Ambiente
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Sandro Rizzo

Sandro Rizzo

Associazione Culturale Salic'è.

Testata Giornalistica Salic'è l'Espressino Quotidiano

https://plus.google.com/107487753267520857467

URL del sito web: http://www.sali-ce.it
Venerdì, 26 Luglio 2019 10:29

Non raccontarmi il cielo di Luigi Palazzo

La poesia rappresenta da sempre dolce espressione dell'anima, ciò che si ha dentro e si vuol comunicare all'esterno.

E' così che Luigi Palazzo, giovane avvocato Salicese, ha voluto trasmettere attraverso le sue rime disegnando una mente che pensa e che, al contempo, sta già creando. Tra le righe si legge di vita e di morte, di sensibilità e di insensibilità, di valori, di speranza, tutto corredato di sentimenti, di emozioni e sensazioni.

Stasera, presso l'open space di Palazzo Carafa, alle ore 19 si potranno assaporare tutte quelle parole che parlano di vissuto, di esperienze, di un'anima pulsante, quella di Luigi Palazzo.

Alla serata parteciperanno Stefano Minerva (Presidente della Provincia di Lecce), Carlo Salvemini (Sindaco di Lecce), Salvatore Cosentino (magistrato e autore teatrale), Piero Manni (editore). Modererà lo scrittore GiacomoToma. Letture a cura di Ilaria Giannotta.

"Non raccontarmi il cielo" vi aspetta, non mancate.

Il libro. Il fiore della poesia di Luigi Palazzo sboccia sul terreno intellettuale e morale. È espressione vivente di umanità. La sua filosofia, mai disgiunta da un'anima pulsante, è metodo di umanizzazione. La sua rima è linfa per il pensiero. La raccolta, nella sua tripartizione, disegna una mente che mentre vive pensa e mentre pensa crea. L'autore pennella impressioni che uniscono filosofia e poesia, intese come autentiche espressioni del mondo del sensibile, e anche dell'insensibile. Per un canto della vita che si fa anche canto della morte. Mai disgiunta dai sentimenti, però. Si fanno poesia i pensieri, proiettati in tutte le direzioni possibili, soprattutto verso quelle più ricche di senso e di valore. Il senso della speranza, che non fa smettere “di guardare la luna e parlarci / anche quando scappa”; il valore della dignità, che ha “sguardo fermo, occhi onesti / il respiro affannoso di chi sta combattendo col mondo e sta vincendo, nonostante tutto”.

L'autore. Luigi Palazzo è nato a San Pietro Vernotico, in provincia di Brindisi, nel 1986, vive a Salice Salentino. Avvocato, autore di contributi giuridici su riviste di settore, è da sempre impegnato in progetti culturali e ha firmato testi e regie teatrali. Questa è la sua prima raccolta poetica.

 

 

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Non sono passati anni, neanche mesi ma solo pochissimi giorni da quando abbiamo visto il risultato di tanto impegno da parte dei nostri ragazzi; bambini dal punto di vista anagrafico ma adulti nell’impegno di portare avanti un progetto ambizioso, duro, severo, quello di ripulire il nostro paese.

Il progetto “Partiamo da Salice” svoltosi nella ricorrenza della “Giornata della Terra” ha visto scuole ed amministrazione in un evento di sensibilizzazione del problema dei rifiuti.

Ma purtroppo siamo di botto ritornati alla dura realtà ed è proprio di oggi la notizia dell’aver colto in flagranza di reato un cittadino salicese intento a scaricare rifiuti nelle campagne circostanti il nostro paese diventate oramai discariche a cielo aperto.

Di questo e di tanto altro, si parlerà  sabato 26 maggio alle ore 19.00 presso il Centro Parrocchiale “Don Mario Melendugno” a Salice Salentino in un evento organizzato dall’Associazione ITACA e dall’Associazione “San Francesco” Amici degli Animali.

