione, che sarà nominata dopo il termine fissato per la loro presentazione.
La Commissione potrà richiedere ai soggetti concorrenti, nel corso della disamina delle offerte, tutte le precisazioni, delucidazioni ritenute necessarie alla formulazione di un giudizio oggettivo, in un'ottica comparativa delle offerte pervenute.
La Commissione, provvederà all’attribuzione dei punteggi, che saranno suddivisi ed assegnati in base ai seguenti elementi di valutazione:
1) OFFERTA TECNICA punteggio massimo: 60/100 QUALITA’ ORGANIZZATIVA fino a punti 10
Il punteggio sarà attribuito in base:
a) esperienza maturata nell’erogazione dei servizi asilo nido, micro nido e/o sezione primavera.
(Sarà valutata solo quella eccedente il periodo necessario per l’accesso – punti 1 per ogni anno educativo di servizio espletato con possibilità di cumulo, ad esclusione dei periodi concomitanti. Il punteggio sarà assegnato solo con indicazione precisa della tipologia di servizio e delle date di inizio e termine dell’attività). max punti 4
b) comunicazione sociale e marketing dei servizi. Punti 1 per ciascuna attività proposta, di cui sia dettagliatamente indicata natura, modi e tempi di realizzazione. max punti 5
c) certificazione di sistema di qualità aziendale inerente il servizio asilo nido, micro nido e/o sezione primavera.(Il punteggio sarà assegnato in presenza di certificazione che attenga ad uno o più’ dei citati servizi). punti 1
PROGETTO EDUCATIVO GESTIONALE DEL SERVIZIO fino a punti 30
Dovrà essere presentata una relazione contenente il progetto educativo-gestionale nel quale devono essere sviluppati i seguenti punti:
a) articolazione e organizzazione della giornata educativa e delle attività da realizzare.
(Descrizione dettagliata della giornata tipo con esplicito riferimento alle azioni, al significato e allo stile adottato dagli operatori, alla scelta dei materiali proposti e d’uso)
b) modalità di accoglienza dei bambini e dei genitori all’ingresso esplicitando le scelte organizzative e metodologiche che il servizio adotta per il sostegno alla prima fase di frequenza al servizio per i nuovi ammessi, per i frequentanti degli anni precedenti e i trasferiti da altri servizi.
c) modalità di integrazione di bambini disabili o in condizioni di svantaggio sociale evidenziando le strategie per promuoverne l’inserimento e il rispetto della diversità.
d) rapporto e coinvolgimento dei nuclei familiari. Dovranno essere esplicitate le modalità di comunicazione, di informazione e di confronto, individuali e di gruppo, nonché le forme di partecipazione adottate.
e) organizzazione e strumenti di lavoro del gruppo educativo e apporto di materiale ludico.
f) organizzazione e utilizzo degli spazi interni ed esterni.
Per ciascun punto sviluppato sarà attribuito un punteggio tra 0 e 5 punti come di seguito:
descrizione generica punti 0
descrizione sufficiente/parzialmente adeguata punti 2
descrizione adeguata punti 3,5
descrizione più che adeguata/ottimamente dettagliata punti 5
SERVIZI AGGIUNTIVI E/O INTEGRATIVI, INNOVATIVI E SPERIMENTALI  fino a punti 20
Al fine di utilizzare appieno il bene immobile e affinché la struttura sia pienamente attiva e operante sul territorio, potranno essere allocati nello stesso, al di fuori dell’orario e dei tempi di funzionamento del nido, nel rispetto del Regolamento Regionale n.4/2007 e compatibilmente con le
caratteristiche strutturali dell’immobile:
- ulteriori servizi socio-educativi per minori (come previsti agli artt. 89, 90, del Regolamento Regionale n. 4/2007 e s.m.i.), con tariffe di libero mercato.
Per ogni servizio di cui il concorrente presenti una proposta progettuale con indicazione dei destinatari, delle modalità organizzative, dei tempi di realizzazione, dei costi a carico degli utenti, sarà attribuito un punteggio tra 0 e 6 punti:
descrizione generica punti 0
descrizione sufficiente punti 2
descrizione adeguata punti 4
descrizione più che adeguata / significativa ottimamente dettagliata punti 6
Al fine di promuovere lo sviluppo psico-fisico, cognitivo, affettivo e sociale del bambino e il sostegno alle famiglie nel compito educativo, potranno essere realizzati:
- servizi innovativi e sperimentali (come previsti all’art.101 del Regolamento Regionale n. 4/2007 e ss.mm. e ii.), con tariffe di libero mercato.
Punti 3 per ogni servizio che illustri dettagliatamente il progetto educativo, l’organizzazione, le modalità, i tempi di realizzazione, i costi a carico degli utenti.
Al fine di offrire occasioni di impiego positivo del tempo libero con funzione educativa a favore di minori nella fascia d’età della scuola primaria, potranno essere realizzati:
- servizi educativi di tempo libero (come previsti all’art. 103 del Regolamento Regionale n. 4/2007 e ss.mm. e ii.), con tariffe di libero mercato.
Per l’attribuzione del punteggio dovranno essere realizzate attività per un periodo non inferiore a due mesi, anche non continuativi, con dettagliata illustrazione del progetto educativo, dell’organizzazione, delle modalità, dei tempi di realizzazione e dei costi a carico degli utenti:
descrizione generica punti 0
descrizione sufficiente punti 2
descrizione adeguata punti 4
descrizione più che adeguata / significativa ottimamente dettagliata punti 6
Al fine di promuovere momenti di incontro e socializzazione a favore delle famiglie e dei minori, potranno essere realizzate:
- iniziative estemporanee (feste di compleanno, di carnevale ecc.), con tariffe di libero mercato
- con indicazione dettagliata dei destinatari, dell’organizzazione, delle modalità, dei tempi di realizzazione e dei costi degli utenti saranno attribuiti punti 2.
Si precisa che le indicazioni e le notizie fornite nell’ambito dell’offerta tecnico-progettuale assumono la forma dell’autocertificazione e pertanto esse vengono rese nella piena consapevolezza di quanto prescritto dagli articoli 75 e 76 del D.P.R. 445/2000 sulla responsabilità penale cui si può andare incontro in caso di dichiarazioni mendaci, nonché sulla decadenza dei benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base di dichiarazioni non veritiere, ai sensi e per gli effetti di cui agli articoli 46 e 47 del medesimo D.P.R. 445/2000.
