Curiosità
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Valentina Capoccia

Valentina Capoccia

Ingegnere Informatico, Valentina ha da sempre avuto predilezione per tutto ciò che riguarda il sociale, la cultura e lo sport.

Vicepresidente dell'Associazione Culturale fino a settembre del 2016.

Si terrà venerdì 14 settempre la prima edizione del concorso di canto "A night for music", evento organizzato a scopo benefico in favore dell'associazione SMA.

Patrocinato dal Comune di Salice Salentino e con la collaborazione dell'associazione culturale Salic'è e dell'Avis di Salice Salentino, la serata verrà presentata da Davide Persano, Viola Simmini e Lorenzo Mazzotta.

Un concorso aperto ad ogni fascia d’età che vede in programma interventi di importanti realtà locali come la "Compagnia della Piccola Luna", Alessia de Blasi, Giovan Informazioni e "I ritmo binario".I partecipanti saranno valutati da una giuria competente che stabilirà quali saranno i primi tre finalisti che si contenderanno i posti nel podio.L'importante e lodevole serata di beneficenza avrà luogo presso il Centro Polifunzionale di Salice Salentino "Padre Benigno Perrone" alle ore 20.30.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Si terrà domani, domenica 17 giugno 2018 alle ore 18,30 l'appuntamento "Prevenzione Rosa con il SENO... di poi".

Un incontro organizzato dall'associazione Chiaramente, il Comune di Salice Salentino, la Proloco di Salice Salentino, Amici delle bocce, Parrocchia di San Giuseppe, Spazio Liquido con Media Partner la testata giornalistica Salic'è, l'espressino quotidiano.

Obiettivo principale del convegno, che sarà ospitato presso il Centro Polifunzionale "Benigno Perrone", è quello di accendere i riflettori, informare e sensibilizzare grazie agli esperti che interverranno.“Prevenzione Rosa – Con il SENO … di poi – Prevenzione, Diagnostica e Cura del cancro al seno” da settembre diventerà un progetto itinerante dell’Associazione Culturale “ChiaraMente”, patrocinato dall’Unione dei Comuni del Nord Salento e dal Comune di Salice Salentino che tratterà il tema delicato e attuale del “cancro al seno” in diversi Comuni del Salento. 

Domenica sera, alla presenza di numerose autorità locali e nazionali, l’Avvocato Serena Assenzio modererà la serata dando spazio ai dottori Salvatore Tondo (chirurgo senologo), Arturo Baglivo (chirurgo ecografista) e Carlo Olla (anatomopatologo), alla dott.ssa Valentina Rucco (psicologa clinica), la dott.ssa Angela Della Porta (Assistente Sociale Specialista, Counselor, Mediatrice familiare e dei conflitti). Durante la serata non mancheranno interventi chiesti in estemporanea alle autorità presenti ed una testimonianza diretta.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Doveva tenersi nella giornata di ieri il Consiglio Comunale di Salice Salentino che è stato invece annullato a causa di un'anomalia che il Consigliere di Opposizione Alessandro Ruggeri ha notato nella pubblicazione della convocazione della seduta sull’Albo pretorio online.

"Quello che sto per dire è frutto di una lunga meditazione" ha esordito il rappresentante di Salice nel cuore per poi spiegare il motivo del suo intervento arrivato prima della trattazione del primo punto del Consiglio "Eccepisco con forza la nullità di questo consiglio comunale".

Oggetto della contestazione un avviso pubblicato sull'albo pretorio online il 12 giugno notte ma che riporterebbe una data antecedente e che, oltretutto, si sovrapporrebbe ad una concessione edilizia dell'8 giugno.A seguito delle dichiarazioni di Ruggeri, il Sindaco Rosato, ha espresso rammarico dovuto alla necessità di un confronto su altri ambiti e per il bene dei cittadini salicesi "Cerchiamo di confrontarci sui bisogni, cerchiamo di confrontarci con rispetto" ha suggerito il Primo Cittadino, sottolineando "Per questo passaggio non siamo noi politici ad essere toccati, lo saranno eventualmente, e mi dispiace per loro se è vero, i dipendenti. Vi assumete la responsabilità di quello che state facendo!".