L’incontro verterà sul tema della tutela ambientale e la salvaguardia degli animali, argomenti purtroppo sempre attuali, il ruolo delle  associazioni di categorie e l’impegno dell’amministrazione ad affrontare queste problematiche.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Giovedì, 24 Maggio 2018 20:34

ESERCITAZIONE “CORVUS CORAX”

CONCLUSA LA PRIMA FASE

DELL’ESERCITAZIONE “CORVUS CORAX”

Aeronautica Militare e Guardia di Finanza insieme in Puglia per migliorare l’integrazione nella lotta a minacce asimmetriche e ad attività criminali

​​​​Un ultraleggero trasporta clandestinamente materiale illecito attraversa lo spazio aereo italiano. Il sistema di difesa aerea dell’Aeronautica Militare (AM) si allerta su segnalazione della Guardia di Finanza (GdF). Il velivolo viene intercettato e monitorato a distanza, in modalità “shadow”, da diversi assetti aerei dell’A.M.; quindi è passato in consegna alle unità aeree del Corpo della GdF che lo controllano fino all’atterraggio sull’aviosuperficie di Lecce - Fondone. Qui, ad aspettare il velivolo clandestino, ci sono le pattuglie automontate del Comando Provinciale per le previste attività di polizia giudiziaria.

In realtà si tratta di una simulazione e l’ultraleggero è un velivolo S-208 del 60° Stormo di Guidonia. L’attività, pianificata con cura nell’ambito dell’esercitazione denominata “Corvus Corax”, Corvo Imperiale, si è svolta nella mattinata di giovedì 24 maggio e avrà un seguito il prossimo 28 maggio. Questa volta però sarà impegnato un gommone della Guardia di Finanza che simulerà un natante veloce adibito al trasporto illegale di armi o sostanze stupefacenti che penetra le acque territoriali italiane fino all’approdo sul litorale pugliese.

L’esercitazione mira a ottimizzare l’integrazione tra le Istituzioni dello Stato e a dimostrare come l’utilizzo sinergico di diverse componenti militari e Corpi armati dello Stato consenta di ampliare le possibilità di impiego del dispositivo di Difesa Aerea a supporto delle operazioni delle Forze dell’Ordine, a tutela della comunità e della legalità.

Più in particolare la Corvus Corax, che è alla sua seconda edizione, nasce dall’esigenza, maturata negli ultimi anni, di fronteggiare minacce di natura asimmetrica, rappresentate anche da vettori dall’impiego non strettamente militare, quali ad esempio velivoli dalle basse prestazioni, bassa velocità e volo condotto a bassa e bassissima quota. Con l’edizione di quest’anno, è stato introdotto quale obiettivo dell’intercettazione anche un natante, allo scopo di estendere e ottimizzare la capacità di intervento contro un’altra tipologia di mezzo di trasporto, usato spesso per attività criminali.

Nell’odierna esercitazione l’Aeronautica Militare ha impiegato, oltre agli Enti adibiti al Controllo del Traffico Aereo e della Difesa Aerea e all’S-208, diversi velivoli, che si sono alternati nel controllare a distanza il vettore illegale: i caccia F-2000 “Typhoon” del 36° Stormo di Gioia del Colle (BA), impiegati quotidianamente proprio per difendere lo spazio aereo nazionale; gli elicotteri HH-139 dell’84° Centro C-SAR (Combat Search and Rescue), sempre di Gioia; gli F-35 del 32° Stormo di Amendola (FG), già inseriti nel contesto della Difesa Aerea nazionale, il cui utilizzo per questo tipo di attività è reso possibile dalla sorprendente flessibilità di impiego e dalla sua elevatissima capacità di raccogliere informazioni senza essere osservato; infine il CAEW (Conformal Airborne Early Warning), vera e propria stazione volante di scoperta, comando e controllo, anch’essa esempio di tecnologia avanzata, in grado di dialogare con tutti gli assetti coinvolti e coordinarne le operazioni.

L’elicottero HH-139 della GdF, recentemente acquisito dal Corpo nell’ambito di un complessivo programma di ammodernamento della propria flotta, è dotato di un innovativo sistema di missione (denominato RW ATOS) costituito da sensori di ricerca e scoperta ad altissime prestazioni che permette di eseguire, anche in tempo di notte, missioni di pattugliamento aeromarittimo per il contrasto dei traffici illeciti perpetrati in danno dell’Italia e dell’Unione Europea, nell’ambito dei compiti in via esclusiva di polizia economico-finanziaria e di polizia unica del mare attribuiti al Corpo.

La Guardia di Finanza, forte delle recente attribuzione della responsabilità operativa esclusiva di garantire l’ordine e la sicurezza pubblica in mare, partecipa al dispositivo di avvistamento e intercettazione mediante l’impiego dei suoi assetti aeronavali, quotidianamente impegnate nelle attività di contrasto ai traffici illeciti.