In ogni caso, è data facoltà ai concorrenti di documentare preventivamente, in tutto o in parte, le
dichiarazioni rese tramite la presentazione della relativa documentazione. In caso di aggiudicazione, e fermo restando le verifiche e gli accertamenti effettuati d’ufficio, il soggetto aggiudicatario dovrà, entro il termine che sarà stabilito, comprovare con idonea documentazione quanto dichiarato.
2) OFFERTA ECONOMICA punteggio massimo: 40/100
L’offerta economica in competente bollo, redatta in lingua italiana, deve indicare la percentuale di ribasso offerta sull’importo delle rette da applicare agli utenti, come definite dalla Regione Puglia con atto G.R. n. 901 del 9.5.2012. Nel caso di discordanza tra le indicazioni in cifre e in lettere, sarà
ritenuta valida quella più favorevole per l’ente concessionario sottoscritta per esteso dal legale rappresentante della/e impresa/e.
All’offerta economica viene attribuito un punteggio massimo di 40 punti.
Il punteggio massimo verrà assegnato all'offerta valida con percentuale di ribasso più elevato.
Alle altre offerte verranno attribuiti punteggi inferiori sulla base della seguente formula:
A = Prezzo offerta da valutare
B = Prezzo offerta più bassa
X = Punteggio attribuito all'offerta
SOPRALLUOGO
E’ fatto obbligo ai soggetti interessati, di effettuare un sopralluogo presso l’immobile indicato, per prendere visione dei locali. Al riguardo, dovranno essere presi accordi con l’ufficio comunale competente al n. 0832/723334. Dell’avvenuto sopralluogo sarà rilasciata attestazione da inserire nella busta A), come indicato al punto d) delle Modalità di partecipazione.
SVOLGIMENTO DELLA PROCEDURA
All’apertura della busta contenente i plichi si procederà il giorno 25 Luglio 2013 alle ore 10,00 nella sede Municipale.
Alle suddette operazioni potranno presenziare i rappresentanti legali dei soggetti partecipanti, ovvero un loro delegato.
La Commissione, preliminarmente, verificherà la regolarità dei plichi pervenuti in tempo utile e che all’interno di essi siano contenute le tre buste stabilite. Procederà, quindi, all’apertura della busta contrassegnata dalla lettera “A” di ogni singola offerta pervenuta, contenente la documentazione amministrativa, e, accertata la regolarità della stessa, stabilirà l’ammissione dei soggetti partecipanti
all’ulteriore fase del procedimento.
Successivamente la Commissione, in una o più sedute riservate, procederà alla valutazione della documentazione contenuta nella busta contrassegnata dalla lettera “B”, di ciascun concorrente, contenente la documentazione tecnico-progettuale, e analizzando le offerte tecniche ivi contenute procederà, con la conseguente attribuzione dei relativi punteggi.
Esperita la procedura di valutazione della documentazione presentata da tutti i concorrenti ammessi, la Commissione, in seduta pubblica, della quale verrà data comunicazione ai concorrenti, darà lettura dei punteggi parziali attribuiti alle singole offerte e procederà all’apertura della busta contrassegnata dalla lettera “C”, contenente l’ "offerta economica", ed all’attribuzione dei relativi punteggi.
AGGIUDICAZIONE
L’ aggiudicazione sarà disposta in favore dell’offerta che avrà ottenuto il punteggio più alto, in base alla sommatoria dei punti relativi all’offerta tecnica e a quella economica.
Si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida.
E’ fatta salva, comunque, la riserva di non procedere all’aggiudicazione a favore di alcuna impresa nell’ipotesi in cui, ad insindacabile giudizio dell’Ente procedente, sia venuta meno la necessità delle prestazioni richieste o non vengano ritenute adeguate le offerte pervenute, o comprovati motivi di pubblico interesse.
In ogni caso l’Ente si riserva la facoltà insindacabile di non dar luogo alla gara o di rinviarne la data senza che i concorrenti possano accampare alcuna pretesa al riguardo.
VERIFICA DEI REQUISITI
Ai sensi degli artt. 43 e 71 del D.P.R. 445/2000,l’ Ufficio si riserva di verificare la veridicità delle dichiarazioni rese dai concorrenti in sede di gara ai fini del possesso dei prescritti requisiti di ordine generale e speciale. Fermo restando quanto previsto dall’art.76 del D.P.R. 445/2000, qualora dal controllo emerga la non veridicità delle dichiarazioni rese, il concorrente decadrà dai benefici conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.
ADEMPIMENTI CONSEGUENTI ALL’AGGIUDICAZIONE
Entro il termine assegnato, l’aggiudicatario è tenuto:
- presentare le garanzie richieste;
- presentare la ricevuta del deposito delle spese di contratto, di registro ed accessorie;
- firmare il contratto nel giorno e nell’ora che verranno indicati;
- avviare il servizio anche in pendenza di stipula del contratto.
Inoltre,l’aggiudicatario provvederà ad indicare il nominativo di un referente unico, con potere decisionale, per tutte le problematiche relative all’esecuzione del contratto.
TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Ai sensi del D.Lgs.n.193/2003,si informa che i dati forniti dai soggetti partecipanti alla gara saranno raccolti e trattati ai fini del presente procedimento.
PUBBLICAZIONE DEL BANDO
Il presente bando viene affisso all’Albo Pretorio e pubblicato sul sito internet istituzionale del Comune di Salice Salentino - www.comune.salicesalentino.le.it
DISPONIBILITA’ DEI DOCUMENTI
La documentazione relativa alla presente procedura può essere consultata sul sito del Comune all’indirizzo www.comune.salicesalentino.le.it e ritirata presso l’ufficio dei Servizi Sociali del Comune di Salice Salentino negli orari di apertura al pubblico. Ulteriori informazioni possono essere richieste al Responsabile del Settore tel .0832/723334.
RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Il responsabile del procedimento è il Responsabile del Settore dei Servizi Sociali del Comune di Salice Salentino.
DISPOSIZIONI FINALI
Per quanto non previsto dal presente Bando e Capitolato,si osservano in quanto compatibili, le norme richiamate che, se imperative, prevalgono sulle disposizioni del presente Bando con esse  eventualmente contrastanti.

