Attualità
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Redazione

Redazione

Mercatino, Grotta della Natività e Casa di Babbo Natale: due serate all’insegna della meraviglia natalizia, in un’atmosfera resa ancora più magica dalle splendide luminarie made in Salento

La magia del Natale accende Guagnano. L’8 e il 9 dicembre torna “So this is Christmas”, la manifestazione natalizia ideata e promossa dalla Pro Loco Guagnano ‘93, giunta alla sua terza edizione, uno degli appuntamenti più attesi non soltanto dalla comunità locale, ma anche dai tanti visitatori, grandi e piccini, che ogni anno giungono dai paesi limitrofi per lasciarsi inebriare dalla bellezza natalizia realizzata e curata nei minimi dettagli dai volontari della Pro Loco capitanati dal presidente Antonio Congedo.

L’edizione 2018, realizzata in collaborazione con L’Edicola, Tacelli Tipografia, Foto Rètro e con il patrocinio del Comune di Guagnano, si arricchisce di due grandi novità. Per la prima volta l’evento, che coinvolgerà come da tradizione luoghi noti del centro storico quali Largo Ceino, via Castello e il Museo del Negramaro, si svolgerà in due serate consecutive. Ma non è tutto. Saranno parte preziosa della manifestazione i fantastici allestimenti natalizi, su via Castello, delle ditte di luminarie più prestigiose del Salento, protagoniste del progetto “Angoli di luce” curato da Salvatore Marcucci. La magia dei giochi di luce prenderà forma grazie alla partecipazione straordinaria delle aziende Marianolight di L. Mariano, Luminarie De Cagna di G. De Cagna & Figli, Luminarie Perrotta di A. Perrotta.

Si parte sabato 8 dicembre alle 17 con il taglio del nastro e l’apertura ufficiale del Mercatino di Natale: piccoli artigiani e creativi esporranno i loro lavori lungo via Castello vestita a festa, pronta a rievocare al meglio la magia del Natale emozionando grandi e bambini con la meraviglia inconfondibile del periodo più bello dell’anno. Alle 19, in Largo Ceino, ci sarà una breve presentazione della manifestazione unita all'augurio di buon inizio delle festività, poi la benedizione della Grotta della Natività realizzata dai volontari della Pro Loco in collaborazione con la ditta “Brunetti Alberto & Figlio”. Interverranno, oltre al parroco don Giovanni Prete, anche alcuni rappresentanti istituzionali e il presidente Antonio Congedo. A condurre sarà la giornalista e scrittrice Valentina Perrone. Al termine si ritornerà su via Castello, dove alle 19:30 ci sarà la suggestiva esibizione, rigorosamente a tema, del Gospel Miracle Choir diretto dal maestro Emanuele Martellotti. Seguirà, alle 20, il momento più atteso dai bambini: l’apertura della Casa di Babbo Natale, nel Museo del Negroamaro, dove il vecchio più famoso del mondo aspetterà tutti i bambini per ricevere le loro letterine.

Domenica 9 dicembre la festa sarà su via Castello e nel Museo del Negramaro: alle 17 l’apertura del Mercatino di Natale, si potrà visitare la Casa di Babbo Natale e alle 18 ci sarà il concerto di musica natalizia a cura degli allievi dell’Associazione Culturale Musicale Suonjimprovvisi diretta dal maestro Andrea Sabatino.

Durante le due serate, ci saranno artisti di stradagiochi e divertentismo per bambini a cura de Il Paese dei Balocchi. E non mancherà la neve. Tanta, tantissima neve.

«Siamo felici di ritrovarci anche quest’anno – dice il presidente Congedo - ad avviare le festività natalizie attraverso un evento realizzato solo con le nostre forze e grazie alle aziende che ci hanno sostenuto. Edizione dopo edizione aumentano le collaborazioni, nuove idee prendono forma e la manifestazione, di fatto, cresce. Vedere così tante persone riunirsi in occasione dell’evento, la gente incontrarsi e i bambini sorridere, è il grazie più grande che ripaga tutto il lavoro di noi volontari. E che vale ancora di più quando tutto questo accade nel periodo più bello e più atteso dell’anno».