Quello che potrebbe essere una disattenzione non voluta e che, per la Segretaria Comunale, non risulterebbe abbastanza per inficiare la seduta è invece risultato motivo di attenzione ed è stato la causa della sospensione del Consiglio Comunale.

Il Sindaco Rosato ha dichiarato nulla la seduta "lo faccio perchè qualcuno non deve avere l'alibi di abbandonare sistematicamente l'aula" ed ha ricordato che "neanche nei periodi più bui di confronto politico" vi è stata "l'esibizione della miseria umana da parte dell'opposizione."

E' proprio a tal riguardo che si esprime Antonella Persano, Coordinatrice Enti Locali  di Forza Italia, solidale alla presa di posizione del Sindaco Rosato e dell'amministrazione tutta contro un'opposizione "politicamente scarsa e misera oltre che accecata da risentimento personale verso il sindaco e la maggioranza".

"Bene ha fatto il Sindaco ad annunciare sin da ora un confronto politico con l'opposizione senza fare sconti a nessuno" ha dichiarato Persano "laddove emergeranno responsabilità serie e accertate di danni provocati al Comune e ai cittadini salicesi dalla precedente amministrazione Tondo il Sindaco Rosato andrà avanti nelle sedi opportune" rimarcando quanto "i consiglieri di opposizione Ruggeri, Marinaci e Grasso stanno solo tentando di mettere bastoni tra le ruote alla maggioranza di Rosato che va invece per la sua strada con tanti progetti finanziati senza perdere alcuna opportunità di crescita e sviluppo per il nostro paese".

Proprio in tema di progetti e crescita del paese la rappresentante di Forza Italia pone l'attenzione della cittadinanza su due importanti tematiche che, l'Amministrazione, sta portando avanti in queste ore. 

Il primo punto è il "Patto sulla Sicurezza" che prevederà interventi nel Comune di Salice Salentino a tutela della sicurezza pubblica. "Ancora una volta chiedo: l'opposizione non ha nulla da dire al Sindaco?" chiede Persano.

Altra problematica che sta affrontando Salice Salentino in queste ore è la forte grandinata avvenuta nella giornata di ieri, una precipitazione che ha arrecato danni alle coltivazioni agricole e che, stando alle prime verifiche, pare siano ingenti. "Il Sindaco di Salice Tonino Rosato il primo a mobilitarsi sin dalle prime ore dopo la violenta grandinata di ieri, avviate tutte le procedure per il riconoscimento dello stato di calamità nel feudo di Salice, sono queste le cose serie che un Sindaco deve affrontare subito senza indugi e con il massimo impegno per il suo paese e Tonino Rosato lo ha fatto passando tutto il pomeriggio negli uffici comunali ed in stretto contatto con la struttura della Regione Puglia per fare tutto ciò che è in suo potere e dopo una intera mattinata passata ad affrontare un Consiglio Comunale dove l'opposizione non ha svolto il suo ruolo istituzionale ma ha soltanto giocato e perso tempo" e ancora una volta pone, all'opposizione salicese, la questione"dove è oggi l'opposizione di fronte ad un evento così eccezzionale che mette in ginocchio gli agricoltori salicesi?"

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Tutte le bambine da piccole sognano di essere principesse, quasi tutte le favole narrano di un reame e tante di esse di un principe che cerca moglie. Lo scorso 19 maggio non c'è stata trasmissione che non abbia parlato del royal wedding fra il Principe Harry e Meghan Markle, la coppia che ha fatto sospirare le giovani di tutto il mondo.

Ed ecco che, da appassionata londinese, ho fatto una cosa che non facevo davvero da tanto: zapping televisivo alla ricerca di immagini, video e dichiarazioni da palazzo reale.

Spulciando qua e là fra i social ecco che nella mia mente si è concretizzata l'immagine di lei, una giovane Salicese, innamorata come me della capitale britannica che però ha avuto il coraggio di fare un passo che io, per vari motivi, ancora non ho fatto: quello di prendere le proprie cose metterle in una valigia e partire con destinazione Aeroporto di Stansted (eh si, Stansted perchè ora i voli con compagnie come Ryanair, che da Brindisi atterrano solo a Stansted, sono talmente low cost che ti verrebbe sempre di prenotarne uno).