 

{phocadownload view=file|id=30|target=s}

 

Read 1350 times Last modified on Monday, 08 July 2013 07:08

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Oggi596
Ieri582
Total209135

Who Is Online

3
Online

21 October 2020

Social & newsletter

Testata Giornalistica "Salic'è l'Espressino Quotidiano" iscritta al n° 8 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce del 4 luglio 2017.

© 2019 Salic'è. All Rights Reserved.Design & Development by Salic'è

Search

20 October 2020
Cartoline non spedite
In questo periodo lo siamo tutti: tesi. Non sappiamo bene come muoverci eppure ci muoviamo. Io faccio una fatica enorme a sentirmi a mio agio quando sono in mezzo alla folla perché non so mai se sono al sicuro oppure no. Certo, vivere in questo clima...
13 October 2020
Cartoline non spedite
Ho capito che viviamo in un mondo bellissimo in cui "NON CE N'È COVIDDI" è stato il mantra di tutta quest'estate e quindi via libera ad aperitivi sulla spiaggia, discoteche aperte, lidi senza nessun distanziamento sociale, e pareva infatti che all'im...
06 October 2020
Cartoline non spedite
Marta scrive a Valerio: ci sono angoli di strade in cui ci siamo incrociati, ci siamo innamorati e poi non ci siamo più visti. Ora è ancora troppo presto per pensare alla primavera, ora che ancora non è neppure vero autunno. Sei sconosciuti si sono a...
22 September 2020
Cartoline non spedite
Ritornare. Ricominciare. Entrambi sono due momenti in cui se sbagli qualcosa, qualche passaggio, una parola di più, una di meno, il tuo risultato è compromesso, perché alle parole bisogna fare attenzione. A quelle che si dicono, al modo in cui vengon...
15 September 2020
Cartoline non spedite
Oggi la cartolina non ha un o una protagonista con nome e cognome, chi l'ha scritta ha voluto mantenere l'anonimato, e potrebbe essere stata scritta in qualsiasi luogo dell'Italia, dell'Europa o del mondo, purché questo significhi essere circondati d...
Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account