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Mercatino, Grotta della Natività e Casa di Babbo Natale: due serate all’insegna della meraviglia natalizia, in un’atmosfera resa ancora più magica dalle splendide luminarie made in Salento

La magia del Natale accende Guagnano. L’8 e il 9 dicembre torna “So this is Christmas”, la manifestazione natalizia ideata e promossa dalla Pro Loco Guagnano ‘93, giunta alla sua terza edizione, uno degli appuntamenti più attesi non soltanto dalla comunità locale, ma anche dai tanti visitatori, grandi e piccini, che ogni anno giungono dai paesi limitrofi per lasciarsi inebriare dalla bellezza natalizia realizzata e curata nei minimi dettagli dai volontari della Pro Loco capitanati dal presidente Antonio Congedo.

L’edizione 2018, realizzata in collaborazione con L’Edicola, Tacelli Tipografia, Foto Rètro e con il patrocinio del Comune di Guagnano, si arricchisce di due grandi novità. Per la prima volta l’evento, che coinvolgerà come da tradizione luoghi noti del centro storico quali Largo Ceino, via Castello e il Museo del Negramaro, si svolgerà in due serate consecutive. Ma non è tutto. Saranno parte preziosa della manifestazione i fantastici allestimenti natalizi, su via Castello, delle ditte di luminarie più prestigiose del Salento, protagoniste del progetto “Angoli di luce” curato da Salvatore Marcucci. La magia dei giochi di luce prenderà forma grazie alla partecipazione straordinaria delle aziende Marianolight di L. Mariano, Luminarie De Cagna di G. De Cagna & Figli, Luminarie Perrotta di A. Perrotta.

Si parte sabato 8 dicembre alle 17 con il taglio del nastro e l’apertura ufficiale del Mercatino di Natale: piccoli artigiani e creativi esporranno i loro lavori lungo via Castello vestita a festa, pronta a rievocare al meglio la magia del Natale emozionando grandi e bambini con la meraviglia inconfondibile del periodo più bello dell’anno. Alle 19, in Largo Ceino, ci sarà una breve presentazione della manifestazione unita all'augurio di buon inizio delle festività, poi la benedizione della Grotta della Natività realizzata dai volontari della Pro Loco in collaborazione con la ditta “Brunetti Alberto & Figlio”. Interverranno, oltre al parroco don Giovanni Prete, anche alcuni rappresentanti istituzionali e il presidente Antonio Congedo. A condurre sarà la giornalista e scrittrice Valentina Perrone. Al termine si ritornerà su via Castello, dove alle 19:30 ci sarà la suggestiva esibizione, rigorosamente a tema, del Gospel Miracle Choir diretto dal maestro Emanuele Martellotti. Seguirà, alle 20, il momento più atteso dai bambini: l’apertura della Casa di Babbo Natale, nel Museo del Negroamaro, dove il vecchio più famoso del mondo aspetterà tutti i bambini per ricevere le loro letterine.

Domenica 9 dicembre la festa sarà su via Castello e nel Museo del Negramaro: alle 17 l’apertura del Mercatino di Natale, si potrà visitare la Casa di Babbo Natale e alle 18 ci sarà il concerto di musica natalizia a cura degli allievi dell’Associazione Culturale Musicale Suonjimprovvisi diretta dal maestro Andrea Sabatino.

Durante le due serate, ci saranno artisti di stradagiochi e divertentismo per bambini a cura de Il Paese dei Balocchi. E non mancherà la neve. Tanta, tantissima neve.

«Siamo felici di ritrovarci anche quest’anno – dice il presidente Congedo - ad avviare le festività natalizie attraverso un evento realizzato solo con le nostre forze e grazie alle aziende che ci hanno sostenuto. Edizione dopo edizione aumentano le collaborazioni, nuove idee prendono forma e la manifestazione, di fatto, cresce. Vedere così tante persone riunirsi in occasione dell’evento, la gente incontrarsi e i bambini sorridere, è il grazie più grande che ripaga tutto il lavoro di noi volontari. E che vale ancora di più quando tutto questo accade nel periodo più bello e più atteso dell’anno».

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Positiva esperienza di Colacem-Colabeton al Saie 2018, la fiera dell’edilizia che si è recentemente conclusa a Bologna.