Le operazioni sono coordinate a livello nazionale dalla Centrale Operativa del Comando Generale della Guardia di Finanza, coinvolgendo i Comandi Provinciali di Bari e Lecce e il Reparto Operativo Aeronavale di Bari.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Giovedì, 24 Maggio 2018 11:06

GAS RADON - Killer Silenziono

Il Radon è una gas nobile radioattivo naturale, che fa parte della grande famiglia delle Radiazioni Ionizzanti, che si forma come prodotto del decadimento dell’uranio naturalmente presente nel suolo.  Il radon è ritenuto un "killer silenzioso”: è un cancerogeno certo per l’uomo, ma raramente se ne parla e difficilmente si è consapevoli del rischio; esso costituisce la seconda causa di cancro al polmone dopo il fumo di tabacco.

L’esposizione a questo inquinante ha luogo negli ambienti confinati di vita e di lavoro e varia in funzione di numerosi fattori quali la natura del suolo, l’area geografica, la tipologia di edificio, l’assetto impiantistico ecc. 

L’adozione di iniziative da parte di singole Regioni, in relazione al Piano nazionale radon del Ministero della salute, favorisce l’attenzione nel nostro paese a questo importante fattore di rischio per la salute

Nella Regione Puglia è stata emanata la Legge regionale 3 novembre 2016, n. 30 "Norme in materia di riduzione dalle esposizioni alla radioattività naturale derivante dal gas 'radon' in ambiente confinato". 

Giovedì 24 maggio alle ore 18.45 presso il Centro Polifunzionale di Salice Salentino, si parlerà di questo pericoloro GAS Naturale.

L'evento, organizzato da PMItalia in collaborazione con il Comune di Salice Salentino, nasce dall'iniziativa del consigliere Avv. Marco Ligori che alla nostra redazione ha dichiarato: "l'iniziativa rientra in un percorso informativo diretto alla cittadinza, commercianti, aziende e professionisti per una maggiore comprensione del problema e per le azioni da intraprendere qualora vi fosse accertata la presenza di gas radon. E' importante conoscere gli elementi negativi che insistono nel nostro ambiente lavorativo e quotidiano al fine di non compromettere la nostra salute."

Come spiegheranno gli esperti durante il convegno, una volta accertata la presenza di Radon, si può diminuirne la pericolosità con una serie di azioni di rimedio:

- depressurizzazione del terreno;

- aerazione degli ambienti;

- aspirazione dell’aria interna specialmente in cantina;

- pressurizzazione dell’edificio;

- ventilazione forzata del vespaio (es. realizzato con l’uso di elementi tipo ‘Iglù’);

- impermeabilizzazione del pavimento;

- sigillatura di crepe e fessure di muri e pavimenti contro terra;

- isolamento di porte comunicanti con le cantine.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

“ISIS: TRA Diritto Internazionale e prassi italiana”; questo il titolo del convegno che si è tenuto presso l’aeroporto militare di Galatina, sede del 61° Stormo, martedì 4 luglio alle ore 18.00.

A discutere e a confrontarsi sul delicato argomento che è diventato purtroppo parte della cronaca quotidiana, ben sette docenti universitari provenienti da diverse Facoltà come quella di Firenze, Macerata, la Federico II di Napoli, Tor Vergata e naturalmente l’Università del Salento. Moderatore dell’incontro il Dott. Fabio Incalza, Capitano dell’Aeronautica Militare che, proprio nell’ambito del 61° Stormo, riveste l’incarico di Capo del Servizio Amministrativo ma soprattutto di Consigliere Giuridico,  figura di staff che coadiuva il Comandante dell’Ente nell’assolvimento dei propri compiti d’Istituto.

Il convegno, inserito nell’ambito di un’azione di informazione messa da tempo in atto dalla Forza Armata, più che gli aspetti operativi e di contrasto all’azione dell’ISIS, ha affrontato tematiche di natura prettamente giuridica che vanno dal Diritto Internazionale all’aspetto giuridico sul controllo delle comunicazioni oppure al doppio binario processuale in materia di terrorismo.

A fare gli onori di casa il Comandante del 61° Stormo, il Col. Pilota Luigi CASALI,  che, dopo aver  accolto le numerose autorità civili e militari  provenienti dal mondo giuridico, ha espresso la propria soddisfazione legata al fatto che sia stata proprio la scuola di volo da lui comandata ad essere la sede di questo incontro  di alto spessore accademico.