Così ho pensato di scriverle e, benedetti siano i social, mi sono messa in contatto con lei tramite Facebook. "Ciao Fede, sei online?" le ho scritto e lei, prontamente, mi ha risposto "Ciao si, dimmi pure". La sua risposta veloce ed educata ha fatto nascere un sorriso affettuoso sul mio volto ricordandomi di quanto fosse una ragazza educata, solare e con il sorriso presente sempre sul suo volto, una di quelle persone a cui pensi piacevolmente. Ed è così che abbiamo chiacchierato per un pò di ore e un pò di giorni. Mi sono fatta raccontare come vive la sua vita a Londra dove fa la "nanny" da maggio 2016 e che sogna di poter far parte di un asilo nido dall'anno prossimo. Scommetto che molti di voi si staranno chiedendo "Cos'è la nanny?"; la nanny altro non è che la "tata", a dispetto dei luoghi comuni che vogliono questa figura come un'anziana signora, Federica Scozzi è una giovane, anzi giovanissima, tata.

Che relazione c'è tra Federica e il royal wedding? Di certo non è stata la sposa (anche se glielo avrei augurato)!

La giovane nanny è da sempre stata quella che potremmo definire una grande appasionata della corte britannica tanto che, da anni, non perde occasione di essere presente alle uscite pubbliche organizzate ufficialmente dai reali.

E' stata presente negli anni 2016 e 2017 al "Trooping the Colour" che il Regno Unito ha celebrato in occasione del compleanno della Regina e, anche domenica scorsa, non ha perso occasione di vedere la famiglia Reale sul famoso balcone di Buckingham Palace ad ammirare la spettacolare parata area con il naso all’insù.

In occasione del Royal Wedding Federica ha dato il massimo di sè: si è posizionata dal giorno precedente al matrimonio nei pressi del Castello ed ha dormito per strada con il suo fidanzato tutto per poter partecipare al grande evento.

Ore ed ore di attesa finchè il portone non si è spalancato e da esso sono usciti i due principini. Wau! Una forte emozione quando il fratello maggiore dello sposo, il principe William, si è avvicinato alla nostra Federica e le ha chiesto da dove venisse e se fosse lì per il matrimonio. Insomma, un sogno realizzato per la nostra amica divenuta oramai una londinese. Chissà, se in futuro, saremo nuovamente "compaesane"!

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Arriva un attacco per l'amministrazione comunale  di Salice Salentino da parte della minoranza "Salice nel cuore" e dal Partito Democratico di Salice Salentino che accusa la maggioranza "guidata dal sindaco leghista Tonino Rosato e dal vicesindaco socialista  di destra Mimino Leuzzi" di "Una raffica di provvedimenti “ad personam”".

"lascia sgomenti per l’inaudita politica “familiare” messa in campo dalla Giunta (spudoratamente a beneficio degli assessori e dei loro congiunti) e per altre scelte che penalizzano le professionalità dei tecnici locali." dicono Alessandro Ruggeri, Silvia Grasso ed Enzo Marinaci che specificano nel dettaglio che segue:

"Ecco alcuni incredibili atti adottati dal duo Rosato & Leuzzi:Ecco alcuni incredibili atti adottati dal duo Rosato & Leuzzi:
- un assessore si fa asfaltare la strada vicino casa, completandola anche di marciapiede (lavori non previsti dal progetto di 200.000 euro lasciato in eredità dalla passata Amministrazione Tondo);- Il Tar di Lecce, pronunciandosi su ricorso presentato da un parente di un assessore, ha ordinato al Comune di attivare la riqualificazione urbanistica di una zona di proprietà del primo.  La cosa assurda è che il Comune non si è costituito in Giudizio per difendere i propri interessi. Ma vi è di più. Con Delibera di Giunta n. 69 del 30 aprile 2018 (assenti gli assessori di riferimenti che dovevano assumersi la responsabilità delle relative decisioni), il sindaco e le due assessori, tra la scelta di rinnovare il vincolo urbanistico dell’area per ulteriori cinque anni (F3.1 – viabilità) oppure modificare la qualificazione urbanistica della zona rendendola tutta edificabile, cosa hanno scelto? Semplice: la seconda ipotesi e cioè far dichiarare la decadenza dei vincoli per far diventare EDIFICABILE e per di più prevedere anche una strada a servizio dei suoli!!!- il sindaco Rosato, per sostituire temporaneamente (per almeno cinque mesi) un capo Settore assente, ha attribuito qualifica superiore alla moglie dell’assessore Mimino Leuzzi, nominandola Responsabile del settore “Affari generali e Istituzionali, Risorse umane e Servizi democrafici” e attribuendole funzioni dirigenziali. Oltre alla scelta politicamente inopportuna, questa decisione  implica costi per il Comune e per la comunità ( circa 700 euro al mese) che si sarebbero potuti risparmiare affidando, ad esempio,  ad interim il Settore ad altro dirigente comunale in servizio).
E che dire, poi, della decisione di affidare lavori del Cimitero ad una ditta il cui titolare è parente di un assessore? Oppure dell’esclusione dei tecnici di Salice da ogni incarico di progettazione? O del fatto che sono state portate al massimo le indennità di carica di sindaco e assessori?  O ancora della modifica dello Statuto per zittire eventuali dissensi interni e per assicurarsi la poltrona di sindaco e di assessore fino alla fine? o il verde in totale abbandono? O le strade appena asfaltate che vengono interessate da scavi per allacci di fogna? O del personale delle pulizie licenziato dopo dieci anni di lavoro presso il Comune?E l’elenco potrebbe continuare!!! Ma preferiamo fermarci qui e dirvi tutto nel nostro prossimo Comizio. Molto presto!
C’è da chiedersi: perché questa sequenza lunghissima di atti politicamente e amministrativamente sfacciati? Forse volevano stordirci da tanta spudoratezza per lasciarci senza parole? O pensano di avere a che fare con un’opposizione cieca e con una comunità ingenua? 
Sindaco e assessori: siete senza vergogna e dignità!
Amministrare una cosa pubblica richiede doti di imparzialità che, purtroppo, non sono possedute da sindaco e assessori in carica. Per darsi un’aria di competenza o di saggezza amministrativa o per fingersi vittima di accuse infondate, non bastano le belle parole che il sindaco copia da qualche manuale di citazioni  senza distinguere tra autore ed editore e poi pubblica su Facebook! 
Rosato, Leuzzi e gli altri amministratori stanno facendo perdere fiducia nelle istituzioni e nella Res Publica!
Al sindaco e alla Giunta consigliamo:
DIMETTETEVI !!!
Tornate a casa prima che questa politica “ad personam” possa sfociare in conseguenze amministrative gravi; con ripercussioni,  purtroppo, anche per il nostro amato paese."

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Proprio non accenna a terminare la contrapposizione della consigliera Cuppone nei confronti del Sindaco Rosato, con il quale pare non ci sia la condivisione di nessuna delle scelte amministrative.

Un salto nel passato al consiglio del 2 agosto 2012 per ricordare al Sindaco “con quanta passione si rivolgeva alla Maggioranza perché rinunciasse della sua indennità di carica in toto”.

Di seguito la nuova presa di posizione della consigliera Cuppone.

Sindaco, mi era proprio sfuggito il Suo (?) malizioso “incipit” del comunicato che ha inviato e pubblicato il 12 maggio 2018 da Salic’è.

Sindaco, perché non cambia “Consigliere”? Vede, più Lei scrive sotto dettatura, più si conferma fonte inesauribile di autolesionismo e di sforamento nel ridicolo.

Lei si è permesso improvvide, gratuite illazioni, non offensive perché senza “sostanza”, su “problemi personali ed economici …(“incipit” di cui si è assunto paternità e responsabilità!), con un messaggio intriso di “venenum” (veleno) e soltanto di questo.

Vorrebbe così atteggiarsi a gran politico (e non lo è!) e non si accorge di apparire un qualsiasi sprovveduto!

Questa volta, anche per “illuminarla”, voglio prenderla sul serio, così come Le auguro di non prendere più sul “serio” il suo “Consigliere – estensore”!

Perché, Sindaco, visti i risultati (Emilio Fede docet!), farebbe bene ad abbeverarsi all’acqua del “Suo pozzo”, perderebbe forse in “forma”, ma guadagnerebbe in genuinità e sostanza.