Il Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli ha potuto apprezzare personalmente il calcestruzzo fotoluminescente brightStone, che cattura energia solare restituendola come fonte luminosa di notte. Una soluzione che potrebbe essere ideale per la mobilità lenta, ad esempio per piste ciclabili e percorsi pedonali in parchi pubblici, potendo garantire sia maggior sicurezza che una perfetta integrazione con il territorio.

Nello stand Colacem-Colabeton, dedicato proprio alle “Strade della sostenibilità”, vi era infatti una galleria che simulava un parco notturno, dove all’interno il Ministro Toninelli e migliaia di visitatori hanno potuto testare l’efficacia luminosa del calcestruzzo brightStone.

Si tratta di un prodotto premiato già come il più innovativo in numerosi workshop di rilevanza nazionale.

Le “Strade della sostenibilità” hanno coinvolto anche gli studenti dell’I.S.I.S. di Arezzo “Buonarroti-Fossombroni”, Liceo Artistico di Deruta “Alpinolo Magnini”, Liceo Artistico di Gubbio “Giuseppe Mazzatinti, Liceo Artistico di Perugia “Bernardino di Betto”, I.S.I.S. di Vairano “Guglielmo Marconi” e l’artista Oscar Turri, con la collaborazione di alcuni studenti di Caravate. A loro è stata affidata la realizzazione di opere d’arte raffiguranti la propria idea di sostenibilità, esposte sulle pareti esterne dello stand. Sono le voci delle nuove generazioni, le stesse che presto avranno la responsabilità di pensare, progettare, costruire, riqualificare le città di domani.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Riflessioni del Presidente Durante all’indomani delle giornate di approfondimento sulle politiche di sviluppo dei FLAG e sulla pesca sostenibile

Cinque giorni intensi di studi, approfondimenti e riflessioni per un’unica Strategia di Sviluppo Locale che punti alla valorizzazione della pesca sostenibile e su quanto può offrire il mare a sostegno della nostra economia.

Prima a Cetara ed Amalfi i rappresentanti di oltre 53 FLAG (Fisher Locale Action Group) provenienti da tutta Italia si sono ritrovati per discutere dello sviluppo di un settore strategico quale è quello della pesca, analizzando strumenti e metodi per la valutazione performante afferente alle strategie individuate dai FLAG. L’evento ha rappresentato una importante occasione per fare il punto sulla situazione attuale e su quanto le risorse Comunitarie messe a disposizione possono incidere positivamente sulla crescita di un settore ritenuto una volta l’anello debole del sistema, mentre oggi riveste sempre più un ruolo rilevante.

La presenza di tutta la filiera Istituzionale ha rappresentato una ulteriore tappa nel percorso di rafforzamento del rapporto di collaborazione tra i vari livelli istituzionali coinvolti, i quali hanno condiviso la necessità di approfondire la situazione generale che presenta luci ed ombre e, prendendo atto che dove in alcune zone di pesca sono state elaborate strategie di sviluppo locale, si sono moltiplicate le opportunità cercando di mettere in campo ogni utile azione per continuare a creare le condizioni affinché le comunità possano costruire nuove fonti di reddito guardando così alla diversificazione del settore.

L’auspicio venuto fuori è quello di continuare a lavorare insieme con passione, rinnovato impegno slancio e stimolo per meglio orientare le scelte strategiche che i portatori di interesse generale suggeriscono e che vanno innanzitutto in un’ottica di “cambio di mentalità” guardando alla cooperazione interterritoriale quale obiettivo strategico e nella consapevolezza che serve consolidare una strategia comune che metta in rete i FLAG del Tirreno, dello Jonio e dell’Adriatico per costruire politiche di azione comune in tema pesca.

Dopo Cetara nei giorni successivi in Terra d’Arneo a Porto Cesareo tre partner importanti FederParchi, Alleanza Cooperative e GAL sono riusciti a mettere insieme intorno ad un tavolo di lavoro, i responsabili delle diverse Aree Marine Protette (AMP) provenienti da diverse Regioni Italiane, gli organismi rappresentativi dei Pescatori, i rappresentati dell’Università e del MIUR e delle associazioni Ambientaliste alla presenza, del Direttore Generale della Pesca del MIPAAFT e Capitanerie di Porto per avviare una approfondita riflessione sulla gestione delle AMP sui rapporti tra Enti e Pesca Professionale.