 

Il 61° Stormo di Galatina dipende dal Comando Scuole A.M., l’organo dell’Aeronautica Militare deputato alla selezione, alla formazione e all’addestramento del personale militare. Per questo motivo è particolarmente interessato ad ogni attività che possa promuovere lo sviluppo della persona e migliorare il patrimonio di conoscenze del personale in forza e, segnatamente, degli allievi in istruzione. L’obiettivo primario di tutti i reparti del Comando Scuole è infatti quello di formare, addestrare e ispirare professionisti esemplari, in ogni grado e livello, determinati per realizzare la missione della Forza Armata con idee e fatti di qualità, per il servizio del Paese.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

La Corte dei Conti ha bocciato i bilanci consuntivi presentati per gli anni 2011, 2012 e 2013 dal Comune di Salice Salentino.

Tante le irregolarità riscontrate e reiterate nel tempo da ricondurre a una incapacità di porre in essere una corretta politica di programmazione e gestione finanziaria”, questo è quanto ha espresso dalla CORTE dei CONTI con la Deliberazione nr 16 del 24 Gennaio 2017, disponendo dunque l’inattendibilità dei Bilanci Consuntivi degli anni 2011-2012-2013, avendo riscontrato forti criticità nella gestione finanziaria dell’Amministrazione Comunale.

A tutto questo si unisce la procedura di riconoscimento dei debiti fuori bilancio e la tempistica dei pagamenti che non è stata gestita in modo rituale e nel rispetto dei termini e delle modalità previsti dalla legge.
Appare, inoltre, particolarmente grave il trascorrere di ben sei anni dall’adozione del provvedimento di riconoscimento del debito, senza che il comune abbia ancora estinto la suddetta debitoria in considerazione che la suddetta operazione di rifinanziamento dei debiti avrebbe dovuto, contestualmente, essere accompagnata dall’assunzione dei relativi impegni di spesa, e non invece, come ha fatto il Comune di Salice Salentino, determinare il mero frazionamento degli impegni di spesa ed il rinvio della copertura finanziaria e del pagamento, anno dopo anno (dal 2011 al 2017), di debiti riconosciuti, ancorché, evidentemente privi di adeguati e sufficienti finanziamenti.
Il Comune ha 60 giorni di tempo per produrre i provvedimenti atti a rimuovere le irregolarità e a ripristinare gli equilibri di bilancio.

L’attuale situazione certifica la totale inaffidabilità di una maggioranza e di un assessore al ramo che hanno rappresentato in questi anni il nulla." ci dice il Consigliere Leuzzi "Penso che una tale situazione potrebbe aver indotto il revisore dei conti a rassegnare le dimissioni.
Quelli che pensano di poter impartire lezioni di correttezza amministrativa agli altri hanno proceduto, secondo la Corte dei Conti, in maniera irrituale non rispettando i termini e le modalità previste dalla legge".
In accordo con Leuzzi è Rosato, facenti parte entrambi della stessa coalizione "Uniti per Salice" e di cui il consigliere proviniciale è candidato sindaco "Emerge ancora con forza l'incapacità di un'amministrazione che in questi 5 anni ha prodotto solo ingenti danni alla comunità salicese, un Sindaco non può manipolare la realtà mentire ai suoi cittadini, violando i principi fondamentali della Pubblica Amministrazione.
Il fallimento amministrativo è sotto gli occhi di tutti, se hanno un po' di dignità dovrebbero chiedere scusa ai cittadini salicesi, altro che “ Salice nel cuore”Sarebbe questa l'alternativa? Sarebbe questo il nuovo che avanza? Sarebbero queste le prove generali di una nuova classe che si candida a governare il nostro Paese?sono certo che dalle urne i cittadini sapranno liberarsi in modo definitivo di questi “buoni a niente e capaci di tutto

Tante le domande e le perplessità in vista di una imminente campagna elettorale che vedrà in campo esponenti di questa attuale amministrazione le cui responsabilità sono evidenziate dai fatti.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Martedì, 17 Gennaio 2017 08:48

Nuove risorse del Ministero per l’Istruzione

Nuove risorse del Ministero per l’Istruzione, l’Università e la ricerca per la fornitura di libri di testo per l’Anno Scolastico in corso 2016 2017.

Il bando integra quello già effettuato nel mese di Agosto 2017 ed i beneficiari saranno gli alunni frequentanti i corsi di istruzione obbligatoria, Scuola Secondaria di I° grado ed biennio della Scuola Secondaria di II° grado, e devono appartenere a famiglie che hanno un ISEE in corso di validità tra Euro 10.632,95 ed Euro € 15.000,00.

