ALIMENTAZIONE E SALUTE
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Venerdì, 28 Febbraio 2014 21:01

MARZO: è tempo di…CAROTE!

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)


Gli ortaggi protagonisti della nostra rubrica nel mese di Marzo sono le carote. Esse in realtà sono reperibili durante tutte le stagioni e possiamo consumarle in tutti i mesi dell’anno.

Appartengono al gruppo di frutta e ortaggi dal colore giallo-arancio, noti per il loro ricchissimo contenuto in sostanze provitaminiche e antiossidanti. Tra esse il beta-carotene (responsabile della colorazione tipica delle carote) svolge delle importanti funzioni all’interno del nostro organismo: aiuta a contrastare i radicali liberi grazie alla sua azione antiossidante (insieme alla vitamina C); è precursore della vitamina A, che interviene, nei processi immunitari e nella visione. Beta-carotene e vitamina A sono inoltre degli alleati insostituibili della pelle: agiscono nella crescita, riproduzione e mantenimento dei tessuti epiteliali e sono utili nella cura di pelle secca, rughe, acne e dermatosi. Ma i benefici delle carote non si esauriscono all’azione di questi due composti…La ricchezza in sali minerali, come ferro, calcio, fosforo, magnesio, potassio, rame, sodio e zinco, e l’elevato contenuto di acqua conferiscono a questi preziosi ortaggi azione rimineralizzante e rigenerante. Inoltre le carote possiedono la capacità di equilibrare la flora intestinale, dovuta alla presenza di fibra alimentare (3,1g per 100g)*, che favorisce inoltre il senso di sazietà.

Essendo alimenti poco calorici (apportano soltanto 33Kcal per 100g)* le carote possono essere consumate cotte, crude o sottoforma di concentrati. L’unica accortezza da adottare per favorire l’assorbimento di beta-carotene e vitamina A è quella a di associarle a un grasso (ad esempio l’olio extra-vergine d’oliva).

 

 

 

Letto 1275 volte

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Marina Arnesano

Marina Arnesano: Laureata in Biologia agro-alimentare e della nutrizione presso l’Università del Salento, è iscritta all’Ordine Nazionale dei Biologi. Nel 2009 ha avviato la libera professione di Biologa Nutrizionista a Salice Salentino e si occupa dell'elaborazione di piani alimentari personalizzati per soggetti in condizioni fisiopatologiche accertate.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi185
Ieri330
Questa Sett.3714
Questo Mese14088
Totale1284986

Domenica, 23 Luglio 2017 16:42

Chi è on line

Abbiamo 318 visitatori e nessun utente online