E’ stato un momento di ascolto molto importante dove si è riusciti a mettere a confronto le diverse esperienze di pesca sostenibile, significando quanto la pesca professionale e la piccola pesca costiera rappresenti una grande opportunità per lo sviluppo sostenibile integrato delle nostre marinerie con la relativa e consequenziale valorizzazione del territorio.

Nell’ambito della Misura 19.4 il Gal Terra d’Arneo ha ritenuto necessario collaborare attivamente all’organizzazione dell’evento in funzione del fatto rilevante di aver adottato nella redazione del proprio Piano di Azione Locale, in accordo con la Regione Puglia, un approccio plurifondo (FEASR + FEAMP) ed avendo acquisito il territorio di competenza dell’area ex GAC Jonico salentino e chiamato ad avviare , nell’area di competenza, attività di gestione e coordinamento come previsto dalla Politica comunitaria della Pesca e ribadito dalla Rete FARNET la quale ha stabilito con chiarezza il ruolo dei F(LAG) nell’attuazione dello sviluppo locale di tipo partecipativo (CLLD) e nell’avvio di modelli di co-gestione locale.

Ed in virtù di ciò dall’evento è scaturita la necessità di essere tutti insieme interpreti delle tante preoccupazioni esistenti superandole attraverso il dialogo continuo tra tutti gli attori interessati nell’attuazione di un progetto comune guardando con attenzione ad un sistemico e più regolare coinvolgimento dei pescatori nel “cambiamento di mentalità” spronando sempre più verso una cultura della collaborazione all’interno di tutto il settore e non solo.

E’ emerso con forza il sentirsi tutti “Agenti di supporto per il settore ed Antenna Locale” promuovendo la multifunzionalità ed una integrazione verticale al fine di tutelare e promuovere le risorse identitarie supportando ed orientando verso la creazione sempre più forte di legami intersettoriali con il preciso obiettivo di sostenere il settore nell’innovazione dello stesso ed un doveroso ricambio generazionale.

Sono state giornate intense, ma certamente utili per il risultato raggiunto che è innanzitutto quello di essere riusciti nello scopo di far dialogare i tanti soggetti che, con grande senso di responsabilità, hanno compreso che la valorizzazione di un settore così importante quale è quello della pesca può produrre ottimi risultanti in termini economici e di valorizzazione dei diversi territorio .

Ovviamente, bisognerà necessariamente continuare a lavorare sempre più per la massima integrazione delle risorse tra terra e mare incentivando la diversificazione delle attività consolidando sempre più processi che guardano alla sostenibilità

Cosimo Durante

Presidente GAL Terra d’Arneo

 

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Al via le adesioni per il “Mercatino di Natale”, tradizionale manifestazione realizzata dalla Pro Loco Guagnano ’93, in programma nel centro storico di Guagnano nei giorni 7,8 e 9 dicembre. Si tratta di uno degli eventi più attesi del Natale guagnanese, che quest’anno per la prima volta durerà tre giorni e che già si prepara a compiersi nel migliore dei modi. Coloro che vorranno aderire esponendo le proprie creazioni, possono già prenotarsi.  Destinatari: piccolo artigianato e prodotti tipici. Gli interessati devono far pervenire la propria manifestazione d’interesse via mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando nell’oggetto “Mercatino di Natale 2018”: occorre specificare il nome dell’attività o del referente, la tipologia di prodotto da esporre, un numero di cellulare. Il termine per l’invio delle adesioni è fissato al 20 novembre. «Realizzeremo un’altra volta una delle manifestazioni più attese da grandi e piccini - dice il presidente della Pro Loco Antonio Congedo – che, come da tradizione, sarà affiancata dalla Grotta della Natività e dalla Casa di Babbo Natale costruite artigianalmente da noi volontari. Il fine sarà quello di sempre: aprire i festeggiamenti  del  Natale attraverso il fare per gli altri, per i bambini innanzitutto, promuovendo il nostro territorio, le sue tipicità, le sue creazioni migliori e favorendo l’aggregazione della comunità. A Natale il senso del volontariato diviene ancora più autentico».