Eviterebbe oltretutto di essere paragonato ad un “Simbionte”, ovvero “organismo che vive in rapporto con altri esseri, ma che non per forza ne trae vantaggi”.

Sindaco, ricorda il Consiglio Comunale del 02.08.2012 e il Suo intervento, da Consigliere di opposizione?

Ricorda con quanta passione si rivolgeva all’allora Maggioranza perché rinunciasse all’indennità di carica non al 50% ma al 100% (“in toto” Lei diceva!), così da dare un segnale forte di impegno al paese, sì da destinare quelle risorse (ben 54.000,00 euro) al settore dei servizi sociali. Quanta retorica politica e quanta solidarietà per i compaesani meno abbienti nel Suo appello, da Consigliere di minoranza!

Ecco, Sindaco, confrontiamo la realtà di oggi con la realtà di ieri: indennità di carica di Sindaco e Assessori, Amministrazione Rosato, aumentata al massimo disponibile (100%, in toto, secondo il verbo “Rosato”!), ovvero raddoppiata rispetto alla pregressa Amministrazione!

Morale, anzi “amorale” dei fatti e conclusione logica e deprimente: “i problemi personali ed economici di ognuno di noi (Sindaco – Giunta e Consiglieri Comunali tutti, N.D.A.!) non SONO di interesse della collettività (Sindaco dixit!)”, ma allora, Sindaco, il raddoppio dell’indennità di Sindaco ed Assessori, quali problemi personali ed economici hanno risolto, considerato che, in assoluto, non sono di interesse della “collettività” Salicese? E quei 54.000,00 euro che nel 2012 servivano per “forte segnale di equità sociale” e per impinguare la misera dotazione dei Servizi Sociali, oggi non servono più? A chi servono?

Sindaco, in tutta onestà e contrizione “confesso”, davanti a Salice tutta, di aver votato “SÌ” alla delibera istitutiva l’aumento delle indennità di carica. Ero non solo alle “prime armi”, ma anche alle prime esperienze di Consigliere Comunale e alla “prima conoscenza” della S.V. e della “competente” Giunta.

Da allora ho “provveduto” e continuerò a “provvedere” con sempre più attenta coscienza e sempre e soltanto per l’interesse di Salice tutta!

Rammento: "Quando smetterete di dire bugie su di me, io smetterò di dire verità su di voi"!

 

Sonia Cuppone

Consigliere Comunale di Salice S.no.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Arriva presso l’aeroporto militare di Galatina l'ultimo progetto di "FANTASYLANDIA", Cooperativa Sociale Onlus attiva sul territorio salentino dal 2011 nell'ambito del sociale.Arriva presso l’aeroporto militare di Galatina l'ultimo progetto di "FANTASYLANDIA", Cooperativa Sociale Onlus attiva sul territorio salentino dal 2011 nell'ambito del sociale.
E' stata battezzata con il nome “Nido degli Aquilotti” la struttura che accoglierà fino a 16 bambini dai 3 ai 36 mesi del personale dipendente e della società civile con  rette a carico della Regione Puglia.
Ad attendere i più piccoli un gruppo di lavoro qualificato e caratterizzato dalla passione per l’istruzione e la formazione.
Una serie di vecchi locali dismessi sono stati trasformati e ripensati, colorati ed arredati per creare spazi ad hoc per i piccoli.
Pochi giorni fa l'inaugurazione a cui erano presenti il Comandante delle Scuole dell’Aeronautica Militare, generale di squadra aerea Umberto Baldi, l’Ordinario Militare Monsignor Santo Marcianò, e numerose autorità locali tra cui i sindaci dei paesi vicini.    
Il col. pilota Luigi Casali, comandante dell’aeroporto, ha sottolineato che “la realizzazione dell’asilo nido costituisce un significativo traguardo per migliorare la qualità della vita del personale, recependone bisogni e aspettative”. Il generale Baldi, nel corso del suo intervento, ha posto l’accento sul processo di internazionalizzazione della scuola di volo di Galatina che “porta indubbi benefici all’intero Sistema-Paese”; ha voluto infine rimarcare il forte connubio della Base aerea con il territorio circostante.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Mercoledì, 16 Maggio 2018 09:34

La vita è bella... Tu no!