Pertanto i genitori possono richiedere rientranti nella fascia ISEE possono presentare istanza per beneficiare di questi contributi entro 7 Febbraio 2017 all’Ufficio Protocollo del comune di Guagnano in Piazza Madonna del Rosario.

La domanda è disponibile presso gli Uffici Servizi Sociali, Protocollo oppure è scaricabile dal sito del Comune di Guagnano www.comune.guagnano.le.it.

Commenta l’Assessore Salvatore Cremis: in sostanza questa è una nuova fascia di reddito che si aggiunge alle tre fasce di reddito già esistenti, estendendo di fatto un rimborso per acquisto libri di testo a nuove famiglie con un ISEE più elevato; rammento inoltre che anche chi non ha acquistato libri nuovi presenti ugualmente l’istanza in quanto i libri usati verranno rimborsati al 50% rispetto al costo di listino.

 

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
L'Amministrazione Comunale di Guagnano - Assessorato alle Politiche Sociali e Istruzione - ha destinato risorse proprie di bilancio comunale quale rimborso per spese sostenute per viaggi a favore degli alunni che hanno frequentato le Scuole Secondarie Anno Scolastico 2015/2016 al di fuori del territorio comunale.
Le risorse comunali messe a disposizione sono pari ad Euro 2.500,00 alle quali si aggiungono ulteriori risorse regionali per un intervento totale di Euro 4.900,00.
I requisiti: residenza a Guagnano, ISEE in corso di validità fino a Euro 10.632,94 e non beneficiare di analoghi contributi.
Coloro che non hanno conservato biglietti, abbonamenti, ecc., potranno produrre autocertificazione di avvenuta spesa.
Le domande, disponibili presso l'Ufficio Servizi Sociali in via Emilia Romagna o presso la sede centrale in Piazza Madonna del Rosario o disponibili sul sito del comune, vanno presentate al comune di Guagnano, Ufficio Protocollo, entro il 25 Novembre 2016. 
Commenta l'Assessore alle Politiche Sociali e Istruzione, Salvatore Cremis: dopo il bando comunale degli affitti "CASA SI" (Guagnano unico realizzatore per tale intervento in Regione Puglia con bando comunale senza limiti di superficie teso a evitare situazioni difficili e potenziali sfratti) arriva il bando comunale "VIAGGI SI" per gli alunni le cui famiglie hanno un ISEE relativamente basso grazie al quale le famiglie orientativamente riceveranno circa Euro 140,00.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Lhangar del 10 RMV1
 