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

A Guagnano la Festa Patronale in onore della Madonna del Rosario nei giorni 6,7 e 8 Ottobre. Un evento organizzato dal Comitato Festa della Chiesa Santa Maria Assunta e dal Comune di Guagnano, con la collaborazione del GAL Terra d’Arneo, delle Pro Loco di Guagnano e Villa Baldassarri, dell’Avis e dell’Associazione “Il Paese dei Balocchi”.

Ad animare le vie del centro storico le luminarie, i suoni provenienti dalla Cassa Armonica, gli artigiani con le loro lavorazioni e gli stand del Gal Terra d’Arneo in cui verranno esposte le eccellenze enogastronomiche del nostro territorio.

Nel corso delle tre serate potrete degustare le migliori tipicità locali in un’apposita Area Food.

Tra le novità di quest’anno si annoverano la Fiera Mercato, fortemente voluta dal Comune di Guagnano,  che si terrà la mattina del 6 Ottobre, presso l’area mercatale sita in Largo Pertini; l’area Luna Park sarà allestita in Via Gentile, presso la Stazione dei Carabinieri, così da essere facilmente raggiungibile e non lontano dal cuore della festa.

Il 7 Ottobre coinciderà con una tappa del festival de “Il Suono Illuminato”, un progetto risultato vincitore del Programma Spettacolo della Regione Puglia, realizzato insieme ai Comuni di Guagnano, Salice, Squinzano, Surbo e Trepuzzi come capofila, con l’obiettivo di rafforzare l’identità culturale e musicale che in moltissimi paesi del Salento si esprime attraverso la ritualità delle feste patronali e delle band. Ad esibirsi GIRO DI BANDA di Cesare Dell’Anna.

Il programma religioso avrà inizio Sabato 6 Ottobre alle ore 18:30 con la Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da Don Giovanni Prete; a seguire si svolgerà la Processione con sosta in zona Osanna per lo spettacolo pirotecnico. Rientrati in piazza i fedeli assisteranno al tradizionale rito della consegna delle chiavi del paese da parte del Sindaco Claudio Maria Sorrento. Seguirà l’emozionante e immancabile canto della “Salve Regina” del Maestro Michele Goffredo. Gli appuntamenti di Domenica 7 Ottobre partiranno alle ore 08.00 con la Celebrazione Eucaristica; alle ore 11:00 seguirà la Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta dal Vicario Generale Mons. Fabio Ciollaro. In serata, alle ore 19:00, a presiedere la Santa Messa sarà Mons. Massimo Alemanno.
Lunedì 8 Ottobre sarà la giornata dedicata al ringraziamento con la Santa Messa alle ore 19.00.

sabato 6 ottobre

8.30 - 11.30 donazione sangue alla postazione AVIS presso la villa comunale.

8.00 - 14.00 Fiera Mercato sita in Largo Pertini.

Ore 20.00  “Nonni-nipoti: un legame senza tempo”, mostra fotografica a cura della Pro Loco Guagnano del CCRR presso il Museo del Negroamaro.

Ore 21.30 Concerto lirico-sinfonico a cura della “Grande Orchestra del Salento”.

Ore 23.00 BLOW UP PARTY, a cura di CICCIO RICCIO.

 

DOMENICA 7 OTTOBRE 

9.00 - 11.00 concerto bandistico a cura della “Grande Orchestra del Salento”, diretta dal Maestro Salvatore Tarantino.

21.00 GIRO DI BANDA di Cesare Dell’Anna con la partecipazione di A. Castrignanò.

 

LUNEDI’ 8 OTTOBRE

Ore 20.00 Balletto Musicale a cura de “I Campioni”.

Ore 21.00 I MALFATTORI, spettacolo comico teatrale.

 

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Il romanzo della scrittrice e giornalista Valentina Perrone sarà presentato il 27 settembre alle 19 (via San Francesco) nell'ambito di InusualeBook Fest, la rassegna dei libri a casa dei lettori, nata da un’idea di Isabella Picci e resa realtà dal Centro Multiculturale Etnos presieduto da Bledar Torozi, in collaborazione con le associazioni La Coorte, Mad e Cif e con il patrocinio del Comune di Campi.