Sarà la spendida corinice del Teatro Paesiello ad accogliere, l'11 giugno, la prima nazionale dell'eclettica e divertente commedia "LA VITA È BELLA... TU NO!".

Un'opera messa in scena dell'Associazione Culturale Oneira, scritta e diretta da Mattia Pascali che si contraddistingue per i toni brillanti, comici e goliardici ma mai volgari, narra la storia di un importante produttore cinematografico di origini kazake che, sul punto di morte consegna una teiera al nipote, figlio di sua sorella.

Questi, rimasto deluso dalla misera eredità, invoca involontariamente il Genio in essa contenuto. Per esaudire il desiderio del suo nuovo padrone, ovvero incassare un’eredità ben più cospicua, il Genio sarà costretto a tornare indietro nel tempo allo scopo di impedire al produttore di lasciare l’Italia, rischiando di perdere i propri capitali, e rientrare in patria per sfuggire a una delusione d’amore. Tra gag esilaranti e avvincenti equivoci, riuscirà il nostro Genio a perseguire il suo macchinoso intento?


L’autore: Mattia De Pascali, dedito soprattutto al cinema, come sceneggiatore e regista, torna a dedicarsi al teatro, dopo una breve esperienza romana.

Tra i suoi lavori, il più recente è il film McBetter, la cui uscita in home video è prevista per l’autunno.

Gli attori impegnati sono:

Massimo Mangia, un leccese romano che, dopo aver calcato i migliori palcoscenici della capitale, torna alle sue radici salentine, interpretando il Genio/Franz;

Donatella Reverchon, romana ma con cittadinanza leccese, porta la sua Roma in Salento, interpretando Esterina Panacchioni;

Maurizio Aiuto, abituato alle luci del cinema, si cimenta a teatro portando la sua estrosità, interpretando il magnate Zzurrovkij;

Alessandro Stajano, nipote della celebre Giò Stajano da cui ha ereditato verve e classe, triplica la sua performance regalandoci, tra gli altri, un’esuberante Lola Pamplona;

Elena Oliverio, al suo debutto teatrale, stupisce per la sua naturalezza interpretativa di Katharina.


11 Giugno 2018 ore 20.30

TEATRO PAISIELLO

Via Giuseppe Palmieri, 83, 73100 Lecce

Biglietti: platea € 10,00 Palchi Centrali € 10,00 Palchi laterali € 8,00 Loggione € 5,00Botteghino: 328 4717266

info: 328 4717266

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

https://www.facebook.com/vitabellano

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ancora una volta, oggetto della discussione sul palazzo municipale salicese, è la posizione della Consigliera Sonia Cuppone.

La Consigliera, votata all'interno della lista Uniti per Salice, da tempo ha dimostrato un allontanamento dalla maggioranza "non devo rendere conto a nessuno, men che meno agli infausti interlocutori di oggi" ci aveva dichiarato in una passata intervista.

Il Sindaco Rosato, a seguito di comportamenti che, a suo dire, si sono dimostrati non solo privi di coerenza ma anche tipici di chi conduce un'opposizione alla maggioranza ha risposto alla Cuppone quanto segue.

"Convinto che i problemi personali e quelli economici di ognuno di noi non siano di interesse della collettività, ritengo comunque opportuno chiarire alcuni aspetti che riguardano le esternazioni della Consigliera  Cuppone.

Intanto, vorrei fosse chiaro che non ho mai avuto alcuna velleità di essere “padrone delle ferriere” e giammai ho preteso di disporre di altro, rispetto ai compiti e doveri che il mandato conferitomi richiede.

Consiglio invece, a chi mi considera “Sua Maestà”, la lettura del “Padrone delle ferriere” di Geogers  Ohnet: è una storia sentimentale e a tratti melodrammatica, che trovo particolarmente aderente al temperamento della Consigliera e che potrebbe anche rasserenarla e addolcirla, almeno quanto basta.

È sconveniente per un consigliere comunale, a prescindere dalla sua collocazione in maggioranza o no, disquisire sui modi e sui comportamenti strumentalizzando le parole e i fatti.