Si è svolto il 5 ottobre, all’interno di uno degli hangar dell’Aeroporto “F. Cesari” di Galatina, la cerimonia di cambio al vertice del 10° R.M.V., il Reparto aeronautico che provvede alla manutenzione di tutti i velivoli MB339 e T-346 in dotazione all’Aeronautica Militare italiana e al supporto tecnico-logistico delle barriere d’arresto operanti su tutto il territorio nazionale. L’evento, presieduto dal Generale Ispettore Pierluigi Ciardelli, Comandante della 2^ Divisione del Comando Logistico, ha visto il passaggio di consegne tra il Direttore uscente, il Col. Filippo Trigilio, destinato all’incarico di Capo Ufficio nell’ambito della Direzione Generale degli Armamenti Aeronautici a Roma, ed il Col. Antonio Camillo Cossu, nuovo Direttore.
Nato a Floridia (SR) il 28 marzo 1964, il Colonnello Trigilio è entrato in Accademia Aeronautica nel 1983 con il corso “Centauro IV”. Laureato in Ingegneria Aeronautica, ha prestato servizio presso il 41° Stormo di Sigonella, il CIGMA Toussus Le Noble in Francia, presso l’11° Reparto Manutenzione Velivoli di Sigonella, il Comando Logistico A.M. 2^ Divisione Roma, il 4° Stormo di Grosseto e, successivamente, di nuovo presso la 2^ Divisione del Comando Logistico. Riveste l’incarico di Direttore del 10° R.M.V. di Lecce-Galatina dal 7 novembre 2012.
Il Direttore subentrante, il Colonnello Cossu, è nato a Sorgono (NU) il 5 agosto 1967. È entrato in Accademia Aeronautica nel 1987 con il corso “Grifo IV”. Laureato in Ingegneria Aeronautica, durante la sua carriera, ha prestato servizio presso numerosi Enti tra cui: il 6° R.M.E. di Pratica di Mare, lo Stato Maggiore del Comando Squadra Aerea, la RAMI C130J Lockheed Martin negli Stati Uniti, il Comando Generale delle Scuole A.M., la 46^ Brigata Aerea di Pisa e la Direzione Generale per gli Armamenti Aeronautici.
Durante la cerimonia il Col. Trigilio ha ringraziato ogni singola articolazione del Reparto per il lavoro svolto e rivolgendosi ai suoi uomini ha detto “Costituite un patrimonio di assoluta eccellenza per la Forza Armata che va curato ed accudito con speciale attenzione. Sviluppate sempre nuova passione per ciò che fate ed il futuro sarà per voi radioso”.
Il Col. Cossu, nel suo breve intervento, ha chiesto al personale del 10° RMV di non dimenticare mai l’impegno assunto all’atto dell’arruolamento e che “abbiamo suggellato con il nostro giuramento”.
Il Gen. Ciardelli, durante il suo indirizzo di saluto, ha evidenziato come l’incarico di “Direttore” sia un compito che richiede di gestire risorse umane e materiali “con la massima serietà, onestà, intelligenza e buon senso, nella consapevolezza che solo con l’esempio costante ed attraverso un comportamento trasparente e moralmente irreprensibile si potrà ottenere il supporto convinto e motivato di tutto il personale”. Dopo aver sottolineato l’importanza della sinergia e della condivisione degli obiettivi tra il Reparto Manutenzione e lo Stormo, “a tutto vantaggio dell’Aeronautica Militare”, il Comandante della 2^ Divisione del Comando Logistico ha ringraziato il Col. Trigilio per quanto fatto nei quattro anni di comando, “quattro annidavvero ben spesi, segnati da risultati di primissimo livello” e caratterizzati da un significativo incremento della produzione delle ore di volo.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Martedì 19 Luglio 2016 in occasione dell'attentato al Giudice Paolo Borsellino, avrà luogo la  Cerimonia di Consegna della Carta Costituzionale ai diciottenni organizzata dall’Amministrazione del Comune di Guagnano, Assessorato alla Cultura, Assessori Antonio Sorrento e Andrea Leuci e Assessorato all’Istruzione, Assessore Salvatore Cremis.

Alla cerimonia interverranno il Dott. Carducci Massimiliano Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Palazzo di Giustizia di Lecce, il Comandante della Polizia Locale e della locale stazione dei Carabinieri, iProf. Antonio Calcagni, insegnante, poeta, scrittore, autore di vari testi sulla storia di Guagnano e il Consiglio Comunale dei Ragazzi che durante la serata leggeranno alcuni articoli della Costituzione Italiana

 Il Sindaco Fernando Leone consegnerà a ciascun diciottenne una copia della Costituzione della Repubblica Italiana, all’interno della quale vi è una dedica scritta dall’insegnante Tiziana Marcucci.

Saranno presenti i diciottenni che hanno compiuto i 18 anni tra il 20 Luglio 2015 ed il 19 Luglio 2016, in tutto 56 di cui 26 femmine e 30 maschi.

Durante la serata saranno consegnati attestati di merito a due ragazze giovanissime, Cagnazzo Giulia

terza classificata al premio nazionale ed internazionale di prosa e poesia “Città del Galateo 2016” nella sezione poesia giovani con la poesia “Briciole di fuoco”e Miccoli Gaia di 13 anni ha partecipato alla XII edizione del concorso Letterario istituito dall’Associazione Nazionale Sottufficiali d’Italia – Sezione di Trepuzzi , sezione è intitolata alla memoria del 1° Caporal Maggiore Alessandro Carrisi, deceduto a Nassiriya, in Iraq, il 12 novembre 2003 durante la missione di pace  "Operazione Antica Babilonia".

Gaia ha aderito al concorso presentando un componimento poetico ispirato al dramma dell’immigrazione, che l’Italia – soprattutto le regioni meridionali ed il nostro Salento - vive in prima linea.

Presenterà la serata Marco Renna con la presenza della violinista Chiara Conte.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Pagina 1 di 6

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi2
Ieri126
Questa Sett.641
Questo Mese3167
Totale1536178

Sabato, 24 Agosto 2019 00:21

Chi è on line

Abbiamo 227 visitatori e nessun utente online