Salute
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Martedì, 04 Giugno 2013 11:40

NUOVA SARS IN ARRIVO?

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

 

Sarebbero almeno 3 i casi accertati in Italia di insorgenza di coronavirus, nella nuova e più aggressiva variante MERS-CoV ( Middle East respiratory syndrome coronavirus), un cittadino straniero rientrato da un viaggio in Giordania si pensa sia stato il primo a contrarlo , mentre le altre due sono state a stretto contatto con quest'ultimo, inoltre, altre 10 persone sono ancora sotto l'attenta supervisione medica a causa dell'avvenuta vicinanza con le tre accertate.

 

Ormai non si fa che parlare di lei, della nuova Sars, denominata " del Middle East" proprio perchè si crede derivi dal Medio Oriente. I paesi interessati sono fino ad oggi Giordania, Qatar, Arabia Saudita, Emirati Arabi, Tunisia, mentre per quanto riguarda i casi europei ( in Francia e Regno Unito) è stata osservata la stretta correlazione , diretta o indiretta con il Medio Oriente, cioè contagi avvenuti tramite la vicinanza con persone provenienti dai paesi sopracitati.

Ancora non si hanno notizie certe sulle modalità di trasmissione del virus ( se per starnuto, per contatto diretto, indiretto, ecc.), il che rende ancora più difficile capire come muoversi e come comportarsi in tali situazioni.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità spiega che i sintomi fino ad ora riscontrati sono stati febbre alta e difficoltà respiratorie, tosse e in alcuni casi forme acute di polmonite. In altri casi, scrive l’Oms, si sono registrati anche sintomi quali diarrea e insufficienza renale.

Insomma , la situazione è ancora avvolta dalla nebbia più fitta ,tutto è ancora incerto e problematico , chi grida al riparo, chiedendo la messa a punto di vaccini e cure adeguate, chi invece chiede più calma e chiarezza per non infondere un allarmismo inutile e controproducente che molto spesso si è rivelato più fruttuoso per le diverse case farmaceutiche che amano speculare sul timore della gente che per la comunità mondiale.

 

Letto 664 volte Ultima modifica il Martedì, 04 Giugno 2013 13:37

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Marzia Ianne

Laureata in "Scienza e Tecniche Psicologiche" all'Università del Salento. Da grande vorrebbe fare la psicoterapeuta o la scrittrice. Ama leggere qualsiasi cosa le capiti per le mani ma predilige i grandi classici della letteratura. Attualmente è tiratrice della squadra di carabina presso Poligono di Lecce.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi416
Ieri430
Questa Sett.1268
Questo Mese7780
Totale1318246

Mercoledì, 20 Settembre 2017 22:07

Chi è on line

Abbiamo 116 visitatori e nessun utente online