Per partecipare alla presentazione, con ingresso libero, basta prenotarsi inviando un messaggio alla pagina Facebook della rassegna: www.facebook.com/InusualeBook-fest-891880901002670.

Il romanzo, pubblicato nel 2017 per Edizioni Esperidi, è vincitore del primo posto al Premio Letterario Internazionale Città del Galateo, si è classificato terzo al Premio Presìdi del Libro Alessandro Leogrande e al Premio Letterario Nazionale Città di Taranto, è stato insignito della menzione d’onore al Premio Letterario Nazionale Bari Città Aperta ed è attualmente finalista al Premio Letterario Un libro nel borgo.

Narra la storia di Alessandra, giovane docente di Filosofia che si trasferisce a Milano per insegnare in un liceo. La sua nuova vita, accanto al compagno Paolo, viene interrotta da una telefonata: poche parole del tutto inattese la riporteranno nella sua terra, il Salento, per risvegliare, in una manciata di giorni, un passato da cui credeva di essere guarita e per il quale perderà, forse, pezzi del suo presente. Alessandra compirà un viaggio a ritroso lungo pagine di ricordi indissolubili, in una terra fatta grande dalla sua gente, dai suoi frutti, dai suoi profumi, a cominciare dal Negroamaro, tassello indelebile delle sue memorie. Valentina Perrone, giornalista, è oggi una delle autrici più apprezzate del panorama salentino. Nel 2015 ha pubblicato il suo fortunatissimo libro d'esordio, Un caffè in ghiaccio con latte di mandorla, pure insignito di numerosi riconoscimenti. Il suo sito web: www.valentinaperrone.it

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Martedì, 18 Settembre 2018 13:16

Invito rivolto a Commercianti ed Artigiani

Festa Patronale "Madonna Maria SS.del Rosario" 

Nei giorni  6-7-8  Ottobre 2018  si  rinnovano i festeggiamenti in onore alla  Madonna Maria SS.  del Rosario, alla quale la comunità guagnanese è particolarmente devota.

Nell'ottica di una più ampia strategia di promozione e valorizzazione del territorio, da attuare mediante attività connesse alla propria storia, cultura e tradizione, si inserisce la volontà dell' Assessore  alle  Attività Produttive ad ampliare lo storico mercato settimanale con il coinvolgimento  di  tutte le attività commerciali, aziende e associazioni salentine che intendono proporsi con l'esposizione e la vendita dei propri prodotti.

Gli interessati dovranno  far  pervenire  la  propria  adesione compilando l'apposito  modulo, disponibile presso il comando di Polizia Locale o sul sito istituzionale del Comune di Guagnano (da inviare firmato in ogni sua parte, alla casella di posta  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  ) entro il 25/09/2018.

Riteniamo che  la  Festa  Patronale  possa rappresentare  una  grande  opportunità  per  poter dare Vita  ad  una " Fiera Mercato " incentivando, nel contempo, il commercio, le attività produttive e le tipicità del territorio.                                             

                                                                                                                                                     Ass. alle Attività Produttive

                                                                                                                                                              Annelise Sperti

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Giovanni De LucaL'ex Presidente del Consiglio del Comune di Novoli, Giovanni De Luca, da sempre attivo e attento per la sicurezza dei novolesi, oggi Presidente del "Movimento per Novoli" , associazione politico-culturale ha chiesto al Commissario Prefettizio una puntuale verifica delle norme di sicurezza degli edifici scolastici;

Una richiesta di sopralluogo che comprende tutte le scuole, materne, elementari e medie.

In particolare, chiede se "sono state effettuate le prove di carico per la tenuta dei soffitti, il controllo degli impianti anti incendio, la verifica della tenuta delle luci nelle relative stanze e dei soffitti interni dove sono agganciate, e inoltre di avere riscontro da parte dell’ufficio Tecnico delle date degli ultimi provvedimenti in materia."

La sicurezza nelle scuole è un argomento di primaria importanza. Dare la massima attenzione a questo argomento è fondamentale per la sicurezza di tutti.

 

 

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Pagina 1 di 154

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi39
Ieri160
Questa Sett.1000
Questo Mese2336
Totale1493247

Sabato, 15 Dicembre 2018 07:51

Chi è on line

Abbiamo 117 visitatori e nessun utente online