Interlocutori poco seri, violenze verbali, supponenza e sciatteria.

Declinazioni di un vecchio dizionario politico che evidenziano una forma priva di qualsiasi contenuto, un polemica sterile e per nulla costruttiva, che peraltro presupporrebbe, se coerenza ci fosse, un allontanamento, un prendere le distanze ma invece… le parole rimangono contenitori vuoti e non seguono i fatti.

Anzi, quasi con accanimento terapeutico, la Consigliera Cuppone rivendica l’appartenenza ad un gruppo del quale sin dal primo momento non ha condiviso nulla.

Grottesca, la circostanza.

Nel merito, e in relazione alle competenze per le quali Cuppone è stata invitata a far parte della coalizione, devo fare delle considerazioni.

Come mai, nonostante la sua accademica formazione giuridica, non conosca, o peggio non comprenda cosa il suo ruolo le consenta e cosa no.

Forse non sa che è il Consiglio Comunale che discute le “proposte di delibere” e che, quando occorre, queste ultime possono essere modificate con degli emendamenti, così come è successo nell’ultimo Consiglio.

Forse non sa che la sede preposta per la discussione delle proposte di deliberazione e per sollevare eventuali obiezioni ad esse è, per i consiglieri di maggioranza e per chi si riconosce in detto ruolo, il pre-consiglio e nelle riunioni propedeutiche allo stesso.

Faccio inoltre presente che, nel nostro ordinamento giuridico, gli atti amministrativi sono, per lo più - quando ricorrono le condizioni - illegittimi, e non è contemplata la categoria degli atti “invotabili”…

Dovrei soffermarmi anche sulla possibilità di nullità degli atti, che maldestramente la Consigliera paventa, ma credo possa riparare ripassando l’argomento sui suoi testi universitari.

Tutto il resto, appartiene alla sua elucubrazione dei fatti.

Per quanto mi riguarda, senza alcuna supponenza, ho solo preso atto dei suoi comportamenti e disconoscendole la coerenza che proclama in ogni dove, le ho solo augurato buon lavoro là dove lei stessa – di fatto – si è collocata, ovvero nei banchi dell’opposizione."

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Forte partecipazione a Salice Salentino nella domenica di Pasqua per la Sacra Rappresentazione Teatrale della Passione di Gesù Cristo "CHRISTUS" messa in scena dal Centro Sociale Parrocchiale "Don Mario Melendugno" e diretta da Rino Fantastico.
Una tragedia itinerante che ha le sue origini nel lontano 1997 e che, Salice Salentino e i paesi limitrofi, attendono con trepidazione.La rappresentazione, fissata per il giorno 25 marzo, è stata poi spostata al primo aprile causa mal tempo.
In scena Iacopo Tonello nelle vesti di Gesù, Nicoletta Cotugno interpreterà invece Maria.
Gli altri ruoli saranno interpretati da Francesco Matteo (Simon Pietro), Stefano Palazzo (Giovanni) Massimo Ligori e Giuseppe Verdesca (sommi sacerdoti), Roberto Tonello (sacerdote), Alessandro Fantastico (centurione), Pierpaolo Verdesca e Giampiero Melechì (1° e 2° manipolo vicino a Gesù), Giuseppe Fantastico (Ponzio Pilato) Teresa Vallone (Claudia), Francesco Leone (demonio), Sandro Leone sarà il cronista (voce fuori campo).
Importante il contributo di Franco Verdesca, da sempre nel ruolo di Gesù, che questa volta è stato al di là della scena.
Oltre 150 volontari, tra attori, figuranti e tecnici, sono stati coinvolti in una nuova edizione, arricchita di molte novità e che hanno reso la rappresentazione più suggestiva e coinvolgente.
Un’iniziativa promossa dal Centro Sociale Parrocchiale diretto da Stefano Orlandino che ha trovato la collaborazione dell’Amministrazione Comunale e con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Lecce, Gal "Terra d’Arneo", Unione dei Comuni "Nord Salento".

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Pagina 1 di 22

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi576
Ieri157
Questa Sett.576
Questo Mese5507
Totale1475891

Lunedì, 24 Settembre 2018 19:19

Chi è on line

Abbiamo 153 visitatori e nessun utente online